Ricetta Focaccia Dolce con Lievito Naturale

Condividi con i tuoi amici:

Oppure puoi copiare e condividere questo url

Ingredienti

150 g poolish o lievito naturale
400 g farina (io metto 200 gr di manitoba W360 e 200 gr di farina a media lievitazione W250)
120 g acqua circa (dipende dall’assorbimento della farina)
2 uova
80 g zucchero
50 g burro
5 g sale
Zeste di mezzo limone  (scorze)

Ricetta Focaccia Dolce con Lievito Naturale

Ingredienti

Istruzioni

Ricetta Focaccia Dolce con Lievito Naturale

di Stefi Zampieri

Questa è la mia ricetta della focaccia dolce, frutto di ricerche e tecniche imparate qua  e là nel web .. Non è una ricetta difficile, però richiede pazienza, per le lievitazioni lunghe, ma il risultato finale ripagherà l’attesa!

Ci sono alcuni appassionati e appassionate di arte bianca che oltre a seguire con attenzione questo blog e la nostra pagina su Facebook, sono anche molto bravi nell’eseguire le mie ed altre ricette e sono generose nel condividere foto, tecniche e consigli. In passato ho pubblicato molte delle vostre foto che trovate cliccando qui, ma oggi voglio fare una cosa un po’ diversa. Ho chiesto ad una nostra fan brava e simpatica di creare una ricetta tutta sua e pubblicarla su VivaLaFocaccia.com. Ed ecco a voi, la focaccia dolce di Stefi Zampieri. Grazie Stefi!!!!!!

 

Ciao Vittorio!

Ricetta Focaccia Dolce a lievitazione naturale

Come prima cosa bisogna rinfrescare il lievito naturale.. Io di solito lo faccio 3 volte, partendo da una quantità piccola: ad esempio prendo 20 gr di lievito e aggiungo 20 gr di farina forte e 20 gr di acqua. Dopo 3-4 ore, quando sarà fermentato, ci aggiungo 20 gr di farina e 20 gr di acqua. Aspetto altre 3-4 ore e ripeto il rinfresco (questo metodo lo puoi trovare in varie ricette nel blog “profumi e colori”).Una volta fatti i rinfreschi, si fa un poolish con 100 gr di lievito + 100 gr di farina forte (manitoba) + 100 gr di acqua. Io mi sono organizzata in modo da fare il poolish al mattino e impastare la focaccia alla sera.

Stefi Zampieri

P.S.

CIAO A TUTTI PORTO UNA MODIFICA CHE HO FATTO ULTIMAMENTE…HO RADDOPPIATO LA DOSE DI BURRO E PORTATO A 100GR LO ZUCCHERO, IN QUESTO MODO LA FOCACCIA DIVENTA UN PO’ DI PIU’ “DOLCE DELLE FESTE” E RESTA PIU’ MORBIDA.

STEFI ZAMPIERI

Attrezzatura

Passaggi

1
Fatto

Nella planetaria con il gancio, sciogliere il poolish o il lievito naturale nell’acqua, poi aggiungere un po’ di farina in modo da creare una pastella.

2
Fatto

Inserire 1 uovo e subito dopo metà dello zucchero.

3
Fatto

Impastare bene, poi aggiungere ancora farina e incordare

4
Fatto

Inserire quindi il secondo uovo, lo zucchero rimanente, le zeste del limone, il sale e la farina, un cucchiaio alla volta.

5
Fatto

Incordare bene.

6
Fatto

Aggiungete ora il burro morbido, un pezzetto alla volta, avendo cura di far assorbire bene tra un inserimento e l’altro. Riprendete l’incordatura.

7
Fatto

Tempo di impasto circa 20 minuti.

Mettete l'impasto in frigo

8
Fatto

Il mattino seguente, si tira fuori l’impasto dal frigorifero e si mette in un luogo caldo, per farlo tornare a temperatura ambiente e lievitare. Ci vogliono all’incirca 2 ore, dipende molto dalla temperatura esterna. Si può mettere a lievitare nel forno leggermente scaldato (ma spento!) e con la luce accesa.

9
Fatto

Creare una palla e adagiare l’impasto in un contenitore unto di burro. Coprire con pellicola o coperchio. Adesso, a distanza di mezz’ora l’una dall’altra, si danno delle pieghe a 3 all’impasto, per un totale di 1,5 ore di leivitazione. Poi, dopo l’ultimo giro di pieghe, si copre e si mette in frigorifero (nella parte alta) per 12 ore (nel mio caso tutta la notte).

10
Fatto

Rivestire poi una teglia con carta forno e adagiare l’impasto. Iniziare a stendere accompagnando l’impasto con le mani, NON si deve schiacciare, ma allungare dolcemente. Se non si allunga tutto subito, basta aspettare un po’, la pasta si “rilassa” e poi è possibile stenderla.

11
Fatto

A questo punto si fa lievitare ancora…..diciamo che deve quasi raddoppiare. Si spennella con burro fuso e con le dita si fanno dei buchi, andando a toccare il fondo della teglia. Spargere poi la marmellata (io l’ho messa ai frutti di bosco) e lasciare lievitare ancora. L’impasto, alla fine, deve raddoppiare (se si preferisce, invece della marmellata, si può mettere burro e zucchero).

12
Fatto

Intanto portare il forno a 180°. Quando è pronto, infornare per circa 30 minuti.

13
Fatto

Il tempo di lievitazione dipende da molti fattori, quali la forza del lievito e la temperatura esterna. E’ sempre molto indicativo, soprattutto quando si parla di lievito naturale. Questa focaccia l’ho tirata fuori dal frigorifero alle 8 di mattina e infornata alle 12.30… ma l’attesa e la pazienza sono ripagate dalla sofficità del prodotto finito.

14
Fatto

Volendo, si può fare con lievito di birra, creando un poolish con 100 gr di manitoba + 100 gr di acqua + 10 gr di lievito di birra fresco (oppure 3 gr di secco) e poi proseguendo come sopra. Ovviamente i tempi di lievitazione saranno più veloci.

15
Fatto

Per l’impasto a mano, io seguirei esattamente lo stesso procedimento, inserendo gli ingredienti come descritto.

Video Ricetta per il Pane Semplice con le Olive - Ricette VivaLaFocaccia
precedente
La Video Ricetta per il Pane Semplice con le Olive
prossima
VivaLaFocaccia TV – Puntata 6 – Il Lievito

40
Rispondi

avatar
14 Comment threads
26 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
16 Comment authors
Raimondo BorlavivalafocacciaLuca PattaroStefiStefi Zampieri Recent comment authors
  Subscribe  
newest oldest most voted
Notify of
babett
Member
babett

la proverò!…veramente invitante!…poi faccio sapere……..

Stefi Zampieri
Member
Stefi Zampieri

@babett grazie, fammi sapere se puoi  🙂

titty76
Member
titty76

io l’ho provata ma con una piccola variante…..l’ho profumata anche con scorza d’arancio, unito dell’uvetta gigante nell’impasto e, una volta lievitata in seconda battuta nella teglia di cottura, l’ho cosparsa, prima di infornare, di burro fuso e zucchero e incastrato sulla sua superficie altra uvetta gigante……risultato ??? sembrava di mangiare il panettone “steso”…..un successone….bravi tutti……Vittorio sei grande !!!

Stefi Zampieri
Member
Stefi Zampieri

@TizianaFilosi grazie che l’hai provata!! molto interessante la tua variante  🙂

MorenaRoana
Ospite
MorenaRoana

Mamma mia che spettacolo di focaccia Stefania..Complimenti!!

Stefi Zampieri
Member
Stefi Zampieri

@MorenaRoana grazie Morena  🙂

VittorioTulipano
Ospite
VittorioTulipano

deve essere strepitosa…ci provo subito grazie!!!

Stefi Zampieri
Member
Stefi Zampieri

@VittorioTulipano grazie  🙂

ManuelaValentini
Ospite
ManuelaValentini

Ciao Stefi,
molto bella la focaccia dolce ……… è vero a volte il lievito naturale spaventa per i tempi d’attesa, ma poi sa ripagare la lunga attesa
Grazie Manu

Stefi Zampieri
Member
Stefi Zampieri

@ManuelaValentini grazie Manu!!

Paolo
Ospite

Brava Stefi, ricetta splendida. Ho sempre pensato di provare a fare una focaccia dolce (ho un lontano ricordo di quando ero piccolo…).
Adesso ci provo senz’altro!

Stefi Zampieri
Member
Stefi Zampieri

grazie Paolo!! fa veramente piacere se la provi!!!!!

Orfeo
Ospite
Orfeo

grrrazie per l’idea , domattina mi cimento visto che ho gia rinfrescato il mio lievito

Annarita
Member
Annarita

ciao fantastica ricetta! voleva provarla ma non so dove si posson trovare le farine w250 e w360. al supermercato cè la 0 oppure 00…

Stefi Zampieri
Member
Stefi Zampieri

Ciao! Prova ad usare tutta manitoba del supermercato!