Condividi questa pagina:

Benvenuti

Benvenuti nel sito della Focaccia e della panificazione in casa.

Mi chiamo Vittorio. Sono cresciuto in mezzo alla farina e alla focaccia nel panificio di famiglia in via dei Macelli di Soziglia nel centro storico di Genova. Oggi mi occupo di tutt’altro, ma la passione per la panificazione mi e’ rimasta e negli anni ho adattato alcune delle ricette di mio padre in modo che funzionino nell’ambiente casalingo.

Ci sono migliaia di siti di ricette sul web. In questo mio sito cerco di fare le cose in un modo un po’ diverso:

  • Uso le ricette professionali con i trucchi del mestiere imparati da mio padre ed altre fonti tipo libri ed altri siti specializzati
  • Spiego le ricette e le tecniche di lavorazione con dei video passo-passo che illustrano le tecniche professionali di impasto, lavorazione e cottura adattate all’ambiente casalingo
  • Le ricette sono provate ripetutamente da me e modificate per assicurare un buon risultato nella cucina di casa
  • Eseguo le ricette rigorosamente a casa con le attrezzature che sono tipicamente a disposizione di casalinghi e casalinghe (l’unica cosa un po’ fuori dalla norma che uso in molte ricette e’ l’impastatrice. Comunque, nelle  mie ricette trovate anche tante ricette che si possono benissimo impastare a mano.

Ecco un video che parla della storia di questo blog registrato durante il primo raduno di VivaLaFocaccia.com

Il motivo per cui realizzo la maggior parte delle ricette in video e’ che il segreto della panificazione non sta necessariamente negli ingredienti ma bensì’ nelle tecniche di manipolazione della pasta e nei tempi di riposo. Ma soprattutto ci vogliono passione e perseveranza.

laura_luca_vvi Dal 1998 vivo negli Stati Uniti con mia moglie Paola e i nostri due figli Laura e Luca. Fare la focaccia ed il pane insieme e’ un modo per tenere vive le tradizioni, divertirci e mangiare bene.

La cameramen dei video e’ mia figlia Laura.

Laura

A Luca piace talmente la focaccia che per il suo terzo compleanno ha voluto la focaccia al posto della torta

luca_birthday

Ecco un articolo del Secolo XIX che parla della tradizione della focaccia mantenuta in Silicon Valley dove viviamo dal 2003 mentre qui trovate la copertina del mensile Gentleman che ci ha gentilmente dedicato un articolo.

Vittorio

112 Comments
1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (Clicca per votare)
112 Responses to “Benvenuti”
  1. ottobre 12, 2013 at 10:17 pm, diega said:

    Ciao Vittorio ho da poco scoperto questo sito con le tue ricette,lo trovo interessante più che altro utile,infatti volevo chiederti x fare le baguette devo usare farina di grano duro ? o va bene anche mista grano duro-tenero metà e metà, ti ringrazio x la tua risposta,ciaooo !!!

    Reply

    • ottobre 12, 2013 at 11:04 pm, vivalafocaccia said:

      io uso grano tenero ma puoi sempre provare a mischiare e vedere cosa succede
      - Vittorio

      Reply

  2. ottobre 27, 2012 at 3:29 pm, Raffaella said:

    Ciao Vittorio,
    sono una tua fan sfegatata, ho sempre avuto il pallino della panificazione, ma adesso grazie a te è diventata una grandissima passione, pian piano sto provando tutte le tue ricette…ho fatto le baguette, le rosette, la focaccia di patate la focaccia genovese, la focaccia di recco e la focaccia la formaggio, i cornetti di brioches e in questo momento sto facendo i cornetti sfogliati….ti ringrazio non solo per gli insegnamenti e i trucchi…ma soprattutto per la tua grande energia che trasmetti nei tuoi video, ormai per la mia famiglia sei uno di noi, la tua voce echeggia di continuo in casa e appena posso cerco di fare qualche tua ricetta…..grazie ancora di cuore.
    Un grande abbraccio
    Raffaella da Pisa
    Ps se rifai un raduno di viva la focaccia qua in Italia avvisami…sarà un onore poterti conoscere di persona

    Reply

    • ottobre 28, 2012 at 6:25 am, vivalafocaccia said:

      @Raffaella Raffaella,
       
      grazie per le belle parole. Appena faccio un raduno lo pubblicizzo sul blog.
      Ciao
      - Vittorio

      Reply

  3. ottobre 27, 2012 at 3:27 pm, RaffaellaTalisi said:

    Ciao Vittorio,
    sono una tua fan sfegatata, ho sempre avuto il pallino della panificazione, ma adesso grazie a te è diventata una grandissima passione, pian piano sto provando tutte le tue ricette…ho fatto le baguette, le rosette, la focaccia di patate la focaccia genovese, la focaccia di recco e la focaccia la formaggio, i cornetti di brioches e in questo momento sto facendo i cornetti sfogliati….ti ringrazio non solo per gli insegnamenti e i trucchi…ma soprattutto per la tua grande energia che trasmetti nei tuoi video, ormai per la mia famiglia sei uno di noi, la tua voce echeggia di continuo in casa e appena posso cerco di fare qualche tua ricetta…..grazie ancora di cuore.
    Un grande abbraccio
    Raffaella da Pisa
    Ps se rifai un raduno di viva la focaccia qua in Italia avvisami…sarà un onore poterti conoscere di persona

    Reply

  4. ottobre 17, 2012 at 9:45 am, Cristiane said:

    Ciao Vittorio, adesso sto facendo la brioche dell bar…vediamo cosa succederà…complimenti tuo blog è stupendo…
    scusa gli errore sono Brasiliana e non scrivo bene Italiano…

    Reply

  5. settembre 13, 2012 at 1:20 am, Cinzia said:

    Ciao Vittorio-
    sono Cinzia ed ho appena scoperto il tuo sito. Vivo anche io negli States, come te nella Silicon Valley, sarai mica un informatico.. ;)
    Comunque
    -a: grazie per le ricette e soprattutto per le video ricette
    -b: ‘sta manitoba (o farina americana) che trovavo in Italia ma che non ho qui mai visto, quale consideri? All purpose?
    Nellaricetta dei cornetti prevedi un taglio tra farina normale e manitoba, sono entrata in crisi: non so quale usare.

    grazie in anticipo per la risposta.
    cinzia

    Reply

  6. agosto 24, 2012 at 10:33 pm, Felicio said:

    Grande Vittorio :)
    Dopo vari tentativi di rifare una pizza pseudo-napoletana nel forno di casa, ho scoperto il tuo blog ed ho sperimentato la focaccia dal tuo video: è venuta bene al primo colpo! Anche io sono all’estero: la farò assaggiare ai miei amici danesi (come dici tu, dividere con gli amici è la parte migliore).
    Grazie!

    Reply

  7. agosto 02, 2012 at 9:24 am, PAOLA said:

    Ciao Vittorio, sei proprio bravo. Ho fatto la pizza senza lievito ed è venuta benissimo. L’ho inserita nel mio blog di cucina che si chiama incucinadipaola. Volevo postartela su fb ma non so come fare.
    Buona giornata.

    Reply

  8. maggio 21, 2012 at 11:09 am, Luca Odetti said:

    Ciao Vittorio,
    Auguri per il tuo onomastico………
    Il sito è fanatastico e non faccio altro che guardare le video ricette per imparare qualcosa…..grazieeeeeeeee

    Reply

  9. maggio 03, 2012 at 3:38 pm, alegiack said:

    ciao vittorio
    ho fatto oggi bignè con tua videoricetta
    Sono venuti spettacolari…stasera farcitura con crema pasticcera e …
    faro’ un figurone a cena a casa di Mammàaa..
    che la stupisco sempre con le tue ricette presentandole cose da lei mai viste anche se ottima cuoca ma solo prese dal fornaio.
    Noi siamo di modena quindi qui nn esiste una focaccia come la tua..bene la facciamo noi…ma grazie a te
    ciao
    con affetto e a presto
    Alegiack

    Reply

  10. aprile 22, 2012 at 1:54 pm, manuel said:

    Vittorio, si ho fatto l’autoisi come video domostrativo, come farina ho usato di tipo “00″ ( gran mugnaio x pizza). Nelle altre fasi ho utilizzato il lievito secco ( 1,5 gr su 480 gr di farina) , premetto che non ho una gran inpastatrice ma non so’ proprio dare una spiegazione.

    Reply

    • aprile 22, 2012 at 10:48 pm, vivalafocaccia said:

      Riprova. Magari e’ solo dovuto al fatto che non hai ancora la giusta manualita’. – Vittorio

      Reply

  11. aprile 21, 2012 at 8:46 pm, manuel said:

    Ciao Vittorio ho provato a fare la pizza ma quando dopo 6 ore di lievitazione ho provato a stendere l’impasto , un macello non si riusciva a stendere, ritirava molto . Ho seguito tutto alla lettera e mi sembrava anche una bella lievitazione ( un po’ spugnosa appena tolto dalle vaschette ermetiche) ma nulla quando la stendevo si rompeva e non si modellava. Cosa mi puoi dire in merito?? grazie.

    Reply

    • aprile 22, 2012 at 6:04 am, vivalafocaccia said:

      Che farina hai usato? Hai fatto l’autoisi? – Vittorio

      Reply

  12. aprile 21, 2012 at 6:50 pm, Maria Siniscalchi said:

    Buonasera,sig. Vittorio,
    sono una signora in pensione e mi diletto a panificare.
    Ho da poco scoperto il suo sito con grande piacere e mi unisco ai vari complimenti.
    Oggi ho provato a fare la ciabatta a lunga lievitazione e mi è venuta bene seguendo le sue indicazioni.
    L’unica cosa che non mi ha soddisfatta è la cottura.
    Ho un normale forno da cucina e tutti i tipi di pane mi restano morbidi come le focacce , non fanno quella bella crosta dura.
    Vorrei capire da che dipende e se posso rimediare in qualche modo.La ringrazio.Maria

    Reply

  13. aprile 14, 2012 at 4:53 pm, venilde said:

    caro vittorio: SPETTACOLO!!!! ho fatto la colomba come da istruzioni era talmente bella (e buona) che nessuno voleva credere che fosse opera mia.
    grazie per i preziosi consigli e per la chiarezza delle spiegazioni.
    ciao e grazie
    venilde

    Reply

  14. aprile 14, 2012 at 4:39 pm, vivalafocaccia said:

    Non ho grossa esperienza di farine integrali ma so che si puo fare.La farina integrale assorbe piu acqua e lievita un po di meno quindi dovrai magari retificare qualche quantita.

    Reply

  15. aprile 14, 2012 at 3:24 pm, Paola said:

    Ciao Vittorio,

    si può fare pizza veloce tipo al taglio con farina integrale?
    Tanti saluti da Ge – via San Luca!
    Paola

    Reply

  16. aprile 11, 2012 at 9:26 pm, Marina said:

    Ciao Vittorio. Croissant spettacolari…. ne ho fatti 36 e in 2 gg sono spariti!!!
    Anche il pane a lievitazione naturale viene bene. Ho bisogno di aiuto per fare il pane a i 5 cereali.Mia figlia èintollerante al frumento e posso usare solo kamut farro segale ecc. Nell’impasto metto anche una piccola percentuale di manitoba, per dare un pò di forza, ma non basta. Forse il problema è la lievitazione . Mi puoi aiutare per favore? Grazie.
    Marina

    Reply

    • aprile 11, 2012 at 9:47 pm, vivalafocaccia said:

      Non ho esperienza con tipi diversi di farine
      Vittorio

      Reply

  17. aprile 03, 2012 at 1:59 pm, ketty said:

    ho scoperto da poco il tuo bellissimo sito , spettacolareeeeeee, ma ahimè sono una principiante in arte bianca e nella cucina tutta ma nelle tue ricette trovo una indicazione che nn trovo normalmente in altre ricette riguardo alla farina un w es. farina 350w che sarà mai??????? se ti sarà possibile darmi una spiegazione ne sarò felicissima grazie Vittorio ci stai trasmettendo tutta la tua passione augurissimi x una Pasqua bellissima

    Reply

  18. marzo 22, 2012 at 9:54 am, Alessandra Di Bartolomeo said:

    Buongiorno Sig Vittorio le volevo chiedere ma l’impastatrice è neccessaria???, io non la posseggo in genere anche per il pane lavoro tutto a mano….grazie…

    Reply

    • marzo 22, 2012 at 12:36 pm, vivalafocaccia said:

      Ciao. L’impastatrice e’ comoda ma non sempre e’ indispensabile.
      alcune ricette sono gia state dimostrate senza impastatrice per es. qui
      http://vivalafocaccia.com/le-mie-video-recette/#pane_semplice
      Per il resto puoi provare ad impastare a mano come del resto facevano i nostri nonni..basta che rispetti dosi e tempi di lievitazione…

      Reply

    • marzo 23, 2012 at 7:22 am, vivalafocaccia said:

      L’impastatrice aiuta. Comunque ho tante ricette con il pane impastato a mano. Clicca qui - Vittorio

      Reply

  19. marzo 16, 2012 at 9:36 pm, Paolo said:

    Che marca dinfarinavdevo usare per fare il pane tipo pagnotta grazie paolo

    Reply

    • marzo 18, 2012 at 3:10 pm, vivalafocaccia said:

      Ogni ricetta ha tipicamente specificato il tipo di farina. A che ricetta ti riferisci?

      Reply

  20. marzo 13, 2012 at 11:12 am, Luca & Carolina said:

    Buongiorno Vittorio,
    è davvero un piacere aver scoperto il suo sito. Io con la mia ragazza ci divertiamo ogni tanto a sperimentare nuovi piatti e le videoricette di “vivalafocaccia” sono davvero un grande stimolo per alietare con un buon piatto le serate tra noi o con gli amici. Quando ci trasferiremo nella nostra nuova casa ci attrezzeremo pure noi di una buona impastatrice come la sua :-). Da oggi “Vivalafocaccia” ha sicuramente acquisito due nuovi fans :-). Cercheremo di mettere in ogni cosa che faremo la stessa passione con la quale mostra a tutti i suoi “webamici” i segreti di come realizzare in casa le prelibatezze tipiche dei migliori forni e pizzerie. Un caro saluto all’Italia da Luca e Carolina

    Reply

  21. marzo 13, 2012 at 10:45 am, Carolina & Luca said:

    Buongiorno Vittorio,
    anche io con il mio ragazzo ogni tanto ci divertiamo a sperimentare qualche piatto e solo per pura fortuna ci siamo imbattuti in questo interessante sito. Da oggi potrai sicuramente considerarci tuoi fans per l’amore e la passione che metti nelle tue videoricette. Appena ci trasferiremo nella nostra nuova casa prenderemo un’impastatrice tipo la tua e sarà davvero bello imparare le tecniche che la tua famiglia ti ha insegnato quando ancora vivevi in Italia. Un grazie di cuore e a presto. Carolina e Luca

    Reply

    • marzo 13, 2012 at 3:59 pm, vivalafocaccia said:

      L’impastatrice ti cambia la vita – Vittorio

      Reply

  22. marzo 01, 2012 at 2:42 pm, marcella said:

    complimenti ti seuue sempre e ho imparato molte cose grazie
    inviami se puoi ricette te ne saro’ grata in saluto

    Reply

  23. febbraio 23, 2012 at 9:05 pm, giuliano said:

    Salve prima di tutto vorrei farvi i complimenti per le vostre ricette e come sono spiegate ho fatto molte delle vostre ricette e direi che sono fantastiche l’unica dove trovo problemi ed è il motivo per qui vi scrivo sono le rosette .Io eseguo tutto il procedimento che dite ho gia provato 2 volte e tutte e due le volte il problema è che non crescono rimangono appena appena più che schiacciate .Volevo sapere se possibile qualche motivo per qui questo accade .
    Io uso la farina barilla tipo 00 il lievito ho provato tutti e due i tipi l ‘unica c osa è che invece di usare il malto uso lo zucchero cio che voi però avete stabilito possa usare quindi non riesco propio a capire cosa non va .Spero voi possiate darmi una risposta nel ringraziarvi porgo i miei più cordiali saluti.
    Pedroni Giuliano

    Reply

    • febbraio 24, 2012 at 2:57 am, vivalafocaccia said:

      Taglia la farina con un 30-40% di Manitoba – Vittorio

      Reply

  24. febbraio 22, 2012 at 7:17 pm, Enrico said:

    Ho scoperto da poco il tuo sito, lo trovo bellissimo. Ti anticipo che io non ho esperienza in cucina e tantomeno a fare il pane però sono rimasto affascinato e ho voluto provare, ho fatto la focaccia ed è venuta buonissima,sabato prossimo provo il pane.
    Ciao

    Reply

  25. febbraio 14, 2012 at 10:17 am, carla said:

    Ciao Vittorio, grazie per tutti i tuoi insegnamenti, sei veramente “professionale” in modo molto simpatico e comunicativo. Purtroppo non riesco ad adattare bene le tue ricette poichè non tollero il frumento tenero e, soprattutto, uso farine integrali macinate a pietra in casa, quindi meno fini di quelle che si trovano in commercio. Per favore, potresti darmi qualche suggerimento? In genere uso grani duri siciliani (Timilia, Russello, Cappelli), non so se li conosci…
    Ho anche un altro problema: ho provato a fare le tue ricette a casa della mia amica che ha il forno a gas di tipo vecchio, quindi senza grill e senza ventola, e le pagnottine si sono bruciate tutte sotto e non si sono dorate in superficie… Come posso fare??? Grazie di cuore e un caro saluto dalla provincia di Torino!!!

    Reply

    • febbraio 15, 2012 at 9:39 am, vivalafocaccia said:

      putroppo non ho mlto esperienza con farine integrali e e di grani duri. Mi ripropongo di iniziare a fare ricette integrali presto. Per il forno, puoi cuocere a temperatura piu’ alta e mettere il pane su due teglie o con qualche altro tipo di schermo sotto in modo che non bruci sul fondo – Vittorio

      Reply

  26. febbraio 08, 2012 at 10:26 pm, isabel said:

    ho visto ieri sera su youtube la ricetta del pane preparato da suo figlio, non ricordo quale tipo di pane fosse. comunque, potendo consumare solo farina di farro e poche altre, ho provato subito la ricetta sostituendo completamente la farina di grano con quella di farro e il risultato è stato ottimo. grazie

    Reply

  27. febbraio 06, 2012 at 6:20 am, Alfredo said:

    Ciao Vittorio,

    mi trovo anche io negli States ed è stato molto divertente vedere un Italiano portare la buona cucina in america pur adattandosi a quello che si trova quì (lieviti secchi, mozzarelle più o meno fresche).

    Complimenti e continua così!

    Alfredo

    Reply

    • febbraio 06, 2012 at 5:26 pm, vivalafocaccia said:

      Si’ si, continuo!! Grazie Vittorio

      Reply

  28. febbraio 05, 2012 at 9:05 pm, Stefano said:

    Grazie Vittorio adesso sappiamo fare la pizza perfetta.
    Ciao

    Reply

  29. febbraio 03, 2012 at 3:11 pm, Giorgia said:

    Ciao Vittorio, è tanto che consulto il tuo sito e ho provato quasi tutte le tue ricette tranne quelle col lievito madre perchè ammetto di non avere la voglia di “allevarlo”, però ho trovato in commercio il lievito madre di frumento liofilizzato e devo dire che mi da ottimi risultati usandolo al posto del lievito di birra. Dopo così tanto tempo che “rubo” le tue ricette mi sembra di conoscerti e quindi perdonami se ti do sin da subito del tu.
    Lascio questo commento solo per congratularmi e ringraziarti per questa bella passione che hai e per avermi chiarito in tante occasioni cosa sbagliavo nei procedimenti che seguivo prima di “conoscerti”. Adesso tutto mi riesce benissimo e mi da una grande soddisfazione.
    Mi piacerebbe tanto in futuro che tu inserissi la ricetta (magari video) dei croissant sfogliati. Provo a farli ormai da mesi ma c’è sempre qualcosa che non mi soddisfa. Ad oggi sono arrivata alla conclusione che dovrei usare la margarina sfoglia ma al dettaglio non è reperibile, la margarina comune è molto difficile da sfogliare (almeno per me) per una questione di consistenza e il normale burro ha troppo sapore di …burro. Magari tu hai una soluzione…
    Grazie ancora di tutto.
    Giorgia

    Reply

    • febbraio 03, 2012 at 5:55 pm, vivalafocaccia said:

      I croissant non mi vengono ancora bene. Appena mi vengono bene ne faccio sicuramente un video – Vittorio

      Reply

  30. gennaio 27, 2012 at 6:31 pm, ilaria said:

    hai la ricetta delle michette di dolce acqua visto che fai le focacce liguri?
    è un dolce che si fa con il lievito di birra io non riesco ha trovare una ricetta come si deve

    Reply

    • gennaio 28, 2012 at 11:29 pm, vivalafocaccia said:

      Non le conosco purtroppo – Vittorio

      Reply

  31. gennaio 27, 2012 at 10:00 am, Monica said:

    Ciao Vittorio,
    grazie per i preziosi consigli e i video.

    È vero, perseveranza e testardaggine, direi io, sono gli ingredienti principali per imparare l’arte bianca. Io ho cominciato 15 anni fa, quando mi sono trasferita in Germania. La Germania ha un ottimo pane, per carità, ma è la nostalgia per il mio pane toscano senza sale (lo so, difficile da capire per un non toscano) che mi ha avviata all’arte bianca. Non ti dico la gioia, dopo tre anni di mattoni, sassi, pagnotte granitiche, nel poter godere del profumo tutto suo di un pane toscano come si deve. Tre anni, testardaggine e un “QA engineer” con la pazienza di Giobbe che è mio marito. La mia difficoltà è trovare una farina come si deve. Tu in California non dovresti aver problemi.
    La Germania importa poco volentieri prodotti che produce anche lei, le farine italiane sono rare e Caputo proprio non riesco a trovarla. Per ottenere una farina di forza con la farina locale devo aggiungere glutine. Non è la stessa cosa di una farina di forza, vero? Cosa ne pensi?

    Reply

    • gennaio 28, 2012 at 11:51 pm, vivalafocaccia said:

      Non sono scuro. Sicuramente aiuta ma non so che differenza ci sia nell’aggiungere il glutine dopo. Dovrei provare – Vittorio

      Reply

  32. gennaio 26, 2012 at 3:08 am, Max said:

    Ciao Vittorio, ho fatto la pizza con il lievito madre seguendo passo passo i tuoi consigli. Alla fine ho provato entrambi i sistemi di cottura. Prima quello con la pietra refrattaria uguale alla tua della bialetti e poi quello con la teglia rotonda preforata uguale alla tua (vivo anch’io negli states, a Orlando) pero purtroppo in entrambi i casi mi è venuta un po cruda. Il mio forno arriva a 550 gradi farenheit e non capisco se dipende da quello o da qualche sbaglio nella lavorazione, provo a darti i dettagli cosi magari riesci ad aiutarmi ad individuare l’errore. Ho usato la farina king arthur unbleached bread flour,l’ho lasciata in frigo 48 ore poi ho diviso in 2 parti la palla per farne 2. Per sperimentare la mia prima palla ho usato 160gr di acqua,250gr di farina,9gr di sale e 25gr di lievito naturale. Secondo te dove sta l’errore? Un altra cosa che vorrei chiederti è che farina usi e se riesci a trovare il lievito di birra fresco qui negli Usa.Grazie per l’attenzione ma soprattutto grazie di esistere e di creare questo sito,tutte le videoricette su youtube e per condividere meravigliosi momenti di vita della tua famiglia con tutti noi. Max

    Reply

    • gennaio 26, 2012 at 6:17 am, vivalafocaccia said:

      non saprei. Prova a farla plievitare un po’ di piu’ dopo che la tiri fuori dal forno… prova ad usare la 00 per pizzeria di Caputo che trovi da whole food. Hai messo la refrattaria vicino alle restistene e cotto in modalita’ broil? – Vittorio

      Reply

      • gennaio 27, 2012 at 7:13 am, Max said:

        Ciao e grazie per la risposta. Scusa che vuol dire farla lievitare di piu quando la tiri fuori dal forno? La lievitazione non avviene prima della cottura ??? L’ho cotta sulla pietra vicino alla resistenza di sotto, forse dovrei provare la resistenza di sopra? La pala dove potrei acquistarla ? Grazie mille !

        Reply

        • gennaio 27, 2012 at 8:25 am, vivalafocaccia said:

          Intendevo dire dopo che la tiri fuori dal frigo. La pala la trovi su amazon. Ho messo dei link in questa pagina - Vittorio

          Reply

          • febbraio 29, 2012 at 3:45 am, Max said:

            Carissimo Vittorio ti scrivo di nuovo perche’ sono disperato in quanto le ho provate tutte ma non riesco a cuocere sta cacchio di pizza.
            Ho comprato la pietra e l’ho messa a cuocere vicino le resistenze ( anche se non ho capito se devo portare il forno al massimo e poi lasciare accesa solo la resitenza di sopra oppure accendere solo la resistenza di sopra sin dall’inizio).
            Non ho capito bene se il problema e’ la cottura o l’impasto, io utilizzo la farina king arthur bread, credi vada bene oppure DEVO assolutamente comprare la caputo ? Uso solo quella o dici di mischiare vari tipi, molte volte parli di manitoba.
            Per il forno qualcuno dice di inserire dei firebrick, credi potrebbe aiutare ? Ti prego aiutami, fino ad ora ho raggiunto un risultato discreto ma lontano dalla tua pizza perfetta ;-)
            Grazie mille e a presto. Max

          • marzo 01, 2012 at 5:53 pm, vivalafocaccia said:

            bisogna scaldare il tutto per 45 minuti con la pietra vicina alla resistenza superiore. Poi accendi la resistenza superiore al massimo per 15-20 minuti poi cuoci per 4 minuti. Aspetta 5-10 minuti tra una pizza e l’altra.
            Per la farina, io uso la bread e funziona bene se fai l’autolisi e la lievitazione lunga come spiegato nel video -Vittorio

  33. gennaio 24, 2012 at 1:07 pm, shininglife said:

    ho cominciato alle 9 di mattina ed infornato alle 12.30 rispettando tutti i tempi di lievitazione,forno 240° ,sulla prima lievitazione in forno con luce accesa 60 min il volume e’ aumentato,l’ho stesa e lasciata a temp ambiente altri 40 minuti ma ho avuto l’impressione che non siaq lievitata ulteriormente,la temp in casa e’ circa 19/20°.Ho impastato con kenwood,moto liscio e morbido.Comunque ci riprovo usando le quantita’ in funzione della misura della teglia.un grande ciao e grazie

    Reply

  34. gennaio 23, 2012 at 12:47 pm, shininglife said:

    ciao vittorio,
    ieri ho provato la tua ricetta per la focaccia genovese ma nonostante abbia seguito la tua ricetta punto per punto,mi e’ venuta poco lievitata e dura.acc…

    Reply

    • gennaio 24, 2012 at 2:04 am, vivalafocaccia said:

      hai dosato bene la pasta in base al foglio elettronico che trovi qui?? L’hai fatta lievitare a circa 25-30c? – Vittorio

      Reply

  35. gennaio 14, 2012 at 11:06 am, sergio said:

    Caro Vittorio, mi aggiungo a quanti fanno i complimenti a te e alla tua simpatica famiglia, ed anch’io vi faccio i migliori auguri di buon anno. Da sempre faccio la pizza in casaa ed anche quello che noi chiamiano in Siciia “sfincione” (impasto alto con condimento a base di cipollata). Credevo di avere acquisito esperienza, ma vedendo i tuoui video mi sono sentito in dilettante alle prime armi!. Da alcuni anni possiedo un mulino a pietra e provo a fare una farina per il pane integrale. Puoi darmi qualche consiglio su come lavorare la farina integrale?. In ultimo, mi ha toccato il sapere che trovandoti in America tieni viva la tua italianità con la tradizione dell’arte bianca del tuo paese. Auguri di cuore, Sergio

    Reply

    • gennaio 15, 2012 at 4:40 am, vivalafocaccia said:

      Ciao Sergio, purtroppo ho poca esperienza con la farina integrale ma me lo avete chiesto in molti e prima o oi mi cimento
      Vittorio

      Reply

  36. dicembre 31, 2011 at 8:42 pm, giovanna said:

    Ciao Vittorio ti ringrazio per le bellissime ricette,vorrei augurare a te e alla tua famiglia BUON ANNO,che il 2012 sia ricco di cose belle, di pace e tanta serenità.
    AUGURI
    Giovanna

    Reply

  37. dicembre 11, 2011 at 6:43 pm, 11gina said:

    ciao vittorio sei un grande spieghi le cose benissimo sei un perfezionista grazie a te riesco a fare delle cose buonissime …si vede che hai passione ..e poi hai due bambini bellissimi ciao e grazie di nuovo.

    Reply

  38. novembre 17, 2011 at 2:18 pm, silvia said:

    Ciao Vittorio!sono capitata sul tuo blog per caso domenica pomeriggio, tramite un link da facebook! e devo dirti con tutto il cuore che mi hai aperto un mondo nuovo!!!;-) Mi piace molto cucinare..i miei piatti forti sono i primi, soprattutto il ragù ( abito a Maranello, ma sono nata a Bologna)..ma anche la pizza mi riesce bene ( a detta della mia famiglia e dei miei ospiti), ma non ha nulla a che fare con i tuoi capolavori!!!!ma ormai sono talmente innamorata del tuo sito che lo visito tutti i giorni e sto piano piano mettendo in pratica tutti i tuoi consigli e le tue favolose ricette!!Ovviamente la prima è stata la focaccia classica…STREPITOSAAAAAA…ho provato a farla anche con la farina di Kamut, ed è venuta comunque buonissima!Ieri mi sono cimentta nel pane a lievitazione veloce, il mio prossimo step sarà la lievitazione più lunga!!Intanto ti ringrazio davvero per tutto ciò che condividi con noi, per l’amore e la passione che trasmetti!!un caro saluto a tutta la tua famiglia e un abbraccio dall’Italia!!!
    ps: Spero in un Secondo Raduno di VivaLaFocaccia al più presto ;-)

    Reply

    • novembre 18, 2011 at 7:47 am, vivalafocaccia said:

      Grazie!! Prima o poi devo provare il kamut anche io. Me l’hanno chiesto in molti – Vittorio

      Reply

  39. novembre 12, 2011 at 8:08 pm, Marco said:

    Ciao, Vittorio.
    Ho appena visto tante tue video-ricette, … che dire: fantastiche!
    Recentemente ho scoperto che mia moglie è celiaca e anch’io ho dovuto ridimensionare tutto gli alimenti che contengono glutine (ho saputo che è una delle cause principali delle malattie autoimmuni).
    Perciò di chiedo se hai qualche video-ricetta gluten free?
    Grazie in ogni caso e complimenti!

    Reply

    • novembre 18, 2011 at 7:55 am, vivalafocaccia said:

      Me l’hanno chiesto in molti ma purtroppo non ho ancora nessuna esperienza con le farine senza glutine. Chissa’ in futuro – Vittorio

      Reply

  40. ottobre 19, 2011 at 7:11 pm, elvira said:

    ciao Vittorio, io sono Elvira faccio il pane un giorno si e uno no, una volta alla settimana la pizza e poi grissini focacce ecc. la mia pizza è buona, ma io adoro la pizza al mattone, ho visto la tua ricetta e la trovo fantastica mi puoi dare qualche informazione sulla pietra refrattaria che usi nel tuo forno? ho chiesto a vari negozi ma non ho trovato niente di simile alla tua. grazie di tutto. il tuo blog è bellissimo. hai due figli splendidi ancora grazie e ciao

    Reply

  41. ottobre 10, 2011 at 1:38 pm, Silvia said:

    Ciao Vittorio, volevo chiederti una cosa…
    nel video della pizza fai vedere che volendo si può congelare già pronta, se volessi congelare le palline senza già prepararla con sugo e altro..per scongelarla posso usare il microonde o rovino tutto il lavoro? grazie di tutto silvia

    Reply

    • ottobre 16, 2011 at 2:20 am, vivalafocaccia said:

      Uhm… io la congelerei o dopo averla condita oppure gia’ cotta. Puoi provare a congelare le palline ma io le farei scongelare a temperatura ambiente (o a 30c). Fammi sapere se funziona – Vittorio

      Reply

  42. settembre 24, 2011 at 6:22 pm, Trudy said:

    ciao, ho provata molte volte a fare la focaccia e adesso la faccio propprio al genovese da olandese, se vollete vi mandoo la foto.
    saluti dal Olanda
    Trudy

    Reply

  43. settembre 03, 2011 at 4:33 pm, TRIBE said:

    Ciao Vittorio, sono contento che tu abbia fatto un sito del genere…
    Ho visto alcuni tuoi video da you tube, mi sono stati molto utili VIVAMETE GRAZIE, in genere ti danno ricette fasulle o0 che non riescono, ora sto cuocendo due panini che ho fatto seguendo la cicetta tua della pasta madre ho fatto una pizza con il terzo rinfresco che ho fatto, non credevo che venisse invece……….
    Volevo chiederti Vittorio con 100 gr di pasta madre io ci faccio 500gr. di farina la dose è giusta o posso fare con piu’ farina?
    Ciao Vittorio e grazie per il tuo blog…..

    Reply

  44. agosto 30, 2011 at 9:28 pm, Amalia said:

    Ciao! Sono spagnola, allora scusatemi per il mio italiano…
    Io vorrei saper fare il pan di ramerino toscano, perche sono andata una volta a Firenze e mi sono innamorata di questo!

    Grazie e tanti complimenti per il vostro blog, web, video-ricette… Mi piace tantissimo!!!
    Quando farai l’applicazione per iPhone? ;-)

    A.

    Reply

  45. agosto 09, 2011 at 7:06 pm, Paolo said:

    sono un vegetariano e vorrei tanto saper fare il pane toscano, senza sale ed anche il pane che mangio a Genova fatto con inserimento di polenta/farina, e’ fenomenale e dura una settimana se non te lo mangi tutto in un giorno, piu’ o meno una pagnotta da 1 o 2 chili, ciao Vittorio se li conosci per favore batti un colpo, ciao Paolo

    Reply

    • settembre 11, 2011 at 10:45 pm, vivalafocaccia said:

      purtroppo non lo so fare, ma chissa’ in futuro…

      Reply

  46. agosto 09, 2011 at 6:57 pm, Paolo said:

    Vittorio, un senese che non si e’ ancora decisio a fare la farinata? impossibile !!!!!!!!!
    Io la faccio con la farina di ceci che si puo’ ottenere qui, USA, quasi ovunque…
    dai Vittorio insegnaci a farla alla genovese bene ok?
    ciao Paolo

    Reply

    • settembre 11, 2011 at 10:45 pm, vivalafocaccia said:

      non l’ho mai fatta. La prossima volta che viene mia mamma la faccio fare a lei – Vittorio

      Reply

  47. agosto 09, 2011 at 6:48 pm, Paolo said:

    Vivo a San Diego e vengo da Genova. Apprezzo molto il fatto che esista un blog come questo semplice ed onesto da dove possiamo attingere per poi provare a fare il pane noi stessi. Esistono una quantita’ di tipi di pane, venendo da Genova conosco la focaccia ed altri pani, sarebbe interessante ed anche “very helpfull”, se Vittorio potesse dirci a noi tutti, residenti negli USA, i vari tipi di farina usati qui per ottenere gli stessi risultati di Genova.
    Farina, acqua, temperatura forno, tempi, lieviti usati,
    grazie Vittorio
    Paolo

    Reply

    • settembre 11, 2011 at 10:44 pm, vivalafocaccia said:

      Mi riprometto di farlo in futuro, ma e’ piuttosto semplice. All Purpose per la focaccia, bread flour per la maggior parte del pane che faccio e Sir Lancelot della King Arthur quando serve la manitoba – Vittorio

      Reply

  48. luglio 22, 2011 at 6:55 am, milena said:

    Ciao a tutta la famiglia e complimenti per la vostra passione.
    Capitare per caso nel vostro blog per me vuol dire attuare finalmente, visto che è da tempo che ci penso, il desiderio di cominciare a fare il pane in casa. Viviamo in campagna e amiamo tornare alle sane abitudini di un tempo…chissà, forse riuscirò ad aromatizzare il mio pane alla lavanda visto che ne è la mia passione! CIAOOOOOO!!!

    Reply

  49. luglio 16, 2011 at 5:52 pm, roberto nastri said:

    Ciao Vittorio, ti scrivo da Johannesburg ,South Africa, , con tutto che qui essendoci una comunita’ estremamente varia puoi avere di tutto e di ogni forma per quanto riguarda pane e focacce varie di ogni nazionalita’, purtroppo nulla che si avvicinasse alla Pagnotta Romana…[per una Bruschetta decente ! ! ! Cosi ‘mi sono informato in giro e …Per farla breve qui a Johannesburg, ora lo chiamano Roberto Bread , I am the BREAD MAN ,e con tutto che faccio il corniciaio a tempo pieno i miei clienti ed amici me lo chiedono in continuazione per la buona riuscita dei loro Braai o party vari. Lavorato a mano in 5 minuti. usando forno di casa , esce un mostro di 3 kgs senza problemi, solo che e’ …addittivo…. le donne lo amano e lo odiano in quanto non ne puoi fare a meno e per buttarlo giu’dai fianchi troppo ti costa in palestra.!!!!! Looking forward to go trought your site…bread making is a magic hobby..regards Roberto

    Reply

  50. luglio 13, 2011 at 2:40 am, michel said:

    ciao Vittorio,

    ance noi in Olanda piacere la foccacia molto.
    sono molto contente con la recept,pero,mi manca ancore la vera profume della foccacia e io non le capiche che cosa deve fare.
    sono nato in Rapallo ,et mi ricordi la vera foccacia como e bonissimo.excusate me per non scrivere bene,e longtano que sono venuta in Italia.
    Salute , Michel da Amsterdam

    Reply

  51. luglio 12, 2011 at 4:22 pm, Rita said:

    sito fantastico, grazie vittorio. Sai anche come si fa la sardenara, tipica di Sanremo? Io ci ho provato, ma….
    Ciao e grazie
    Rita

    Reply

  52. giugno 14, 2011 at 6:42 am, I sognatori di Cucina e nuvole said:

    Credo che leggerò tutto con attenzione! La focaccia genovese mi fa impazzire…
    Se ti va fatti un giro nel mio blog o nella mia pagina Facebook!
    Ale

    Reply

  53. maggio 05, 2011 at 10:55 am, emanuelarioli said:

    Ciao Vittorio
    mio marito, appassionato di cucina, ha trovato il tuo sito e così , entrambe appassionati di focaccia genovese, abbiamo provato le tue ricette : IPER-SUPER-MEGA- FANTASTICHE !!! Già dal video hai suscitato simpatia e professionalità…ma poi il risultato ci ha ancor di più soddisfatto !
    Complimenti !
    Manu e Chicco .

    Reply

    • maggio 10, 2011 at 3:44 pm, vivalafocaccia said:

      sono contento! – Vittorio

      Reply

  54. maggio 03, 2011 at 8:35 am, GIUSY said:

    ciao vittorio complimenti per il blog e per la tua arte , mi chiamo giusy ti scrivo da trento finalmente un sito bellissimo adatto a me sono sicura che non lo lascerò più , fatta già la prova con il lievito madre ……ok pane e pizza mmm….che bontà ,,,,sai di origine io sono napoletana e la pizza……. grazie infinite per la tua disponibilità…….

    Reply

    • maggio 10, 2011 at 3:33 pm, vivalafocaccia said:

      Prego!!

      Reply

  55. aprile 11, 2011 at 7:06 pm, Stefania said:

    Grazie, allora aspetto la ricetta della Farinata.
    Nel frattempo proverò le altre prelibatezze da te proposte :)
    Un caro saluto
    Stefania

    Reply

    • febbraio 11, 2012 at 12:31 am, Dheeraj said:

      Al mssgaegio di Massimo Rendina aggiungo i miei fraterni saluti e i migliori auguri per le feste a voi e ai vostri cari. Ci sentiremo presto per nuove iniziative Con simpatiaGiorgio Bisegna

      Reply

  56. aprile 09, 2011 at 7:23 am, Stefania said:

    Ciao Vittorio,
    complimeti per il sito!
    Ieri ho fatto la focaccia e il pane a lievitazione veloce… hanno tutti apprezzato molto :)
    Volevo chiederti la ricetta della Farinata, quando vado in Liguria (Moneglia) la mangio sempre volentieri. C’è chi ci mette il rosmarino, chi no… puoi aiutarmi?
    Grazie e ancora complimenti.
    Stefania

    Reply

    • aprile 09, 2011 at 10:51 pm, vivalafocaccia said:

      Me l’hanno chiesta in tanti ma non L’ho mai fatta. Devo proprio decidermi. Vittorio

      Reply

  57. aprile 04, 2011 at 1:57 pm, Aurora said:

    Vittorio, come sempre, grazie per le tue ricette, ho dato il tuo sito a tutti i miei amici, e famiglia.
    Vorrei farti una domanda, se mi puoi rispondere, non so a che cosa ti riferisci, quando dici che si possono fare due impasti, a differenza di uno
    solo, per i grissini, ti diro’ che li continuo a fare, e sono sempre buoni.
    Grazie per la tua risposta.
    Cari saluti ai tuoi meravigliosi e geniali bimbi.
    Aurora Rotella

    Reply

    • aprile 04, 2011 at 8:01 pm, vivalafocaccia said:

      la ricetta con due impasti prevede la creazione di una biga che lasci lievitare e poi la use come base per il secondo impasto. Se ti vengono bene cosi’… non ci pensare :)
      Vittorio

      Reply

  58. marzo 16, 2011 at 6:54 pm, danilla said:

    io invece ho iniziato a fare il lievito madre…speriamo……grazie ,il tuo blog è bellissimo

    Reply

  59. febbraio 27, 2011 at 8:42 am, romolo said:

    Ciao mi chiamo Romolo e naturalmente ti scrivo da Roma sto provando a fare la baguette, certo ci vuole tantissimo tempo….., comunque è appassionante, appena finisco ti farò sapere come sono venute. bye bye

    Reply

  60. febbraio 24, 2011 at 10:18 pm, Tix said:

    Pancake buonissimi!!! ;)

    Reply

  61. febbraio 24, 2011 at 10:17 pm, Tix said:

    Ciao Vittorio ho fatto i tuoi pancake..davvero buoni,è da tanto k cercavo una ricetta come si deve ;) grazie..ciao

    Reply

    • febbraio 24, 2011 at 11:23 pm, vivalafocaccia said:

      Prego!

      Reply

  62. febbraio 22, 2011 at 8:46 pm, Luana said:

    Bellissimo questo blog,io e mia mamma scriviamo le ricette!!Bravissimoo e simpaticissimo!! :)
    Ciao

    Luana-

    Reply

  63. febbraio 14, 2011 at 11:59 pm, cristina said:

    bellissimo sito e meravigliose le ricette. e poi mi piace sentire i tuoi figli parlare con l’accento inglese, luca piu’ che laura (anche noi viviamo in ammerica_!

    Reply

  64. febbraio 09, 2011 at 12:37 pm, Valentina Carretto said:

    Ciao zio
    Fantastico questo sito …..
    Oggi è mercoledì giorno di pizza e focaccia di recco al ristorante Il Nido della Pernice … quindi a lavoro con gli impasti…..
    Domani a pranzo provo a servire il Pane casareccio ……
    Poi ti dico il risultato … Sabato sera ho fatto 2 ciabatte … Tutti le hanno apprezzate molto, perchè era buono l’abbinamento del pane con il cappon magro cucinato dalla mamma …
    ciao
    vale

    Reply

    • agosto 01, 2012 at 9:52 am, Edoardo said:

      Buongiorno Sig. Vittorio,complimenti per il Suo sito e per le ottime ricette.
      La seguo già da tempo e continuerò a farlo per provare le Sue ottime ricette.Ancora complimenti,cordiali saluti.

      Edoardo

      Reply

Leave a Reply