Video Ricetta Torta Crostata Fatta in Casa

Crostata
Ricetta
Ricetta: Crostata
Ricetta
By:
Ricetta
Pubblicata il:
Tempo Ricetta
Tempo di preparazione: 40 minuti
Ricetta
4,27 su 5 di media (11 voti)

Questa è la ricetta della torta crostata di pasta frolla. La torta crostata è una ricetta molto famosa e l’impasto è semplicissimo. Basta fare attenzione a non far scioglere il burro. La parte più complicata è ottenere una sfoglia di pasta frolla uniforme per i due strati della torta. Nel video faccio vedere qual’è la tecnica che usano i professionisti, usando la farina ed il matterello per stenderla in passi successivi senza che si attacchi al tavolo di lavoro.

Video Ricetta Torta Crostata

Ingredienti e procedura più sotto.

Questo impasto lo potete anche usare come base per torte alla frutta

Ingredienti Ricetta Torta Frutta

per 1 torta da 30 cm di diametro

  • 200 g Zucchero
  • 400 g Burro
  • 600 g Farina
  • 1 uovo Intero
  • Raschiatura di Limone
  • Vaniglia
  • 300-400 g di Marmellata
  • Frutta Mista per la decorazione

Attrezzatura

tibiona_logo
 
farina-di-grano-tenero-tipo-00-1kg-bio-2128-500x554 tortiera-in-silicone-per-crostata-24cm-professionale-4019-500x554 teglia-tonda-in-ferro-blu-28cm-3296-500x554 (1)
 

Procedimento

  • Iniziate ad impastare zucchero, burro, l’uovo, raschiatura di limone e vanigla

  • Impastate per pochi minuti fino ad eliminare i grumi. non impastate troppo per evitare che si sciolga il burro

  • Aggiungete tutta la farina e riprendete ad impastare

  • Impastate per 2-3 minuti fino ad ottenere un impasto compatto e NON elastico. Se premete con un dito nella pasta dovrebbe mantenere l’impronta.

  • Gli ingredienti sono per due torte. Dividete la pasta in due e formate una palla
  • Con il matterallo premete la basta con dei colpettini dall’alto in basso senza rotolare.

  • Fattelo anche nell’altro verso. Girate la pasta e spolverate di farina in modo che la pasta possa scivolare sul tavolo di lavoro. Questa è la chiave per ottenere una pasta tutta della stesso spessore

  • Quando la pasta si e’ allargata un po’, iniziate a premere con il mattarello rotolandolo aavnti ed indietro in tutte le direzioni.
  • Appena sentite che la pasta si attacca, spolverate di farina e girate la pasta sotto-sopra

  • Quando la pasta e’ troppo grossa e troppo sottile per girarla con le mani, spolverate di farina, arrotolatela sul matterello come si vede nel video, spolverate il tavolo di lavoro…

  • …adagiate la pasta nuovamente sul tavolo di lavoro srotolandola con il matterello nel verso opposto.
  • Continuate a stendere la pasta con il matterello pian pianino fino ad ottenere il diametro desiderato (circa 30cm)

  • Inburrate la teglia
  • Utilizzando arrotolate la pasta sul matterello e srotolatela sulla teglia

  • Togliete la pasta in eccesso assicurandosi che la pasta copra il bordo ella teglia per evitare che la marmellata si bruci sui bordi

  • Prendete la marmellata, mettetela in un pentolino con l’aggiunta di po’ di acqua e scaldatela leggermente (sui 30c) per renderla più malleabile

  • Cospargete la marmellata sulla superficie della torta.

  • Formate un rettangolo con la pasta rimanente
  • Utilizzando la stessa tecnica usata per fare la base, stendete la pastafrolla in un rettangolo con un lato della stessa lunghezza del diametro della torta

  • Con una spatola ritagliate della strisce di larghezza uniforme

  • Disponete le strisce sulla superficie della torta a mantenendo la stessa distanza tra una e l’altra

  • Fate lo stesso nell’altro a formare un intreccio

  • Rifinite il bordo con una striscia di pasta tutto intorno alla teglia

  • Col il manico di una forchetta decorate il bordo come si vede in figura

  •  Cuocete a 180c per circa 20 minuti

Per fare delle torte alla frutta, fate la base come per la crostata, e seguite la video ricetta che trovate cliccando qui.

 

Buon appetito!!

Godetevi il frutto del vostro lavoro!!!!

Ciao, Vittorio

36 Commenti
1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (Clicca per votare)
  • simo

    provato oggi la costata…è una cannonata….ho utilizzato una marmellata di pere fatta in casa quindi…..abbiamo un profumo fantastico….tante grazie

  • Paolo

    Ciao Vittorio , ogni week end lo passo con una o più delle tue ricette (come se partecipassi ad un corso di panificazione online) e il prossimo vorrei provare la crostata e ti vorrei fare questa domanda , una volta ottenuto l’impasto di pasta frolla quanta ne usi per la parte inferiore e quanta per la finitura???
    Grazie e complimenti come sempre.

  • Benito

    Ciao Vittorio, l’impasto della pastafrolla mi è venuto un pò troppo molle, non sono riuscito a fare le strisce, hai qualche consiglio? Mia madre dice di mettere il composto in frigo per mezz’ora, in modo tale che sia più duro, ma io ho seguito la tua videoricetta, il sapore comunque è una osa stupenda.

    • Prova a mettere un po’ piu’ di farina. Io non la metto nel frigo, ma non e’ una brutta idea – Vittorio

  • ciao Vittorio ce l’hai la ricetta per le bugie?
    ciao

  • florida

    mi puoi dire per favore hg che vuol dire perche non sono italiana e non lo capicco gracie

  • renata

    la misura della teglia è importante o si può decidere a piacere?grazie sei sempre molto pratico nelle tue ricette!

  • baldo

    Sempre ottime ricette, grazie davvero, il tuo e’ un sito prezioso per davvero (sto facendo una focaccia proprio ora, eheheh).

    Per impastare la frolla a mano io lascio scaldare il burro a temperatura ambiente e poi metto la palla d’impasto avvolta nel cellophane in frigo a raffreddare per poterla lavorare meglio dopo. E scorza d’arancio invece che di limone.

    Ho una domanda sulla crostata che mi ha sempre attanagliato: e’ meglio con la farina “0” o quella “00”? Una miscela delle due?

    Grazie davvero per quello che condividi con tutti noi, sei un mito 🙂

    baldo

    • Non ha molta importanza per la frolla perche’ e’ un impasto senza nervo… qualsiasi farina debole, raffinata (00) o meno (0) funziona bene – Vittorio

  • marisa

    caro Vittorio anch’io sono d’accordo con Graziella .La crostata è uno dei dolci che ormai fanno parte delle mie cosiddette specialità e se si adotta la regola della metà, come la chiamo io ,viene perfetta e cioè 400 farina 200 burro 100 zucchero .A volte sostituisco un etto di farina con un etto di farina di mandorle 1 uovo e 1 bicchierino di marsala o vino bianco Quest’ultimo le impedisce di sbriciolarsi troppo quando si stende.Bacioni e buone crostate !!

    • e’ simile alla mia. Io raddoppio e triplico lo zucchero 1-2-3 2-4-6 e cosi’ via. La tua ha piu’ farina ed e’ forse per quello che magari tende a spaccarsi di piu’. Le ricete sono tutte un po’ simili, nella mia esperienza, il trucco sta nello stendere la pasta. Ho appena filmato un nuovo video piu’ dettagliato dove faccio vedere come fanno i pasticceri rofessionisti. Lo metto su tra qualche giorno. Vittorio

  • Luca

    Ragazzi ricordatevi: se la fate alla nutella e magari l’avete tenuta nel frigo non scioglietela mettendoci dell’acqua ma scioglietela a bagnomaria perchè il cioccolato (mi pare che la nutella contenga una percentuale di cioccolato anche se è crema di nocciole) a contatto con l’acqua si indurisce 🙂

  • francesco

    ciao vittorio devo farti i complimenti per le tue bellissime video ricette che sto sperimentando ogni giorno una nuova.
    volevo chiederti una cosa pero io ho un forno ventilato ragio per cui rispettando i tuoi tempi di cottura mi ritrovo sempre con le cose un po piu bruciacchiate. tu usi lo stesso un forno ventilato , ppure io devo ridurre i tempi di cottura. grazie anticipato per la risposta.

    • vivalafocaccia

      Il mio e’ statico. prova ad accorciare i tempi di cottura. Metti un pentolino di acqua nel forno – Vittorio

  • Lorenzo

    Ciao Vittorio, da quando ho scoperto il tuo sito casa nostra e` diventata una panetteria a tempo pieno 🙂

    Una domanda che sembra sciocca, ho visto che usi guanti di lattice durante la lavorazione della pasta frolla, non credo sia per ragioni di igiene (che e` un requisito comunque essenziale in cucina, quindi scontato): e` forse un trucco per maneggiare la pasta com piu` facilita`?

    Grazie per tutto il tuo stupendo lavoro!

    PS: i gridolini di tua figlia che gioca in sottofondo ai video aggiungono un perfetto pizzico di gioia alle videoricette 🙂

    • vittorioviarengo

      Quel giorno ho usato i guanti perche’ avevo una ferita ad un dito…. nessuno trucco del mestiere 🙂 Vittorio

  • Simonetta

    Ciao Vittorio!
    Volevo se possibile un chiarimento sui tempi di preparazione della pasta frolla per la crostata: dopo aver fatto l’impasto, fai riposare la pasta? se si, per quanto tempo e dove (luogo fresco/temperatura ambiente)?
    Grazie mille

    Ciao
    Simonetta

    P.S. Io e mio marito abbiamo provato le tue ricette (soprattutto pizza e focaccia) e sono davvero favolose!

    • vittorioviarengo

      Il la lavoro quasi subito. – Vittorio

  • rita

    Grazie Vittorio la crostata è venuta benissimo e ho ricevuto i complimenti dai miei ospiti. Io sono milanese ma vivo da 18 anni in provincia di Cuneo e precisamente a Dronero, con un marito giornalista e una figlia di nome Gioia (ma dolores di fatto causa adolescenza). Mi diletto a cucinare e tengo corsi gratuiti per la terza età!
    Grazie mille anche per la focaccia e la pizza, vengono molto bene, appena posso mi compre la pietra refrattaria …
    Alle prossime ricette e saluti cordiali

    Rita quattroni

  • Vittorio

    Non male !!! l’ho provata stasera …e per la prima volta ho fatto la pasta frolla con la planetaria ..tra l’altro senza metterla in frigo 20 minuti come consigliano solitamente…e sembra che sia venuta decisamente bene ..!!! 🙂

    Come sempre …

    GRAZIE

    Vittorio

  • Dora

    Ciao Vittorio,

    o provato la focaccia ed è venuta benissimo.
    Oggi proverò la pizza, volevo anche cimentarmi nella crostata ma quanta marmellata devo mettere?

    Continua così che sei bravissimo.
    Grazie

    • vittorioviarengo

      Grazie dei complimenti!!! Per la marmellata, non l’ho mai pesata. Guarda il video per vedere quanto e’ spesso lo strato che metto. Dipende anche da quando grande e’ la teglia chiaramente e anche da gusti. Fammi sapere come viene – Vittorio

  • elisa

    si può usare la ricetta della pasta frolla anche per fare i canestrelli oppure hanno un altro tipo di ricetta?

    • vittorioviarengo

      Si. – Vittorio

  • Graziella

    Caro Vittorio, seguo il tuo sito da un po’ di tempo con piacere e interesse. Pensa che mio marito è ligure e figlio di un panettiere…
    In casa sua regnava la signora crostata. Le dosi erano un po’ diverse. Su 400 gr di farina, si mettevano 200gr di burro, 200 di zucchero e due uova, nonchè un pizzichino di sale. Mi sembra bene usare un po’ meno burro, di questi tempi e con il colesterolo che impazza… che ne dici?

  • Ciao Vittorio “DEVO” commentare anche questa crostata…la frolla mi ispira tantissimo adesso però avrei una domanda da porti…ma il burro è a temperatura ambiente o da frigo??
    Complimenti anche per le video ricette le ho visionate tutte e trovo che siano davvero ben fatte…complimenti alla tua bimba avrà un grande futuro davanti…
    Un caro saluto
    Francesco

    • Io lo uso appena tirato fuori dal frigo. Se e’ troppo caldo la pasta viene troppo molla e difficile da manipolare. Ciao – Vittorio

  • ovolina

    ciao questa la provo prestissimo

    grazie

  • Roberto

    Ciao, volevo farti i complimenti per la splendida ricetta della crostata, ho appena terminato di farne una alle albicocche seguendo pari passo la tua ricetta, devo essere sincero ero abituato a fare la pasta frolla con il rapporto 50% tra burro e farina, invece con il tuo metodo ho ottenuto una pasta migliore sia come lavorabilità che tenuta, poi seguendo il trucco di arrotorarla intorno al mattarello ed infarinare il piano di lavoro tutto è stato più facile….in forno l’ho lasciata qualche minuto in più ed il risulato è stato ottimo ma questo dipende dal forno che ognuno ha, ancora grazie ed aspetto tue nuove ricette, a presto Roberto.