Condividi questa pagina:

Video Ricetta per Pizza Senza Lievito nel Forno di Casa

Come ho spiegato in altri articoli, la chiave di una buona ricetta per pizza e’ usare poco lievito, lasciarla lievitare lentamente ed avere un forno molto caldo in modo da cuocerla in pochi minuti e non si asciughi il condimento. Il problema e’ che spesso non abbiamo molto tempo quando facciamo la pizza in casa, cosi’ oggi vi propongo la ricetta di una pizza sottile tipo quella della pizzeria in soli 60 minuti nel forno di casa. E’ una ricetta che ci siamo inventati con mio cognato Angelo modificando l’impasto della focaccia col formaggio di Recco che non richiede lievito. L’idea e’ di riuscire a farla in meno di 60 minuti anche utilizzando il fornodi casa. Se volete fare una ricetta più tradizionale cliccate qui per la ricetta con il lievito di birra. Se avete il forno a legna, cliccate qui. Per vedere le foto delle pizze realizzate dagli appassionate/i di VivaLaFocaccia o per condividere la vostra, cliccate qui.

Video Ricetta Pizza Veloce Fatta in Casa

Ingredienti Pizza (dosi per 4 Pizze)

Clicca qui per acquistare la Farina Caputo per Pizza
  • 250 g Acqua
  • 40 g Olio Extra Vergine
  • 450-500 g Farina 00 Media Forza (W230-W260) (o un misto di farina 00 e farina Manitoba)
  • 10 g Sale

Attrezzature

Pietra da Forno Refrattaria

Pietra da Forno Refrattaria

 

Procedimento

  • Iniziate l’impasto con acqua, olio, sale e meta’ della farina

  • Iniziate ad impastare

  • Quando la farina e’ assorbita. Spegnete l’impastatrice, coprite e lasciate riposare 15 minuti. Questo favorirà il processo di autolisi che aiuta a sviluppare il glutine e rendera’ l’impasto finale piu’ elastico.

  • Riprendete ad impastare ed aggiungete poco alla volta la farina rimanente

  • Impastate per 7-8 minuti a media velocità
  • L’impasto risulterà piuttosto asciutto ed elastico

  • Dividete la pasta in pezzi da circa 180g
  • Schiacciateli e arrotolateli su se stessi come si vede nel video

  • Girate il rotolino cosi’ ottenuto di 90 gradi con il seme verso l’alto

  • Arrotolatelo nuovamente su se stesso. Questo procedimento sviluppa ulteriormente il glutine e da’ forza alla pasta.

  • Formate una pallina di pasta liscia.

  • Cospargete di farina il tavolo di lavoro o un vassoio di plastica
  • Deponetevi sopra le palline, quindi schiacciatele un po’. In questo modo saranno più facili da stendere più tardi

  • Cospargete le superficie delle palline con un po’ di farina
  • Copritele con un folgio di plastica trasparente in modo che non facciano la crosta. Questo e’ importante per evitare che si formino dei grumi di pasta che renderanno difficile la stesura della pizza più avanti

  • Lasciate riposare per 20-30 minuti
  • Potete anche preparare l’impasto per il giorno successivo e lasciarlo riposare in frigo. Tirerete fuori le palline dal frigo 20 minuti prima infornarle.

Cottura con Pietra Refrattaria

Il segreto per cuocere la pizza nel forno di casa, e’ usare la temperatura massima (250-300c) e fare cuocere la pizza per il minor tempo possibile in modo cuocia bene la pasta senza che gli ingredienti non si asciughino troppo. Uno dei modi migliori e’ utilizzare la pietra refrattaria da forno. Cliccate qui per consigli su dove acquistarla. Se fate la pizza di frequente e’ un acquisto essenziale. Ecco come la utilizzo:

  • Mettete la pietra refrattaria a 10 cm dalle resistenze superiori. Se non le avete, provate a metterla in posizioni diverse fino a che non trovate la posizione ideale per cuocere la pizza nel più breve tempo possibile
  • Accendete il forno al massimo con la pietra refrattaria nel forno e riscaldate per almeno 20-30 minuti.
  • Accendete le resistenze sopra e lasciate riscaldare ulteriormente la pietra per 10-20 minuti
  • Stirate uniformemente la pasta con il matterello, spolverando di farina la pasta sopra e sotto in modo che scivoli sulla superficie di lavoro e non si attacchi.

 

    • Spolverate di farina la pala del forno e disponeteci sopra la pasta

 

  • Condite la pizza a piacere.

 

  • Infornate direttamente sulla pietra refrattaria tenendo la pala orizzontale con un colpo secco all’indietro

  • Cuocete per 4-6 minuti al massimo. Questo tipo di impasto tende a creare delle bolle nella pizza durante la cottura. Scoppiatele col la punta di un coltello
  • Ecco la vostra pizza sottile tipo pizzeria in meno di 60 minuti

  • Lasciate riscaldare la pietra refrattaria per 5-10 minuti prima di cuocere un’altra pizza

Cottura con Teglia Forata

Un’altro modo per cuocere la pizza in casa e’ utilizzare una teglia da pizza forata che permette meglio al calore di cuocere la pasta sotto.

Ecco alcuni link per comperare le teglie forate online.

Attrezzatura

  • Stendete la pasta con il mattarello sul tavolo di lavoro
  • e disponetela sulla teglia forata

  • Condite la pizza a piacere
  • Pre-riscaldate il forno al massimo della temperatura (250-300c)
  • Infornate e cuocete per 7-10 minuti a seconda del forno

  • Ecco la pizza veloce, senza lievito e cotta nel forno di casa

  Vi ricordo che trovate altre ricette per fare la pizza, inclusa quella con il lievito di birra e quella con il lievito naturale cliccando qui. Ciao Vittorio

111 Comments
1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (Clicca per votare)
  • Teresa

    Fatto il primo esperimento. Siccome qui in Inghilterra la maggior parte dei forni hanno una parte superiore più piccola dove se usi la funzione forno con lo sportello chiuso non funziona il grill, mentre il forno più grosso di sotto non ha il grill abbiamo fatto un esperimento.

    Abbiamo fatto riscaldare il forno di sotto al massimo (arriva a 240° e poi c’è una linea che continua, io gli ho dato sotto) con la pietra refrattaria spessa e abbiamo messo la base della pizza per 90 secondi, poi l’abbiamo condita e l’abbiamo lasciata per 3 minuti. Intanto nel forno superiore abbiamo fatto riscaldare ben bene il grill con la griglia in alto e abbiamo fatto un ultimo minuto sotto il grill per rendere la crosta bella croccante e ammirare le bolle della mozzarella.

    La base era OK, ma appena appena marroncina in certi punti. Per le prossime volte abbiamo in mente di sperimentare ulteriormente:

    Proviamo a mettere la pizza per 90 secondi sulla pietra, poi abbrustoliamo il sotto sotto con il grill (dopo averla girata), la condiamo e qui diramiamo:

    – una proviamo a rimetterla 3 minuti sulla refrattaria con i suoi condimenti e poi finirla con il grill di sopra;

    – l’altra proviamo a condirla direttamente e rimetterla sotto il grill per cuocere sopra e via.

    Comunque con le salsicce fatte in casa (non so come sono in America, ma qui ci mettono il rusk, che a me non garba affatto) era venuta lo stesso una meraviglia. Grazie di tutte le ricette e i consigli, io e il mio fidanzato (inglese, ma ormai completamente convertito alla cucina italiana) ne stiamo beneficiando non poco! Anche la ciabatta viene un bijou. ;-)

    • vivalafocaccia

      bene!! Buona continuazione di conversione allora! :)

  • dinoda

    Ciao, l’ho rifatta anche io questa sera e se posso consigliare il metodo di cottura che uso io visto che non possiedo né la pietra refrattaria (non l’ho ancora trovata qui da me) e nemmeno la teglia forata.
    cosa ho usato????? avete esente il paraschizzi che si mette sopra le padelle quando si cucina carne o frittura? ecco…. proprio quello.
    ho adagiato la pizza li sopra e poi messo tutto in forno, appoggiando il tutto sulla griglia del forno, NON sulla teglia.
    Cottura…. ottima! :-)

    • vivalafocaccia

      ottima idea!

  • Pingback: pasta rapida tipo pizza senza lievito | ilportaartigiano

  • Chicco Marsala

    Ciao io nella mia Trattoria vicino a Savona uso un sistema ancora piu’ rapido:
    anziche’ aspettare 30 minuti per farla riposare+altri 20 una volta tirata fuori dal frigo,faccio cosi’:
    metto il microonde a 650 e le faccio andare per circa 30 secondi.
    Il panetto rimane persino piu’ morbido.
    Ciao,Chicco.

    • vivalafocaccia

      Interessante. Da provare! Grazie.

  • daniele zappa

    ciao
    quante pizze vengono con queste dosi?
    sei bravissimo.

    • vivalafocaccia

      4 pizze…era nel video ma effettivamente rimaneva nascosto dalle bande…Ora l’ho aggiunto anche nella ricetta scritta :) Grazie!!

      • daniele zappa

        grazie
        mille questa sera proverò a fare la pizza senza lievito

  • Walter

    Ciao Vittorio, meraviglioso sito finalmente grazie a te faccio delle ottime focacce e pizze, l’unico problema che ho è la cottura della pizza senza lievito dove l’impasto è ottimo ma quando la matto in forno come fai vedere si formano e bolle che toccano la resistenza e brucia quasi su tutta la superficie, sbaglio qualcosa?

    • vivalafocaccia

      Prova a cuocerla piu’ in basso e fare dei buchi piccoli sulla superficie della pasta con una forchetta
      - Vittorio

  • max

    ciao
    per cortesia mi dici la funzione di cottura che usi?(sotto,sopra,entrambi….etc)grazie

    • vivalafocaccia

      Sopra …ma il mio è un forno americano classico e ha la parte sopra esterna…per avere un risultato simile ti conviene usare la funzione grill.

  • Barbara Mason

    Ottima ricetta. Provata proprio stasera. E considerato che non avevo farina Manitoba in casa, niente pietra refrattaria e forno elettrico è venuta quasi perfetta. Mio figlio ne ha mangiate due….e lui molte volte ha difficolta’ a digerire quelle lievitate.
    Ora mi procuro tutto e voglio farla proprio come da ricetta.
    grazie grazie grazie mille per tutti i consigli ottimi che date :-)

    • vivalafocaccia

      Prego e Grazie per i complimenti! :)

  • Nicola

    Ciao, ma se volessi farne un po e conservarle in congelatore, a che stadio le infileresti nel freezer? Le palline? Dopo stese? Stese e già condite? Grazie!

    • vivalafocaccia

      Per fare prima dopo stese ma io non metterei il condimento. …altrimenti le palline.

  • gisella

    ciao volevo chiederti ma se uso solo la farina manitoba sbaglio????????

    • vivalafocaccia

      Per questa ricetta forse ti viene ancora meglio. Prova
      - Vittorio

      • gisella

        grazie questa sera provero

  • Barbara

    Ciao a tutti pizza buonissima, ormai faccio quasi sempre questa versione sicuramente più digeribile..avrei una domanda..si possono congelare le palline?? Grazie mille!!!!!
    Barbara

    • vivalafocaccia

      essendo molto veloce da preparare non l’ho mai fatto, ma penso non ci sia problema. Tieni conto che questa pasta si conserva tranquillamente in frigo per 3-4 giorni anzi acquista gusto ancora migliore. :)

    • Andrea Forlin

      io sì l’ho fatto, devi far molta attenzione a quando la scongeli, coprila bene perchè non prenda aria, ma per il resto ritorna perfetta come appena fatta :)

  • shivaista

    ciao, grazi per le ricette, e complimenti!! volevo chiederti un consiglio, io ho la pietra refrattaria, ma non la pala, va bene se quando è calda metto la base e poi condisco tenendo un po’ il forno aperto? oppure cosa mi consigli?

    • vivalafocaccia

      No. Cosi’ fai un paciugo. Compera una pala o usa un pezzo di legno. Puoi depositare la pizza sulla carta forno su un pezzo di legno, quindi farla scivolare sulla pietra nel forno (attenta a non bruciarti)
      - Vittorio

  • Monica

    Ciao Vittorio, io ho provato la ricetta ma di bolle nella crosta non ne ho viste e ho notato che dopo 6 minuti a 405 F la crosta è diventata croccante ai bordi ma semi cruda sotto il condimento. Sottolineo che ho un forno che scalda dal basso e i condimenti usati erano minimi. Che ho sbagliato!? :) con questo forno che scalda dal basso riuscirò mai ad avere una bella crosta anche semi bruciacchiata come la nella tua foto? Ho provato a far cuocere l’ultimo minuto della pizza sul piano alto con modalità broil ma ho solo bruciato la farina di semolina.. Consigli di lasciarla per poco con modalità broil? Grazie!

    • vivalafocaccia

      Si.. usa il broil devi simulare il piu possibile il forno a legna che scalda tantissimo sia sopra che sotto…prova prima mettendola in mezzo e poi regolati se è il caso di spostarla piu in alto ..Occhio a non bruciarla. :)

  • Giada

    Ciao Vittorio,
    erano mesi che puntavo questa ricetta e ieri sera l’ho fatta. la pizza è venuta straordinariamente buona. adoro le pizze sottili e leggermente croccanti. poi l’impasto era una goduria da stendere e non si attaccava per niente. però quando ho detto a mia mamma quanto olio avevo utilizzato, mi ha detto che secondo lei era troppo. la ricetta è tua e certamente non voglio star qui a scocciarti, ma volendo usarne meno, pensi che verrbbe comunque bene? oppure puoi consigliarmi qualcosa con cui sostitiuirne 20 gr?

    • vivalafocaccia

      Sono contento che ti sia piaciuta.
      Usa pure meno olio
      -Vittorio

  • Michela

    Dopo una ricerca molto difficile, sono riuscita a reperire la pietra refrattaria in una fornace che cuoce mattoni (costo 9€)… ho provato la pizza senza lievito ed è fantastica! Croccante e sottile come piace a me

    Grazie Vittorio, se non ci fossi bisognerebbe inventarti !!!

    Michela

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      Ottimo!! poi a quel prezzo!!! :)

  • Stefania

    Ciao Vittorio, vista la necessità che ho in questo periodo di evitare i lievitati (che aforo!) per problemi allo stomaco, domani sera vorrei provare questa pizza. La domanda è: posso cuocerla nel fornetto Ferrari? Credo di si, ma vorei la conferma.
    Grazie e mille complimenti a te e alla tua simpatia!

    • Stefania

      L’ho fatta nel fornetto ed è venuta benisiimo! Leggera, sottile, croccante e digeribilissima! Grazie per questa inedita ricetta!!

      • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

        > Ottimo!!!
        - Vittorio

  • Marina Caprioni

    Ho smesso di usare il lievito di birra, a cui sono intollerante e ho cominciato a usare la madre. Si può usare la madre per fare na buona pizza? Penso che i fornai di una volta non usassero altro. Ho provato ad usarla per la focaccia e il pane in cassetta…non mi erano mai venuti così bene. Cottura uniform, crosta morbida e sottile, niente umidità e freschezza duratura per giorni

  • Pier Paolo

    Ciao Vittorio, grazie e complimenti.
    Avrei una domanda da fare.
    Ma una farina di media forza, oppure una parte di Manitoba mischiata, riesce sufficientemente a maturare in un’ora? Non sarebbe troppo pesante?
    Forse c’è qualche escamotage.

    Grazie, saluti

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > non essendoci lievito non e’ che matura. Si riposa in modo da poterla tirare meglio
      - Vittorio

  • barbara

    Ciao Vittorio, si possono congelare le palline di pasta???

    • marina

      > Che bontà!!!!!! E’ uscita ottima sulla pietra

  • Paqui

    Acabo de hacer pizza siguiendo tu receta. Fantastica!!!!!. Muchas gracias.

  • mary

    ciao.sei bravissimo,si vede che sei del mestiere….adoro la pizza!non ho il robot ,ma ho il bimby….potresti dirmi come procedere con ingredienti e tempi ,usando il bimby …si puo fare?ciao a presto..mary da lecce.

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      Non conosco il bimby ma se lo adoperi per impastare puoi seguire il resto della ricetta tranquillamente.

  • sonia

    ciao vittorio, mi puoi dire se x cuocere queste pizze posso usare delle semplici telie antiaderenti ma non forate?

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > Certo. Cuociono meno bene, ma cuociono
      - Vittorio

  • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

    Ottimo!!! Grazie

    - Vittorio

  • http://www.romanaricevimenti.it Michael

    Grandissimo! Mai una soluzione in cucina cosi facile da ottenere. La mia 1° pizza in 27 anni ed un ottimo risultato :). Ti sei fatto un amico. Ora posso competere con i nostri cuochi! Alla prossima ricetta!

  • giacomo

    ciao Vittorio e complimenti per il sito!
    Volevo chiederti cosa potrebbe cambiare nel procedimento se anzichè utilizzare l’impastatore come fai te nel video,viene utilizzato uno sbattitore elettrico con le fruste da impasto….purtroppo non dispongo dell’impastatore e l’ho appena fatta ma l’impasto risulta molto piu umido e colloso ed ha richiesto molta più farina del previsto…..consigli?
    grazie ancora
    Giacomo

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > Rischi di bruciare il motore. Impastala a mano
      - Vittorio

  • Mara

    Ciao e complimenti!
    sono felice che un mio amico dalla Scozia mi abbia consigliato il tuo sito
    così potrò affinare la tecnica sulle pizze che faccio ogni sab sera!
    da un anno non uso più la farina raffinata “00″, preferisco la “0″ oppure quella integrale e quindi vorrei sapere in questi casi se devo cambiare le dosi o i tempi per riuscire a cuocerla sulla pietra.
    sapresti dirmi dove la posso trovare?
    a casa ne una di marmo verde spessa 2 cm da usare per grigliare,
    pensi potrebbe andare bene o serve più sottile?
    grazie 1000!

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      Quella è la pietra ollare (credo) la refrattaria cuoce diversamente ..è piu adatta per pane e pizze.Leggi qui http://vivalafocaccia.com/2012/05/09/cottura-pane-pizza-pietra-refrattaria-ricetta/
      Per quanto riguarda le farine tempi e cottura rimangono piu a meno gli stessi ma potrebbe essere necessario modificare l’idratazione in base alla forza.

      • Mara

        Hai ragione!è proprio la pietra ollare ma non ricordavo il nome.
        allora devo comprarla e sperimentare!!! Grazie!

  • [email protected]

    bravo ….provero’ a farla anche io sabato!!!!!

  • Marcella

    Bravo soprattutto per la tua semplicità, non fai cadere i tuoi insegnamenti dall’alto; è come se i vari procedimenti te li stesse raccontando un amico! Complimenti inoltre per le tue ricette del pane, ne ho fatte alcune e sono perfette!

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      Grazie!! un complimento molto gradito!! :)

  • Elisa

    Grazie mille Vittorio per questa fantastica ricetta.
    Era da tempo che io e mio marito stavamo cercando una ricetta dettagliata per poter fare la pizza in casa e così abbiamo scoperto il tuo blog.
    Devo dire che questa pizza senza lievito è una favola ed è di semplice preparazione.
    Da quando l’abbiamo scoperta la facciamo tutti i weekwend!

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      Prego! Mi fa molto piacere!!

  • SimonaTaggiasco

    Ciao Vittorio…grazie per le tue preziose ricette spiegate in modo preciso e divertente….con mio marito abbiamo fatto le pizze senza lievito…un successo!!!!!!Grazie!!!!! Sei forte!!!!

    • http://vivalafocaccia.com/ vivalafocaccia

      @SimonaTaggiasco Grazie!

  • cricri_75

    Ciao VIttorio, sono anni che ti seguo ma in effetti non mi sono mai “fatta viva”.Avevo già letto tutti i commenti qui sotto tempo fa e ora volevo condividere gli eccellenti risultati ottenuti in seguito a tanti tentativi per cui mi scuso se non rileggendo di nuovo tutto corro il rischio di essere ripetitiva.Innanzi tutto io uso i 250 gr di acqua suggeriti con 135 gr di manitoba e 315 gr di farina normale. Poi ho notato e comprovato che le bolle in cottura non mi si formano se dopo una prima passata con il mattarello, allargo la pasta con le mani come fai tu. E poi la cottura, forno a 240° statico, 3 minuti nella parte alta (a circa 5 cm dalla resistenza superiore) sulla griglia con carta forno e 4 minuti direttamente sul fondo del forno. Così mi viene una pizza spettacolare che faccio tutti i weekend!Grazie infinite!

    • http://vivalafocaccia.com/ vivalafocaccia

      @cricri_75 Ottimi consigli!! Grazie!

  • mashapenatti

    fatta domenica e bissata ierisera….ottima…..l’ha mangiata tutta anche la mia bimba di 7 anni!!

    • http://vivalafocaccia.com/ vivalafocaccia

      @mashapenatti Beane!!!!

  • artemista

    Appena mangiata buonissima , grazie grazie grazie !!!!! L’ho fatta cuocere in forno ventilato a 250° nella griglia del forno con solo carta forno cottura 5 minuti ! Ho dimezzato le dosi per due pizze GNAMMMMM
    Ciaooooooooooo
    Luciana

  • virna77

    Ciao Vittorio! Una domanda: le tue dosi sono per 4 pizze come fai tu nel video?
    Grazie
    Virna

    • http://vivalafocaccia.com/ vivalafocaccia

      @virna77 Si considerando con 450g di farina vengono circa 750g di impasto..se fai  le palline da 180g ne vengono 4.

  • CarmineSblendorio

    ma si vede che e senza lievito dopo la cottura le bolle che si formano e la mancata lievitazione

    • http://vivalafocaccia.com/ vivalafocaccia

      @CarmineSblendorio beh la differenza c’e indubbiamente.

      • CarmineSblendorio

        @vivalafocaccia comunque è sempre una buona dose da tenere:)

  • http://ilsolleticonelcuore.blogspot.it/ il solletico nel cuore (Viviana)

    Ho fatto la mia prima pizza senza lievito e mi sono fatta ispirare dalla tua ricetta, grazie grazie! Se ti va, fai una salto sul mio blog (sono nuova ma spero ti piaccia!) http://ilsolleticonelcuore.blogspot.it/2012/10/ricetta-pizza-senza-lievito.html

  • sandra45

    La pizza era FA-VO-LO-SA !!!!!
    Grazie mille! D’ora in poi diventerà un’abitudine. veloce e di sicura riuscita!

  • Lorella Leoni

    Posso darti un suggerimento?
    Inserisci il modo per stampare la ricetta in pdf, altrimenti è un problema! Ormai sei il mio punto di riferimento fisso!

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > Si ci ho pensato ma essendoci tutti i video il pdf mi sembrava riduttivo..pero potrebbbe essere un’idea mettere un riassunto delle ricette in pdf…devo studiare qualcosea.

  • antonietta

    ciao io nn ho la pietra refrattaria e ne la teglia forata uso teglie normali, qnd volevo sapere, se la metto nella teglia normale al posto della pietra mi riuscira’ buona lo stesso???

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > Puoi farla anche nella teglia normale ma ci vuole piu tempo a cuocere e si asciuga di piu il condimento…Qualcuno si e’ inventato di usare la teglia a rovescia come se fosse la pietra refrattaria e anche se non ho mai provato potrebbe essere un abuona idea.

  • renata

    caro Vittorio avrei bisogno di un chiarimento per la pizza tradizionale con il lievito di birra,quanta pasta devo usare per una teglia da forno?perchè mi viene troppo alta mentre la vorrei più bassa! con la focaccia vado che è una meraiglia!ma la pizza uso,secondo me, troppa pasta.aspetto una tua risposta.Grazie.P.S.questa senza lievito non l’ho mai fatta sembra fatta come piace a me,devo provare!

  • pigi

    Sfidando il caldo ho fatto la pizza senza lievito, seguendo le tue indicazioni é venuta perfetta e si é stesa con facilità, però debbo dirti che ha un altro sapore rispetto a quelzle lievitate. Ottima se si ha fretta.
    Pier Luigi

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > Concordo.Quella lievitata ha anche un’altra consistenza…questo e’ un modo per togliersi la voglia se non si ha tempo con un buon risultato…Ricordo alcune pizzerie che ne avevan fatto uno standard perche e’ particolare.L’impasto e’ molto simile a quello della focaccia al formaggio di recco e col pomodoro e lo stracchino dalle mie parti alcuni la chiamavano pizzata.

  • Daniele

    La ricetta è così veloce e invitante,fra un paio di giorni,clima afoso permettendo,la farò.
    Un altra domanda prima:il pomodoro con cui condisci la pizza è un pomodoro preparato da te o piuttosto una salsa,un sugo magari anche di quelli che si vendono al supermercato?
    Cosa mi consigli di usare?

    • vivalafocaccia

      > io spesso uso una salsa al sugo comprata al supermercato. Se hai i pelati fatti in casa ovviamente viene piu buona.

      • Daniele

        >Si,qui in Puglia si usa ancora fare salsa e pelati in casa proprio in questo periodo,prima dell’arrivo dell’autunno.
        Chiederò a mia madre cosa può mettermi a disposizione allora….è la prima volta in assoluto che mi cimento nella pizza fatta in casa.

    • lally

      > ieri sera in casa mia alle sette si è propagata una gran voglia di pizza…quale occasine migliore per provare questa ricetta così veloce? Il risultato è stato stupefacente…non che avessi dubbi dopo aver provato tante delle tue ricette con risultati incredibili. Grazie!

      • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

        > Ottimo. Grazie per avermelo fatto sapere!! E’ una soddisfazione anche per me
        - Vittorio

  • http://stendiamounvelopietroso.blogspot.it/;http://orcherecco.blogspot.it/ maurizio

    grande vittorio! ho fatto la focaccia veloce ed è venuta bene, solo un po’ troppo secco il fondo perché probabilmente era troppo in basso nel forno (a gas, con fiamma solo sotto). la prossima proverò la focaccia al formaggio di recco (non c’è pizza che tenga, la focaccia recchese è infinitamente meglio!!!).
    se passi da genova o da recco, fammelo sapere, ti invito alla club house della prorecco rugby

  • Daniele

    Spesso nelle tue ricette parli di farina di ”media forza” o un mix con la manitoba.
    Qui in Italia ho trovato una farina con 11.5 gr. di proteine ogni 100gr.,che vendono come farina per fare il pane.
    Secondo te può essere definita di ”media forza”?
    (Io l’ho provata per fare il pane,e la trovo abbastanza elastica,assorbe parecchia acqua)
    In ogni caso,per questa ricetta,andrebbe bene un mix di farina con 10 gr. di proteine e un 30% di manitoba?
    Grazie

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > 11.5 va bene per molti tipi di pane. Per questa pizza, un mix al 30% di Manitoba e’ perfetto
      -Vittorio

  • monica

    Salve.
    L’ho fatta cuocere nella parte alta del forno nella teglia forata.
    Può essere il forno ?

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > SE la fonte del calore e’ in basso, prova a farla cuocere piu’ in basso

  • dania

    ciao =) complimenti x tutte queste ricette che sono fantastiche! …io purtroppo non ho la macchina impastatrice quindi faccio tutto a mano però devo dire che esce tutto ottimo!!! Una domanda però… io l’ho cercata ma niente!!…..ma tu la piadina la fai mai??? =)

    • vivalafocaccia

      >No, non l’abbiamo ancora fatta.Pero’ e’ nella lista delle ricette da provare.

      • dania

        > …un’ultima domanda, vorrei fare il pane biscotto, ma non sò le tempistiche di biscottatura…. mi sapresti aiutare?? …grazie infinite =)

        • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

          > Non l’ho mai fatto

  • Nicoletta

    Fatta pizza rapida senza lievito, venuta (come dice Vittorio) uno spettacolo!!!! La facevo già ma senza i due riposi e devo dire che così è il meglio di tutto. Anche io avevo il timore che al centro non cuocesse bene ma l’ho messa nella teglia forata, al centro del forno che cuoce sia in basso che in alto e devo dire che si è cotta bene. Una soddisfazione! Viva Vittorio che ha sempre una marcia in più. Grazie

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > Sono contento. E’ una soddisfazione anche per me.
      Vittorio

  • anna

    se viene buona come la focaccia genovese e’ da provare sicuramente ma….come faccio a fare la pizza questa sera se la pasta la faccio domani??? hihihi ;)))

    “Potete anche preparare l’impasto il giorno successivo e lasciarlo riposare in frigo. Tirerete fuori le palline dal frigo 20 minuti prima infornarle.”

    • vivalafocaccia

      > Questo e’ un segreto che non posso rivelare… :)
      Grazie…correggo!!
      ciao!!

  • monica

    Salve Vittorio
    Innanzitutto complimenti per il sito, molto interessante, dettagliato e curato perfettamente. Devo fare una domanda sulla cottura :
    Ho fatto la pizza senza lievito. Tutto bene l’impasto pasta morbida ed eleastica estrema facilità a tirarla. Messa in forno la pizza gonfia molto bene sui bordi ma fatica al centro dove ho messo la passata di pomodoro. Ho provato anche la cottura a 2 tempi ma non riesco proprio a cuocerla al centro . Come posso fare?
    Grazie per la Sua disponibilità

    • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

      > Hai provato con la pietra refrattaria? Hai provato a farla cuocere piu’ in basso o piu’ in alto (vicino alla sorgente di calore)?

  • Erika

    Federica, io non sto parlando del farro in generale ma solo del farro monococco. Sono due cose diverse.

    L’utilizzo del monococco in caso di celiachia non è ancora stato approvato ufficialmente, ma io conosco persone celiache che lo utilizzano senza problemi.

    Inoltre nel 2010 sono stati presentati alla conferenza “Proceedings 2nd international symposium on gluten-free cereal products and beverages” i risultati di una ricerca fatta su 12 pazienti celiaci a cui è stato somministrato per un anno questo cereale, del riso e del frumento per valutarne gli effetti sulla permeabilità intestinale.

    Copio e incollo una parte delle conclusioni della ricerca:

    “Administration of a single 2.5 g dose of Tm to CD patients did not cause changes in urinary L/R ratio relative to that observed following administration of rice, the non toxic reference flour. Tm was well tolerated by all patients thus providing the rationale for further investigation on the safety of this cereal for CD patients.”

  • Federica

    ERIKA CIO’ CHE HAI DETTO E’ UN ERRORE!!! PERCHE’ IL FARRO NON DEVE ESSERE MANGIATO DAI CELIACI

    L’Associazione Italiana per la Celiachia ha subito preso contatto con la redazione di Panorama per una doverosa smentita del grossolano errore. Deve essere chiaro a tutti i celiaci, ai loro familiari (specialmente se il malato è un bambino) e a tutti coloro che forniscono indicazioni dietetiche, che orzo, farro e kamut contengono glutine e il loro consumo è quindi da evitare.
    ——————————————————————————–

    Un celiaco può mangiare il farro? Chi soffre di celiachia può mangiare farro?

    L’intolleranza alle proteine del frumento (glutine) prende il nome di celiachia.

    Questa intolleranza, di natura genetica, viene scatenata mangiando i cereali (e i relativi prodotti derivati) che contengono glutine, cioè tutti i frumenti (del genere Triticum), tra cui i frumenti tenero e duro, il kamut e il farro. Pertanto questi cereali non possono essere mangiati dai celiaci.

  • Paolo

    Vittorio, per curiosita` hai mai provato ad usare lieviti rapidi, quelli chiamati negli USA “rapid rise” o addirittura “instant rise”? Ad orecchio sembrerebbero un compromesso migliore per fare una pizza veloce rispetto a non usare per niente il lievito…

    • vivalafocaccia

      > Mai provati …uso il Dry Yeast …sarebbero da provare…buona idea.

  • Valentina

    Non trovo i link per la teglia forata ?_?

  • Erika

    Ricette come sempre precise ed efficaci. Complimenti!
    Purtroppo sto cercando di eliminare il glutine e sto provando farine alternative.
    Mi piacerebbe avere una buona ricetta per una pizza fatta con la farina di monococco.

    • Giovanni

      > Temo che il monococco, che sarebbe il farro, contenga anch’esso glutine. Per eliminare il glutine dovresti utilizzare farina di riso, mais, quinoa, tapioca ecc…, oppure le farine senza glutine che vendono in farmacia, per non parlare degli additivi come lo xantano che servono a riprodurre il glutine del frumento.

      • erika

        > Ne contiene talmente poco che i celiaci la usano senza problemi!

        • Federica

          > ERIKA CIO’ CHE HAI DETTO E’ UN ERRORE!!! PERCHE’ IL FARRO NON DEVE ESSERE MANGIATO DAI CELIACI

          L’Associazione Italiana per la Celiachia ha subito preso contatto con la redazione di Panorama per una doverosa smentita del grossolano errore. Deve essere chiaro a tutti i celiaci, ai loro familiari (specialmente se il malato è un bambino) e a tutti coloro che forniscono indicazioni dietetiche, che orzo, farro e kamut contengono glutine e il loro consumo è quindi da evitare.
          ——————————————————————————–

          Un celiaco può mangiare il farro? Chi soffre di celiachia può mangiare farro?

          L’intolleranza alle proteine del frumento (glutine) prende il nome di celiachia.

          Questa intolleranza, di natura genetica, viene scatenata mangiando i cereali (e i relativi prodotti derivati) che contengono glutine, cioè tutti i frumenti (del genere Triticum), tra cui i frumenti tenero e duro, il kamut e il farro. Pertanto questi cereali non possono essere mangiati dai celiaci.

  • http://vivalafocaccia.com vivalafocaccia

    Grazie!