Condividi questa pagina:

La Video Ricetta dei Grissini

Uno scambio di email con Elisa di “I Ricami di Aurora” mi ha dato l’ispirazione per fare i grissini torinesi stirati a mano.

La ricetta di Elisa richiede due impasti a distanza di un’ora l’uno dall’altro. L’ho provato e sono venuti bene. In questa mia versione li faccio sul diretto (cioe’ con un impasto solo) per velocizzare il procedimento.

Ho utilizzato la tecnica di taglio e stiratura che usavamo nel panificio di famiglia. In generale potete cercare altre ricette per gli ingredienti e poi seguire la tecnica spiegata nella mia video-ricetta per la lavorazione e stiratura. Poi condividete il risultato con noi come ha fatto Elisa. Grazie Elisa!!!!

Questa ricetta viene bene sia con l’impastatrice che a mano.

Video Ricetta Grissini

(Impasto a Mano)

Video Ricetta Grissini

Con Impastatrice

Ingredienti Grissini

  • 160 g di Acqua
  • 6 grammi di sale
  • 40 grammi di Strutto (o Olio Extra Vergine)
  • 1 cucchiaino di Malto
  • 375 g di Farina 00
  • 10 g di lievito di birra (oppure 4g lievito secco)
  • Fioretto di granoturco, o semolino, o farina di riso per spolverare

Attrezzatura

Procedura Grissini

  • Sciogliete il sale nell’acqua
  • Aggiungete lo Strutto (o l’olio)
  • Aggiungete il Malto
  • Aggiungete meta’ della Farina

  • Impastate fino ad ottenere una pasta cremosa

  • Aggiungete il Lievito
  • Aggiungete man mano il resto della Farina
  • Impastate per 20 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi
  • Date all’impasto una forma ovale

  • Copritelo con un telo

  • Preparate una pellicola trasparente che sia 2 volte piu’ grande del rettandolo di pasta
  • Usando un pennello, ungete la pellicola con olio extra vergine

  • Lasciate riposare l’mpasto per 15-20 minuti
  • Ripiegate la pasta due volte su stessa per dargli forza e create un rettangolo con il lato corto di circa 8 cm (vedi video)

  • Adagiate la pasta sulla pellicola
  • Spargete la superficie con olio usando un pennello

  • Ricoprite la pasta con la pellicola trapserente unta in modo che non possa prendere aria

  • Lasciare lievitare 60-70 minuti (la pasta dovrebbe raddoppiare di volume)
  • Preparate un piatto con la semolina, o la farina di riso, o Fioretto di granoturco
  • Togliete la pellicola da sopra la pasta
  • Tagliate la pasta in biccoli filoncini larghi un paio di cm. Effettuate il movimento della spatola/tarocco per tagliare la pasta in un colpo solo in modo da ottenere un taglio uniforme. Questo facilita la stiratura

  • Disponente i filoncini nel semolino

  • Prendete i filoncini e mettetevi con le mani sopra la griglia di cottura (o teglia)

  • Tirate i filoncini per trasformarli in grissini partendo col la mani a 4-5 cm dal centro e tirando verso le estramita’ (come si vede nel video)
  • Infornate nel forno pre-riscaldato a 230 gradi per 10-12 minuti (ogni forno ha il suo carattere, con l’esperienza troverete i tempi di cottura ottimali per il vostro)

Una ricetta piuttosto veloce che vi fara’ fare un figurone. Fatemi sapere!

Ciao

Vittorio, Luca e Laura

48 Comments
1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (Clicca per votare)
48 Responses to “La Video Ricetta dei Grissini”
  1. luglio 30, 2014 at 6:14 pm, Angela said:

    Ciao vittorio .O appena sfornato i grissini ,sono venuti fuori una meraviglia tant’è ke o già impastato un’altra volta ,perchè con la tua dose ne vengono pocchini o fatto 3 dosi oggi e la settimana scorsa 2 dosi ma sono finiti subito . vorrei chiedere un consiglio per via del malto , in negozio non lo trovato allora o messo un cucchiaino di miele però mio marito a il diabete e mi a detto di mettere un po di birra ,dato che contiene malto . Tu cosa dici?????devo ascoltarlo o cercare in qualche altro negozio sperando di trovarlo?????non so come fare a mandarti le foto dei grissini ,appena riuscirò le invio Grazie per aver messo questa ricetta .questi grissini ( rabatà ,in Piemonte li chiamano così ) li mangiavo appunto solo a Torino ,ma dal 1970 non ci abito più ,e non puoi capire quanto mi ai fatto felice !!!!!!

    Reply

    • luglio 30, 2014 at 6:24 pm, vivalafocaccia said:

      C’e’ un pane che facciamo con la birra quindi il suggerimento non e’ privo di fondamenta ma non ho mai provato e la quantità di malto presente credo sia minima.Puoi provare a sostituire una parte di acqua con la birra.So comunque che il malto si trova abbastanza facilmente nei negozi Bio.

      Reply

  2. luglio 30, 2014 at 9:55 am, Grissines | mirecetario.es said:

    […] Fuente de la receta: Viva la focaccia. […]

    Reply

  3. aprile 29, 2014 at 4:46 pm, Eli said:

    Buonissimi!!
    Grazie per tutte le tue ricette Vittorio

    Reply

    • aprile 29, 2014 at 4:47 pm, vivalafocaccia said:

      Prego!!

      Reply

  4. aprile 29, 2014 at 3:58 pm, Michele said:

    Ciao Vittorio,
    è la prima volta che scrivo ma sono ormai un tuo grande fan e emule. Ho già fatto vari tipi di pane, pizze e grissini.

    Per
    le altre ricette ti scriverò direttamente lì ma in linea generale ho
    notato che poni molta attenzione alla forza della farina (cosa pressoché
    impossibile in italia dove non è riportata).

    Io mi limito a
    variare tra 0 se voglio un po’ più di forza, 00 se voglio un risultato
    meno “teso”, manitoba per aumentare la “gommosità”.

    Le mie domande sono due:

    1)come mai non usi quasi mai la semola di grano duro? a me piace molto il
    gusto e il pane derivante ma non ne ho trovata quasi traccia nel tuo
    blog. L’ho aggiunta ai grissini ad esempio e li trovo molto più
    “rustici” con in più il sesamo nell’impasto.

    2)ultimamente
    per aumentare la forza dell’impasto senza svenarmi per trovare e
    comprare la manitoba ho iniziato a aggiungere alla farina normale del
    SEITAN in polvere (che non è altro che glutine concentrato a quanto so).

    E’ una idea strampalata o dici che può funzionare come soluzione?

    Grazie mille e davvero tanti complimenti!

    Michele

    Reply

    • aprile 29, 2014 at 4:41 pm, vivalafocaccia said:

      Grazie per i complimenti! Allora 1) vivendo negli States è un po più difficile trovare certe farine ma volendo in rete si trovano.. il fatto è che non le ho mai frequentate tanto anche se ho in progetto di fare un po di esperimenti. 2)Anche io per lo stesso motivo di prima ( la manitoba non si trova facilmente) a volte correggo la farina con il glutine puro e ogni 1% aumenta la forza W di 20 punti circa…quindi ottima pensata.

      Reply

  5. aprile 16, 2014 at 3:31 pm, Grissini al sesamo said:

    […] sempre l’ispirazione mi è arrivata da Vivalafocaccia dove ho trovato una bella ricetta, completa di video. Io ho solo aggiunto 30 gr. di semi di sesamo tostati nell’impasto. Quanto […]

    Reply

  6. febbraio 11, 2014 at 11:38 am, fabrizio said:

    Ciao sono Fabry ricetta provata e riuscita :-)..il mio assaggiatore ufficiale ha dato l’ ok..!!:-)

    Reply

  7. dicembre 18, 2013 at 4:39 pm, Guest said:

    Ciao Vittorio e ciao a tutti/e! Ho fatto i grissini, sono veloci e buonissimi. Come al solito grazieeeeeeeeeeeeee! e auguri di Buone feste a tutti

    Reply

    • dicembre 18, 2013 at 4:53 pm, vivalafocaccia said:

      Bene!! Grazie altrettanto!!

      Reply

      • dicembre 18, 2013 at 5:59 pm, Piera said:

        Sono riuscita a salvarne qualcuno e a fare la foto!

        Reply

        • dicembre 18, 2013 at 10:11 pm, vivalafocaccia said:

          Ma che belli !!! Bravissima Piera!!

          Reply

          • dicembre 19, 2013 at 4:56 pm, Piera said:

            Grazie Vittorio!!!! Alla prossima!

  8. novembre 18, 2013 at 10:00 am, silvia said:

    Vittorio questi grissini sono favolosi! Li ho rifatti ieri ed ho diviso l’impasto a metà. In una parte ho aggiunto del sesamo e nell’altra delle noci a pezzetti. Ho passato tutto nella farina di mais. Sono venuti squisiti!
    Grazie per farci parte dei tuoi trucchi e per la coinvolgente gioia che emani nei tuoi video!
    Ciao
    Silvia

    Reply

    • novembre 18, 2013 at 10:29 am, vivalafocaccia said:

      prego… e grazie a te per le belle parole!

      Reply

  9. novembre 17, 2013 at 10:28 am, Edoardo Perenich said:

    Sono favolosi, semplicissimi, una goduria, sono spariti con un attimo, grissini e prosciutto….
    Ho fatto delle lievi modifiche perché volevo farli con il mio lievito madre (ricetta di Vittorio al 80% di acqua).
    Ecco come li ho fatti:
    125 g lievito madre
    306 g farina metà w 360 e metà proteine 10.8 g
    105 acqua
    40 g olio di oliva extra vergine
    1 cucchiaino di miele
    7 g di sale
    Semolino
    Cottura 10 minuti a 230 C e poi altri 3 con il foglio di alluminio sopra, si stavano colorendo troppo. Per venire croccanti subito devono essere super cotti.
    Infatti ho fatto 2 infornate come da ricetta, la prima è venuta super cotta, spezzandoli si vede una corona circolare di un millimetro di spessore di colore bruno, la seconda l’ho tenuta di meno in forno, (questione di un minuto o 2) e anche dopo 12 ore appare troppo morbida, buona ma morbida. Dalla foto una comparazione tra le due cotture.

    Reply

    • novembre 17, 2013 at 10:37 am, vivalafocaccia said:

      Ottim!! Grazie per aver condiviso la modifica

      Reply

  10. ottobre 16, 2013 at 10:38 am, Leo said:

    Ciao Vittorio,alternative valide al Malto ed al Semolino ? si posso “passare” su altro ? tipo farina di Mais ? Ciao grande!

    Reply

    • ottobre 16, 2013 at 12:24 pm, vivalafocaccia said:

      Al posto del mato puoi usare il miele o lo zucchero e la farina di mais va BENISSIMO ..vengono forse ancor piu buoni.

      Reply

  11. ottobre 15, 2013 at 3:44 pm, Diega said:

    Ciao Vittorio volevo chiederti se nei tuoi video,quando impasti con la planetaria puoi per favore spiegarci a che velocita’posizionare la macchina,perchè in questo video dici di impastare x 20 minuti ma non la velocità grazie !!!

    Reply

    • ottobre 15, 2013 at 4:52 pm, vivalafocaccia said:

      in genere uso la prima velocità e qualche volta la seconda ….di solito quando lascio impastare a lungo la velocità più bassa.

      Reply

  12. settembre 26, 2013 at 8:03 pm, Raffaella said:

    Li ho fatti ieri sia sono eccezionali! Grazie

    Reply

  13. settembre 25, 2013 at 9:42 pm, sabrina said:

    ciao vittorio! come vengono cotti sulla refrattaria?

    Reply

    • settembre 26, 2013 at 7:36 am, vivalafocaccia said:

      Non saprei perche’ la refrattaria deve essere gia’ calda nel forno… Io userei una teglia. Anzi, puoi fare cosi’, li stendi sulla carta forno sulla pala di legno e poi depositi la carts forno direttamente sulla pietra. Toh’! mi hai dato una bella idea!
      - Vittorio

      Reply

  14. agosto 24, 2013 at 3:54 pm, Rino said:

    Impossibile sbagliare questa ricetta! Grazie Vittorio, sono buonissimi e anche divertenti da fare!

    Reply

    • agosto 26, 2013 at 2:41 am, vivalafocaccia said:

      Sono contento che ti sia piaciuta questa ricetta
      - Vittorio

      Reply

  15. maggio 21, 2013 at 10:19 am, Veronika said:

    Hi Vittorio,
    I would like to try your grissini recipe, but I am not sure which type of malt I should use. Here in Slovakia we have for example wheat malt, barley malt, corn malt, rice malt… Could you please give me an advice?
    Thanks a lot

    Reply

    • maggio 21, 2013 at 3:57 pm, vivalafocaccia said:

      Usually is barley malt…but if you want try some different.. why not.. may be interesting :)

      Reply

    • agosto 26, 2013 at 2:42 am, vivalafocaccia said:

      barley malt or just sugar
      - Vittorio

      Reply

  16. maggio 03, 2013 at 6:26 pm, Claudia said:

    Al posto del malto che posso usare, qui in uk non lo trovo facilmente?
    Grazie

    Reply

  17. aprile 18, 2013 at 7:41 am, graziella scala said:

    VITTORIO BRAVISSSSIMO !

    Reply

  18. aprile 16, 2013 at 2:36 pm, maria vasto said:

    ho fatto le rosette con 1/4 di semola rimacinata di grano duro della De Cecco ottimo risultato rosette vuote all’interno e un colore e sapore splendidi

    Le ho preparate da regalare alla mia dottoressa che e’ molto gentile grazieeeeeeeeeeeeeee

    Reply

  19. aprile 15, 2013 at 1:18 pm, maria vasto said:

    OPS………. VOLEVO DIRE ROSETTE SOFFIATE

    Reply

  20. aprile 15, 2013 at 1:17 pm, maria vasto said:

    BRAVISSIMI E’ DIRE POCO
    GRAZIEEEEEEEEEEEE

    Reply

  21. aprile 15, 2013 at 1:16 pm, maria vasto said:

    siete semplicemente fantastici!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! voglio provare a fare le ricette soffiate sostituendo la farina con semola rimacinata………… postero’ le foto solo se vengono bene …………………..grazie Vittorio Luca e Laura

    Reply

  22. marzo 24, 2013 at 4:11 am, Elena said:

    Vivo negli USA da vent’anni e finalmente, grazie a te, riesco a mangiare pane degno d’essere chiamato tale!
    Ho fatto un esperimento con i grissini: durante l’impasto morbido (prima meta’ della farina) ho aggiunto una manciata abbondante di olive grossolanamente tagliate. I grissini alle olive sono venuti molto buoni, pero’non croccanti, suppongo sia dovuto in parte all’aggiunta delle olive ed in parte a causa del mio forno mediocre. La prossima volta provero’ a mettere meno olio nell impasto (l’ho usato al posto dello strutto), ed anche un pizzico meno di sale, poiche’ le olive, per quanto le risciaqui, rimangono sempre un po’ salate.
    Hai qualche asso nella manica per i grissini alle olive?

    Seconda domanda: il malto negli USA, si tratta di “malt syrup”?

    Grazie ancora per condividere i preziosissimi trucchi del mestiere con tutti noi!

    Reply

  23. febbraio 23, 2013 at 12:50 am, daniela said:

    sono contenta i grissini sono squisiti.
    Ieri ne he fatto una quantita’ per la prima volta, ma purtroppo ho sbagliato e si erano commestibili…. credo di non aver impastato bene.
    pero’ oggi li ho rifatti ed e’ andato tutto bene…. bisogna perseverare!
    favolosi!!!! grazie

    Reply

  24. febbraio 16, 2013 at 5:50 pm, Marco said:

    Sono venuti perfetti… spettacolo! (cit.)
    Ecco le foto, se vi fa piacere: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10151357857144682.481647.666044681&type=1&l=f9584415b0

    Grazie Vittorio!

    Reply

  25. novembre 20, 2012 at 11:42 am, Paola said:

    Ciao Vittorio. Volevo chiederti quanti giorni si mantengono friabili i grissini?

    Reply

  26. novembre 20, 2012 at 7:34 am, chelina46 said:

    me encanto la  recera  de la pizza con patatas y los palitos, gracias

    Reply

  27. novembre 16, 2012 at 9:29 pm, babett said:

    e voglio proprio dire una cosa …Laura e Luca sono WONDERFUL!!!!

    Reply

  28. novembre 16, 2012 at 9:27 pm, babett said:

    olèèèèèèèèè!!! riuscitissimi!!!…al peperoncino e al rosmarino! Vittorio….Kissss!!!

    Reply

  29. novembre 14, 2012 at 3:53 am, TeresinaBliss said:

    Bravissimi!!!

    Reply

Leave a Reply