Condividi questa pagina:

Focaccia con la Cipolla

Tra le varie domande frequenti, mi e’ stato chiesto come si fa la focaccia con la cipolle e quanta farina ci vuole di preciso nell’impasto della focaccia in generale. Cosi’, visto che oggi avevo ospiti, ho deciso di documentare nuovamente il procedimento della ricetta focaccia con alcune precisazioni e i dettagli per fare quella con le cipolle. Vi segnalo il blog di Alessandra che ha provato con successo questa ricetta. Tantissimi lettori di questo blog hanno realizzato con successo questa ricetta ed hanno condiviso le foto dei loro capolavori qui. Fatelo anche voi!! Io ho preparato 3 teglie di focaccia da 40 x 25cm. Ecco gli ingredienti per una teglia sola. Se avete teglie di dimensione diversa, cliccate qui per il calcolo automatico degli ingredienti.

Ingredienti Ricetta Focaccia

  • Temperatura ambiente: 22c
  • 200 g di acqua tiepida
  • 5g Sale
  • 1/2 Cucchiaino di Malto
  • 20 g Olio extra vergine
  • 320-340 g farina
  • 1 bustina di Lievito secco (1/2 cubetto di lievito di Birra)

Se non avete l’impastatrice elettrica, quardate questo video per vedere il procedimento per impastare a mano, ma usate gli ingredienti qui sopra.

Procedimento Ricetta Focaccia Cipolle

  • Ho impastato bene fino ad ottenere una pasta bella raffinata
  • Ho lasciato riposare la pasta per 5 minuti sul tavolo di lavoro
  • Poi ho messo 520g di pasta su ogni teglia oliata
  • Ho cosparso si olio la superficie superione in modo che non facesse la crosta

  • Dopo un’ora la pasta raddoppia piu’ o meno di volume ed e’ pronta per essere stirata.

  • La pasta si stira schiacciandola e NON tirandola. Se la pasta e’ lievitata al punto giusto, la stiratura e’ un processo molto semplice utilizzando la tecnica di questo video:

  • Come si vede nel video sopra, dopo averla stirata, si sparge una manciata di sale uniformemente su tutta la superficie.

Attrezzatura

  • Dopo un’altra lievitazione di 30 minuti, la focaccia e’ pronta per i buchi.

  • Cospargete la superficie con un po’ di acqua tiepida e un po’ di olio, poi imprimete con forza i caratteristici buchi della focaccia usando le dita, come si mostrato in questo video:

  • In precedenza, ho preparato le cipolle come spiegato in questo video:

  • Se e’ inverno, le scaldo per 40 secondi nel microonde prima di cospargerle sulla focaccia in modo che non mi rallentino la lievitazione.
  • A questo punto mettete le cipolle o altro tipo di condimento (tipo olive o pomodori) sulla focaccia.

  • Lasciate lievitare per almeno 60 minuti
  • Quindi cuocete la focaccia per circa 15 minuti a 220-240 c
  • Le la crosta vi viene troppo dura o spessa, mettete un pentolino di acqua dentro il forno mentre di scalda e durante la cottura in modo da umidificare l’interno del forno.

Ecco il risultato finale.

Focaccia Normale

Focaccia con le Cipolle

Focaccia con le Olive

94 Comments
1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (Clicca per votare)
94 Responses to “Focaccia con la Cipolla”
  1. luglio 13, 2014 at 4:30 pm, Loriana Pitarra said:

    Ciao :D è la quinta volta che replico la tua ricetta… Fantastica! Non faccio in tempo a sfornarla che già è finita xD. Grazie mille!

    Reply

  2. luglio 10, 2014 at 3:09 pm, Lara Rainbow said:

    Appena postata sul mio blog hakuna-matata-rainbow.blogspot.it/2014/07/focaccia-con-cipolle.html trooooppo buona!! Grazie per le ottime ricette Vittorio!!

    Reply

    • luglio 10, 2014 at 6:28 pm, vivalafocaccia said:

      Postata sulla pagina Facebook! :) spettacolo!

      Reply

  3. giugno 15, 2014 at 6:27 pm, Cristina de Toffol said:

    ciao vittorio…ma al posto del malto si puo usare altro?????

    Reply

    • giugno 15, 2014 at 6:37 pm, vivalafocaccia said:

      Zucchero o miele, servono a nutrire il lievito

      - Vittorio

      Reply

  4. febbraio 14, 2014 at 4:53 pm, Matteo said:

    Grazie a queste istruzioni dettagliate, sabato scorso mi sono cimentato nella mia prima focaccia alla cipolla (senza avere nessuna esperienza diretta di panificazione) e con un discreto risultato, apprezzato dove l’ho portata. Ho replicato poi qualche giorno dopo con una focaccina bianca per me ed oggi eccomi qui al mio secondo tentativo di focaccia con cipolla come snack per alcuni amici in serata.
    Ho seguito il ricettario excel ed ho usato:
    40% farina 00
    30% farina integrale
    30% manitoba
    Olio pugliese spremuto in maniera tradizionale
    e per il resto cose normali…

    L’aspetto forse non e’ dei migliori, non e’ identica ad una “genovese”, ma siccome non ho resistito e ne ho assaggiato un pezzetto, garantisco che e’ proprio buona! :)

    Dovrei forse usare farine meno forti per avere quei bei buchi che si riempiono di olio e sale.

    Reply

    • febbraio 15, 2014 at 6:30 pm, vivalafocaccia said:

      Con la cipolla i buchi sono un po meno importanti ma concordo con usare la 00 ..una farina meno forte ti da modo che l’impasto non torna indietro.Complimenti!!!

      Reply

  5. dicembre 14, 2013 at 8:40 pm, Barbara said:

    ciao Vittorio!!! con cosa si può sostituire il malto???
    Grazie Barbara

    Reply

    • dicembre 15, 2013 at 11:14 am, vivalafocaccia said:

      Puoi usare il miele o lo zucchero.

      Reply

  6. novembre 22, 2013 at 11:00 am, Serena said:

    Ciao Vittorio! Ieri ho replicato e la focaccia è venuta ottima, è davvero una soddisfazione…grazie grazie grazie!

    Reply

    • novembre 22, 2013 at 3:09 pm, vivalafocaccia said:

      prego prego prego!

      Reply

  7. novembre 17, 2013 at 7:58 pm, Mostro!! said:

    fatta oggi pomeriggio e metà è già finita…mi è venuta pressochè perfetta !

    Reply

    • novembre 18, 2013 at 12:44 am, vivalafocaccia said:

      Bene!! mi fa piacere!! Ottimo lavoro!!!!

      Reply

  8. novembre 15, 2013 at 4:54 pm, Serena said:

    Dimenticavo di chiederti anche questo: come mai nel procedimento a mano le lievitazioni son solo due, mentre con l’impastatrice sono quattro? Io ho impastato a mano e fatto comunque le quattro lievitazioni, ma mi chiedevo se fosse possibile ridurle…

    Reply

  9. novembre 15, 2013 at 4:42 pm, Serena said:

    Ciao Vittorio! Ho provato a realizzare la tua ricetta e come primo esperimento…niente male! Lievitata bene, croccante fuori e morbida dentro, sono soddisfatta! Ho due domande però, spero tu possa rispondermi: la prima è se usando il lievito Mastrofornaio (che è pronto all’uso e non necessita di essere sciolto in acqua) le dosi dei vari ingredienti restano inalterati. La seconda è come evitare il gusto di lievito… Grazie mille, ti invio le foto del primo esperimento!

    Reply

    • novembre 15, 2013 at 5:46 pm, vivalafocaccia said:

      Ottimo ..che farina hai usato? se usi una farina meno forte i buchi dovrebbero rimanere di piu. Il lievito in polvere liofilizzato puoi metterlo direttamente insieme alla farina (la seconda meta aggiunta lontano dal sale) la dose è 1/3 del lievito di birra in cubetti…e il resto è inalterato.Le lievitazioni puoi fare le 2 lunghe principali..dipende dalla farina e dalla necessita o meno di farla riposare.

      Reply

      • novembre 15, 2013 at 9:19 pm, Serena said:

        Grazie mille per la risposta! Ho usato una farina 00 del supermercato, puoi consigliarmi come scegliere una farina meno forte? Non sono molto pratica,grazie

        Reply

  10. ottobre 28, 2013 at 9:58 pm, Charlotte said:

    CIao Vittorio,
    complimenti per il tuo sito, i tuoi video sono davvero simpatici e i tuoi consigli indispensabili. Grazie alla tua ricetta siamo riusciti a fare una focaccia alle cipolle prelibata. Io sono francese e il mio ragazzo è ligure e qui in Francia proviamo spesso a fare ricette italiane da far scoprire ai nostri amici e familiari. So che sarebbe un “fuori tema”, ma un bel video su come fare la pasta per i pansotti non hai mai pensato di farlo? Un saluto e alleghiamo la foto della nostra focaccia.

    Reply

    • ottobre 29, 2013 at 8:50 am, vivalafocaccia said:

      God Job!! per i pansotti non sono così pratico con la pasta ..ci vorrebbe mia mamma mia suocera o mia moglie.Se riesco a convincerle una volta che mi vengono a trovare la faccio anche se fuori tema. ;)

      Reply

  11. agosto 20, 2013 at 7:22 pm, Marco Sberla Pavan said:

    Ciao Vittorio! bellissima ricetta come sempre! Fatta ieri per la prima volta e sono abbastanza soddisfatto del risultato – ho seguito pero’ piu’ il procedimento dell’impasto per la pizza perche’ mi sono tenuto da parte due palline per stasera ;) per la serie “due piccioni con una fava”. Una domanda – il malto dove lo compri? vivo anche io nella Bay Area ma pensavo di ordinarlo online su amazon – fammi sapere se hai qualche raccomandazione in zona! Un saluto!! Allego una foto, appena sfornata!

    Reply

  12. giugno 02, 2013 at 9:45 pm, francesca said:

    Grazie mille Vittorio, io e mio marito Filippo abbiamo imparato tantissimi trucchi grazie al tuo blog!!!
    Come dici sempre:SPETTACOLO!!!
    Francesca e Filippo

    Reply

  13. marzo 24, 2013 at 6:16 pm, Marco said:

    Caro Vittorio, dopo 10 anni di esperimenti, mi è bastato seguire questa ricetta per ottenere il miglior risultato mai raggiunto !!! Grazie, grazie, grazie !
    Devo migliorare la cottura su tutte e tre le teglie del mio forno, ma 2 su 3 sono state perfette.
    Viva la focaccia !

    Reply

  14. gennaio 05, 2013 at 12:58 pm, Alessio77 said:

    Ciao
    Potrei dimezzare la q.tà di lievito di birra fresco?
    In questo caso come varierebbero i vari tempi di lievitazione?
    Infine è preferibile usare cipolle bianche (più delicate) o gialle (più forti)
    Grazie

    Reply

    • gennaio 05, 2013 at 6:19 pm, vivalafocaccia said:

      @Alessio77 Puoi dimezzare ed allungare i tempi di lievitazione. Per le cipolle, fai tu. Dipende dai gusti
      - Vittorio

      Reply

    • gennaio 05, 2013 at 6:19 pm, vivalafocaccia said:

      @Alessio77 Puoi dimezzare ed allungare i tempi di lievitazione. Per le cipolle, fai tu. Dipende dai gusti
      - Vittorio

      Reply

    • gennaio 05, 2013 at 6:19 pm, vivalafocaccia said:

      @Alessio77 Puoi dimezzare ed allungare i tempi di lievitazione. Per le cipolle, fai tu. Dipende dai gusti
      - Vittorio

      Reply

    • gennaio 05, 2013 at 6:19 pm, vivalafocaccia said:

      @Alessio77 Puoi dimezzare ed allungare i tempi di lievitazione. Per le cipolle, fai tu. Dipende dai gusti
      - Vittorio

      Reply

    • gennaio 05, 2013 at 6:19 pm, vivalafocaccia said:

      @Alessio77 Puoi dimezzare ed allungare i tempi di lievitazione. Per le cipolle, fai tu. Dipende dai gusti
      - Vittorio

      Reply

  15. dicembre 19, 2012 at 10:57 pm, TeresinaBliss said:

    Ah che meraviglia: ho fatto questa focaccia, meta’ olive e meta’ cipolle!!!!!! E’ venuta benissimo. Grazie Vittorio, il profumo che c’e’ in casa e’ un piacere……… 
    Io vorrei dire che se ci presentate anche il micione, che ogni tanto miagola or passa nell’angolo della porta, e’ parte della famiglia anche lui/lei.
    Dai’ fatecelo conoscere!!!! Io ho un miniature german  schnauzer, che e’ sempre affamato, mangerebbe un bue di traverso come si dice dalle mie parti!!!!!
    Il vostro gatto ha mai ‘rubato’ qualche micca di pane o pezzi di focaccia????? ha ha ha

    Reply

  16. dicembre 08, 2012 at 8:10 pm, GiuseppeMorici said:

    X le foto guardate su facebook…

    Reply

  17. dicembre 08, 2012 at 8:10 pm, GiuseppeMorici said:

    Focaccia
    500g Farina (Caputo Blu)
    050g Semola Rimacinata
    011g Lievito Madre Secco ( Fior di Molino)
    001 Bustina Lievito Mastro Fornaio Pane degli Angeli
    300g Acqua Tiepida
    001 Cucchiaino di Zucchero
    003 Cucchiai di Olio evo
    001 Cucchiaino di Sale
     
    002 Cipolle Borrettane
    050g Olio Olio evo
    050g Acqua
     
    Miscelate entrambe le farine, aggiungete il lievito madre secco, il lievito mastro fornaio, acqua tiepida, zucchero, olio e il sale e impastate a mano per 10 minuti.
    Fate lievitare nel forno spento per circa 4 ore, dopodichè disponete l’impasto su una teglia generosamente unta con olio evo.
    Una volta disposto l’impasto nella teglia versate parte dell’olio misto ad acqua sopra la superfice e fate lievitare per altre 4 ore.
    Nel frattempo tritate le cipolle e passatele in padella per circa 5 minuti con la parte di olio e acqua rimasta.
    Fate raffreddare.
    Una volta raffredato il soffritto disponetelo con le mani sopra l’impasto e lasciate lievitare per 1 ora.
    Accendete il forno a 250 gradi, ventilato, e cuocete la focaccia per 15/20 minuti.
    Saluti, Giuseppe Morici.

    Reply

  18. ottobre 17, 2012 at 5:31 pm, Ernesto said:

    Fantastica, io ormai l’ho già provata più volte.

    Vorrei provare a farla con i pomdorini freschi, qual’è la procedura?
    Come vanno preparati, quando e come vanno messi sulla focaccia?

    grazie ancora

    Ernesto

    Reply

  19. ottobre 02, 2012 at 4:11 pm, katia said:

    ciaoo ..complimenti x tt ..volevo chiederti se voglio mettere le patate sopra alla focaccia cm dv fare li metto crude??? graziee se mi rsp :))

    Reply

    • ottobre 02, 2012 at 4:25 pm, vivalafocaccia said:

      > se fai delle fettine sottili sottili puoi metterle crude …io ho fatto cosi.Qualcuno le scotta prima.Va a gusti.

      Reply

  20. maggio 18, 2012 at 9:50 pm, Elsa said:

    fe-no-me-na-le!!!
    fatta stasera ed è stata un successone!

    questa settimana sto panificando a più non posso con le tue ricette e sono sempre tutti molto contenti :)))

    Reply

  21. maggio 09, 2012 at 7:23 am, Patrizia said:

    Ciao Vittorio, che tipo di farina posso utilizzare per la focaccia? Forte, media forza o debole? Grazie molte.

    Reply

    • maggio 09, 2012 at 8:08 am, vivalafocaccia said:

      > Io uso farina piuttosto debole – Vittorio

      Reply

  22. aprile 29, 2012 at 9:43 am, mauro said:

    Ciao Vittorio,
    io per la focaccia con le cipolle faccio una variante,
    le cipolle non le metto crude, prima le faccio saltare in padella con il burro, le faccio andare ma senza dorarle troppo, la doratura gli arriverà poi dal forno…. restano più morbide e gustose..
    ciao e come sempre
    siete grandi…
    mauro.

    Reply

  23. aprile 07, 2012 at 5:00 pm, andrea said:

    fatta, fantastica…grazie!!!
    ciao
    andrea

    Reply

  24. marzo 07, 2012 at 5:08 pm, wilma arlotti said:

    ciao ho scoperto il tuo blog per caso e l’ho trovato molto interessante per0 vorrei chiederti (da profana)dove si puo trovare il malto? grazie e buona giornata

    Reply

    • marzo 08, 2012 at 5:50 pm, vivalafocaccia said:

      in erboristeria e negozi naturasi’. Se non lo trovi, sostituiscilo con miee o zucchero. Serve per nutrire il lievito – Vittorio

      Reply

  25. marzo 01, 2012 at 11:41 am, Enza said:

    Ciao, grazie a te, ho imparato a fare il pane, ma vuoleva fare la focaccia per il complenno di mio figlio, che ci saranno tanti amici suoi, ma la malta si deve mettere? E dove si compra? Grazie!!!!

    Reply

    • marzo 01, 2012 at 5:31 pm, vivalafocaccia said:

      in erboristeria. Se non la trovi, usa un cucchiaino di zucchero. Serve per nutrire il lievito – Vittorio

      Reply

  26. dicembre 28, 2011 at 12:53 am, Julia said:

    ciao Vittorio,
    vivo in California e vorrei sapere che lievito usi (io per il pane fatto con la macchina del pane compro quello red star da costco), ma soprattutto che farina usi (all purpose, bread flour..)? E quando usi il kitchenaid per impastare, che velocita’ consigli?
    Grazie mille, non vedo l’ora di provare queste ricette!

    Reply

  27. dicembre 21, 2011 at 11:38 am, Ruben Bonanni said:

    Ciao Vittorio!!
    Mi presento sono Ruben un ragazzo Uruguayano visuto 4 anni a Milano con origini Italiane precisameta di Cicilia, niente ansi tutto scusa il mio italiano srito, prima cosa che devo dirte e che ieri o provato di fare la tua focaccia e me venuta benisimo, pero o avuto un problema con la levitazione nella prima che o impastato, cosa e succeso? yo abito in Ingilterra e fa molto freddo, allora non a potutto fare la levitazzione ,allora nella seconda prova o dovuto creare un ambiente caldo in cuccina lasciando il forno aperto acceso tutto il momento de la levitaciene e guala la a fatto benissimo he me venuta come la tua, mi sono molto contento gia che non mangiavo cuesto chivo dei idei da molto tempo(1999) che perme e una marabiglia averne fatto una , mile grazzie per la tua paggina e i tuoi consigli,marabiglossi!!!
    Prima domanda: come posso fare per fare levitare la pasta con temperatura soto y 20 gradi(non cio riscaldamento in cuccina)e si devo fare della stessa maniera mi viene un conte di luce asorvitante.
    Secondan domanda: oggi sono andatto a fare colazzione(con la mia marabiglia, heheheheh)e o visto che non e piu crocante come ieri, (domanda)como posso fare per che rimanga crocante dopo un giorno?
    Cueste sonno y miei dubbi , niente Vittorio tante grazzie per fare che yo e molta gente possa asagiare un altra volta questa marabiglia de la gastronomia italiala…jejeejej non cio parole el il tempo per seguirte ringrazziando .
    Ti mando un abraccio ennorme dal Ingilterra ,e un altra volta scussa il mio Italiano che fa un po schifo,,dai ti saluto e a la prossima ..ciao bello

    Reply

    • dicembre 22, 2011 at 8:35 am, vivalafocaccia said:

      per la lievitazione puoi provare a mettere un po’ piu’ lievito ma puo’ rovinare un po’ il gusto. La temperatura intorno o sopra i 25 gradi e’ molto importarnte. Per conservarla per il giorno dopo, lasciala raffreddare, poi congelala. Il giorno dopo la tiri fuori e la fai passare nel forno per pochi minuti – Vittorio

      Reply

  28. dicembre 11, 2011 at 10:01 pm, renata said:

    Caro Vittorio volendo impastare la focaccia con il lievito naturale(tipo polish) quanti grammi devo usarne? viene meglio o conviene usare il lievito di brra? Grazie un saluto da Renata

    Reply

  29. settembre 16, 2011 at 8:49 am, Ernesto said:

    Grazie 1000 per le risposte Vittorio :D
    Ti saprò dire come sono riuscire appena le faccio…

    Reply

  30. settembre 15, 2011 at 1:34 pm, Ernesto said:

    Sono alle prime armi e vorrei cimentarmi in questa ricetta che a quanto pare ha riscossa un successone!. Ma non mi sono chiare un paio di cose:
    1 – per tre teglie significa che devo esattamente triplicare tutti gli ingredienti menzionati sopra per una teglia?
    2 – le tre teglie vanno infornate e cotte una alla volta o possono essere informate tutte e 3 assieme (con un supporto da forno apposito) ed eventualmente cambia la temperatura e il tempo di cottura?Scusate se le domande possono sembrare stupide. Grazie e complimenti

    Reply

    • settembre 16, 2011 at 2:26 am, vivalafocaccia said:

      1 – si
      2 – no. Nel forno di casa non penso che cuociano bene se le sovrapponi
      Vittorio

      Reply

  31. luglio 20, 2011 at 6:32 pm, Allan Mahnke said:

    Delizioso! E questi video ci aiutano a imparare l’italiano!

    Reply

  32. giugno 06, 2011 at 8:10 am, Sara said:

    ..beh….posso dire che la mia focaccia è stata proprio un capolavoro e che tutti gli ospiti m’hanno fatto i complimenti????? ho fatto davvero un figurone!!grazie infinite della ricetta e delle dritte!!!con il primo tentativo non sono andata tanto bene perchè avevo usato queste quantità con una teglia di 40×30…poi invece ho voluto riprovare in una teglia più piccola tipo 35×20 e devo dire che è perfetta!!!!!!!!
    grazie!!!!mi sento fortunata ad aver trovato questo sito!!!!

    Reply

  33. aprile 07, 2011 at 9:56 am, Giusi said:

    Straordinaria! La focaccia piu’ buona che abbia mai fatto, ho scoperto il tuo sito per puro caro e adesso non lo lascio piu’… Ho provato per la prima volta la tua focaccia e siamo rimasti (io e mio marito) senza parole… Anche mia figlia ha gradito molto! Grazie, non mi resta che provare le altre ricette…

    Reply

    • aprile 09, 2011 at 11:00 pm, vivalafocaccia said:

      Bene!!!!! Vittorio

      Reply

  34. marzo 19, 2011 at 4:34 pm, Lory said:

    Ho sperimentato la tua ricetta x focaccia in versione normale, olive e cipolle!!! E’ stato un VERO SUCCESSO!!!!!!!!!!!

    Reply

  35. marzo 11, 2011 at 8:49 am, sante bardini said:

    Sono appassionato di cucina rusticale. Sul tema ho scritto alcuni libri. Faccio parte della Accademia Gonzaghesca degli Scalchi di Mantova.
    Vorrei proporre, per una festa degli agricoltori di Rodigo (MN), una focaccia con un ripieno di cipolle. Le cipolle dunque non soprama dentro. Chiedo all’Amico Vittorio ed a quelli del blog di illuminarmi circa la composizione della pasta (noi mantovani, oltre al lievito e sale mettiamo anche mettiamo dello strutto) ed anche del ripieno.
    Per la pasta: può andar bene aggiungere anche qualche briciola di ciccioli (da noi si chiamano grepule) ?
    Per il ripieno: si possono aggiungere alle cipolle, tagliate grossolanamente affinchè i denti affondino nella morbidezza soave, anche dei filetti di acciuga dissalata ?
    Attendo una risposta competente. Ringrazio per la cortesia.
    Prof. Sante Bardini.

    Reply

    • marzo 11, 2011 at 10:16 pm, vivalafocaccia said:

      Puoi sempre aggiungere un 5% di strutto all’impasto. La farei un po’ piu’ alta della mia e aggiungerei le cipolle all’impasto solo negli ultimi 2 minuti. Vittorio

      Reply

  36. gennaio 28, 2011 at 1:20 pm, Elena said:

    Ciao Vittorio, oggi ho fatto la focaccia, mezza teglia con le cipolle e mezza senza. Anche se le cipolle erano freddissime la parte con le cipolle è lievitata molto di più dentro il forno… E’ buonissima (mmmmh la sto mangiando) anche se somiglia solo lontanamente alla focaccia dei forni di pegli che frequentavo da piccola… Una cosa che per esempio credo vada aggiustata è la cottura, i bordi sono troppi colorati e un pò troppo croccanti, e in generale mi piacerebbe una superficie più morbida. Devo provare con il pentolino d’acqua nel forno. Poi ho usato il miele anzichè il malto: spero di trovarlo da qualche parte per il prossimo tentativo, non è molto facile, almeno nei supermercati. Ho intenzione di tentare altri condimenti, ti farò sapere.
    Ciao :)
    Elena

    Reply

  37. gennaio 24, 2011 at 10:49 pm, gina said:

    grazie VITTORIO per le tue splendide ricette e per i tuoi insegnamenti è da due giorni che o scoperto il tuo blog ne sono rimasta entusiasta in questi giorni farò sicuramente la focaccia con la cipolle che piace tanto a mio marito sei molto bravo a spiegare i passaggi delle tue ricette grazie ancora di esserci per chi è appassionata come me!!! un abbraccio !! a presto

    Reply

    • gennaio 25, 2011 at 1:15 am, vittorioviarengo said:

      Prego!!!!!

      Reply

  38. novembre 13, 2010 at 5:14 pm, Stefano said:

    Mi hai fatto venire una fame… Bel lavoro comunque, la prima volta che avrò degli ospiti ben inclini alle cipolle sperimenterò la tua ricetta. Grazie mille per averla condivisa. Ciao

    Reply

  39. novembre 01, 2010 at 11:17 pm, Luisa said:

    Direi che grazie ai tuoi consigli ho raggiunto la perfezione!!! Grazie mille! Ho fatto la ciabatta, la pizza e la focaccia genovese…tutte venute benissimo. Ora voglio provare con la pasta madre, poi ti dirò.
    Ciao GuruVittorio.
    Luisa

    Reply

  40. maggio 31, 2010 at 2:10 pm, Katia said:

    Ottima ricetta! Grazie mille, finalmente possiamo mangiare le vere focacce anche in Francia :)
    http://www.flickr.com/photos/vasileva/4655644507/

    Reply

    • giugno 01, 2010 at 5:00 am, vittorioviarengo said:

      Ma ti e’ venuta benissimo!!! Bravo! – Vittorio

      Reply

  41. maggio 22, 2010 at 4:40 pm, Sara said:

    Ciao Vittorio..sn Sara che doveva fare la focaccia genovese a mano seguendo la procedura per la pizza fatta a mano…l’unico inconveniente è che me n’è venuta molta meno in termini quantitativi (pur avendo rispettato le dosi da te indicate)!! Può dipendere dal fatto di nn aver usato l’impastatrice??
    Cmq ancora devo cuocerla ed assaggiarla..poi ti dico come è venuta!!
    Baci
    Sara

    Reply

  42. maggio 08, 2010 at 11:37 am, elisabetta said:

    Ciao Vittorio
    grazie mille per tutti i video che ho trovato utilissimi!!! L’ho fatta l’altra sera ed è venuta buonissima… ho usato le cipolle rosse (avevo solo quelle)
    Nel mio blog trovi le foto!!
    buon fine settimana
    eli

    Reply

    • maggio 08, 2010 at 6:05 pm, vittorioviarengo said:

      Bene!!!! – Vittorio

      Reply

    • maggio 08, 2010 at 6:08 pm, vittorioviarengo said:

      Belllissima Brava!!!!!! Se vuoi postare la foto sulla nostra pagina di facebook. – Vittorio

      Reply

  43. aprile 23, 2010 at 10:18 am, macha said:

    dimenticavo mi trovo benissimo in Italia.
    ciao Macha

    Reply

  44. aprile 23, 2010 at 10:17 am, macha said:

    Ciao Vittorio,
    per caso ti ho scoperto sono fiammingha (Belga) di Antwerpen e mia piace cucinare faccio tutto in casa dal pane al dolce etc..
    vivo nei castelli romani
    complimenti per le tue ricette.
    Shalom Macha

    Reply

    • aprile 23, 2010 at 6:40 pm, vittorioviarengo said:

      Grazie! Vittorio

      Reply

  45. gennaio 24, 2010 at 12:47 pm, Letizia said:

    Ciao! intanto complimenti per il blog :)
    ho fatto ieri una bella focacciona alla cipolla seguendo le tue istruzioni (anche se ho usato il lievito madre, quindi per le dosi ho cambiato un po’)..è venuta fantastica! Complimenti davvero!

    Reply

    • gennaio 24, 2010 at 12:53 pm, vittorioviarengo said:

      Grazie. Quanta pasta madre hai usato? hai delle foto?? Ciao Vittorio

      Reply

  46. gennaio 23, 2010 at 3:48 pm, Paola said:

    Volevo sapere dove posso trovare il malto e se era liquido tipo miele o in polvere. Grazie.

    Reply

  47. gennaio 06, 2010 at 7:35 pm, Giovanni Bellingeri said:

    pentolino d’acqua bollente: cipolla tagliata sottile con la mandolina, lasciata a bagno quel tanto da ammorbidirla., poi condita con olio e sale e lasciata raffreddare (altrimenti la focaccia “iperlievita” se la cipolla viene usata calda!). Dopo averla sparsa sulla superficie (al momento in cui tu dici di farlo), “toccarla” col pennello intriso d’olio e infornare. OK, è meno forte, più morbida, meglio amalgamata con la focaccia.

    Reply

  48. gennaio 01, 2010 at 12:31 pm, Luca Scagliarini said:

    Ciao Vittorio,

    Ho scoperto questo tuo blog dai tuoi post sul corriere (certo per chi non e’ stato li i post tuoi e di Marco sembrano di gente che vive sulla luna tante sono le differenze con il bel paese :)).
    Tentato oggi la focaccia. Mia figlia mi ha dato un 5 sulla recco e 8 su quella normale. Se riuscissi a “virtualizzare” il movimento per fare lo strato di pasta nella recco e a mandarmelo penso che riuscirei a raggiungere la sufficienza ;).

    Ciao e Buon Anno,

    Luca Scagliarini

    Reply

    • gennaio 01, 2010 at 6:36 pm, vittorioviarengo said:

      Hai usato la farina Manitoba per la Recco?? Mandami una foto della focaccia che la pubblico! Ciao Vittorio

      Reply

      • gennaio 02, 2010 at 11:58 am, Luca Scagliarini said:

        Foto in arrivo con il prossimo batch.
        Riguardo alla Recco, prima di tutto secondo me era da 6+ (giudizio della figliola un po’ severo). Comunque il post mortem ha evidenziato cose migliorabili: non ho usato la Manitoba (comprata oggi per il prossimo tentativo), ho pagato la mia scarsa manualita’ nel fare lo strato sottile, e poi, visto che il mio forno raggiunge solo i 250 gradi, ho dovuto cuocere per piu’ tempo e il formaggio si e’ un po’ asciugato.
        Grande idea il blog focacciaro. By the way…. ricetta per la farinata ?

        Luca

        Reply

  49. dicembre 29, 2009 at 4:12 pm, Luciano said:

    Ciao Vittorio,
    ma quando fai 3 focacce contemporaneamente e nel forno ce ne sta una sola, vuol dire che la seconda e la terza lievitano più del necessario (75 e 90 minuti circa al posto di 60)?

    Reply

    • gennaio 06, 2010 at 6:43 am, vittorioviarengo said:

      Esatto. Una volta fatta la focaccia puo’ durare 2-3 ore se non e’ troppo caldo. Quando lievita’ di piu’ devi fare attenzione a non scrollarla troppo quando la inforni altrimenti rovini la lievitazione. Ciao – Vittorio

      Reply

  50. dicembre 28, 2009 at 9:10 pm, monica sciutto said:

    fatta oggi
    è venuta benissimo
    quasi come quella del fornaio

    Reply

  51. giugno 20, 2013 at 8:35 am, vivalafocaccia said:

    bella storia!! :) grazie!

    Reply

Leave a Reply