Condividi questa pagina:

La Ricetta per la focaccia Semplice fatta in Casa

Eccovi una video ricetta per la Foccaccia Semplice impastata a mano.

La settimana scorsa ero in ferie in Messico e mi e’ venuta voglia di focaccia.


E’ sempre un’avventura panificare fuori dal proprio ambiente,  e con un forno che non si conosce. Siccome non avevo l’impastatrice, ho deciso di inventare una ricetta con impasto a mano sulla base della schiacciata di patate Toscana che avevo fatto in precedenza (cliccate qui per la video ricetta). Questa ricetta si può fare sia con una lievitazione a temperatura ambiente che con lievitazione rallentata in frigo, a seconda delle vostre esigenze di tempo e si va ad aggiungere alla lista di ricette semplificate di VivalaFocaccia.com che trovate cliccando qui.
Tantissimi lettori di questo blog hanno realizzato con successo questa ricetta ed hanno condiviso le foto dei loro capolavori qui. Fatelo anche voi!!

La Video Ricetta per la Focaccia Semplice fatta in Casa

Ingredienti Focaccia

per una teglia 25×40.

  • 400 g Farina 00
  • 360 g Acqua
  • 40 g Olio Extra Vergin
  • 6-8 g Sale
  • 4 g Zucchero
  • 20 g Lievito di Birra
    (o 7g di Lievito Disidratato)

Se avete delle teglie di dimensione diversa cliccate qui per il foglio elettronico per calcolare gli ingredienti


Attrezzatura

 

Procedimento

  • Sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente
  • Aggiungete lo zucchero e mescolate


  • Aggiungete l’olio e la farina


  • Mescolate per 2 minuti con un mestolo fino a quando la farina non e’ stata assorbita


  • Aggiungete il sale
  • Mescolate per 2-3 minuti per sciogliere bene il sale


  • Ungete un contenitore con un po’ di olio


  • Versate l’impasto nel contenitore unto d’olio


  • Coprite bene e mettete a lievitare.
  • Lievitazione veloce – Mettete a lievitare al riparo da spifferi d’aria per 2-3 ore a seconda della temperatura
  • Alternativamente potete usare una Lievitazione Rallentata in frigo per 8-12 ore


  • Ecco come si presenta la pasta dopo la lievitazione. Dovrebbe raddoppiare di volume. Se fate la lievitazione in frigo e non e’ lievitata molto, potente lasciarla lievitare un’ora a temperatura ambiente


  •  Versate l’impasto sulla teglia cercando di non piegare la pasta su se stessa


  • Ungetevi molto bele le mani con dell’olio. Questo impasto e’ ad altissima idratazione e si attacca molto alle mani.


  • Distribuite la pasta in maniera uniforme sulla teglia


  • Ecco come si presenta dopo la stesura


  • Cospargete la superfici con una spruzzata di sale grosso o sale s cucina
  • Imprimete i classici buchi della focaccia con i polpastrelli delle mani, come si vede nel video


  • Fate lievitare al riparo dagli spifferi per 60 minuti
  • Cuocete a 220c per 15-18 minuti
  • Cospargete la superficie con olio extra vergine


  • Dovreste ottenere una focaccia con la crosta croccantissima e l’inteno morbido. E’ ottima per fare dei panini.

Se vi e’ piaciuta questa ricetta, condividetela con i vostri amici cliccando sui bottoni del vostro social network preferito in cima ed in fondo a questa pagina.

Ciao

Vittorio

168 Comments
1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (Clicca per votare)
168 Responses to “La Ricetta per la focaccia Semplice fatta in Casa”
  1. giugno 14, 2014 at 4:20 pm, Gian Paolo said:

    Foto della mia focaccia i peperoni che ho appena fatto… come dice Vitoorio, direi che è proprio uno spettacolo!!!

    Reply

  2. giugno 01, 2014 at 9:50 pm, Gian Paolo said:

    Ciao Vittorio!
    Se si mettesse della carta da forno sulla teglia da infornare anziché spennellarla con l’olio, si potrebbe ottenere un buon risultato? Che ne pensi?

    Reply

    • giugno 02, 2014 at 3:45 am, vivalafocaccia said:

      Secondo me ti rimane piu’ difficile da stendere
      - Vittorio

      Reply

      • giugno 14, 2014 at 4:24 pm, Gian Paolo said:

        Sì, hai ragione. E’ meglio la teglia.

        Reply

  3. maggio 19, 2014 at 10:42 pm, sissilassy said:

    Buonasera Vittorio

    questa sera ho preparato la focaccia della sua ricetta, di cui siamo stati entusiasti!
    Premetto che sono una neofita della panificazione, ma sono stata presa dal raptus dell’impasto…!
    Posto due foto che ho scattato dopo aver sfornato… Grazie per le dritte e alla prossima!

    Reply

    • maggio 20, 2014 at 7:05 pm, vivalafocaccia said:

      Ottima!

      Reply

    • maggio 20, 2014 at 8:11 pm, sissilassy said:

      ora sono riuscita a caricare la foto della sezione…. :))

      Reply

  4. maggio 02, 2014 at 7:35 pm, Laura said:

    ciao Vittorio, appena scoperto il tuo sito oggi pomeriggio, ho fatto la focaccia. Fantastica!!! Grazie mille

    Reply

    • maggio 02, 2014 at 8:25 pm, vivalafocaccia said:

      prego!! :)

      Reply

  5. aprile 06, 2014 at 5:25 pm, Giuliano said:

    Ottima ricetta. L’ho variata facendola con kaputt e con farro. Decisamente valida. Grazie mille.

    Reply

    • aprile 06, 2014 at 5:26 pm, Giuliano said:

      Volevo dire kamut… Il correttore automatico

      Reply

  6. marzo 02, 2014 at 2:57 pm, Walter said:

    Ciao Vittorio, tutto procede bene con le tue ricette ho avvisato tutti gli amici del tuo sito, io ho un solo problema anche ungendo la teglia a fine cottura sotto si attacca pe cui faccio fatica a staccarla e non riesco a capire perché.
    Grazie

    Reply

  7. febbraio 26, 2014 at 7:52 pm, Fiorella said:

    io l’ho provata stasera ma non ho voluto mettere l’olio sopra per non ungerla troppo ma è sofficissima anche sopra e non con la crosta ma buonissima davvero però chiedo come la conservo per domani visto che è avanzata???? grazie mille e complimenti come sempre sei fenomenale.

    Reply

    • febbraio 27, 2014 at 9:29 am, vivalafocaccia said:

      Puoi metterla in un contenitore o in un sacchetto sigillato…non sarà buona come appena fatta ma per qualche giorno resta buona.Oppure se ne hai fatta tanta puoi tagliarla a fettine e metterla in freezer e quando ne hai voglia la passi nel forno. Resta un po più croccante ma è buona.

      Reply

  8. febbraio 08, 2014 at 7:56 pm, Gabriella Lanzetti said:

    Ciao Vittorio,
    oggi pomeriggio venivano a casa mia delle amiche di mia figlia, io avevo già fatto una torta, ma volevo fare anche una pizza.
    Quando faccio la pizza uso la ricetta di mia suocera, ma oggi volevo provare qualcosa di semplice e veloce, così sta mattina ho sbirciato nel tuo blog ed ecco la ricetta da provare. Semplice, veloce e neppure faticosa, ottima per me oggi visto che non stavo neppure molto bene. Il risultato è stato fantastico è venuta “slurposa”, le amiche di mia figlia l’hanno mangiata dicendo che era buonissima, così anche i genitori quando sono arrivati a riprendere le ragazzine e anche gli altri membri della mia famiglia. Comunque ti ho fatto pubblicità e non solo, metterò questa ricetta sul mio blog facendo riferimento al tuo e non solo, mettendo anche un link diretto perchè sei troppo bravo. Sei fantastico, grazie mille dei tuoi consigli oltre che delle tue ricette. Ti invio le foto.

    Reply

    • febbraio 09, 2014 at 7:40 pm, vivalafocaccia said:

      Ottima!! Sono contento e grazie della pubblicita. Se mi mandi il blog ricambio, oppure metti pure il link qui
      -Vittorio

      Reply

      • febbraio 13, 2014 at 1:13 pm, Gabriella Lanzetti said:

        Ciao Vittorio,

        ti mando il link al mio blog spero riuscirai a trovare qualche ricetta interessante….ciao a presto

        http://polveredipensieri.myblog.it/

        Il giorno 09 febbraio 2014 19:40, Disqus ha scritto:

        Reply

    • marzo 02, 2014 at 4:08 pm, silvano said:

      mi ‘ riuscita molto bene ,many thanks..ciao vittorio..

      Reply

  9. gennaio 20, 2014 at 7:45 am, Scarlet said:

    Ciao Vittorio!
    Seguo da un po’ le tue ricette con successo, ho solo un problema, le mie focacce sono pallide, sembrano malaticce, io spruzzo un po’ d’acqua in forno ma non cambia :((

    Reply

    • gennaio 20, 2014 at 10:24 am, vivalafocaccia said:

      Può essere che il tuo forno non scaldi a sufficienza nella parte in alto.Prova stando attenta a fare circa meta cottura (quindi 7-9 minuti) con il grill acceso poi lo spegni.

      Reply

  10. gennaio 05, 2014 at 6:20 pm, Giongo said:

    La tua ricetta è stupenda e facillisima, grazie mille
    Beatrice , italiana di Ginevra!!!

    Reply

    • gennaio 06, 2014 at 7:07 am, vivalafocaccia said:

      Grazie, sono contento che ti sia piaciuta
      - Vittorio

      Reply

  11. dicembre 13, 2013 at 4:32 pm, l'Anonimo said:

    dato che il mio commento è stato eliminato vedrò di creare un blog dove svelo tutti i segreti e le dosi esatte di moltissime (se non di tutte) ricette, così molti professionisti li mandiamo a fare festa. Non avevo scritto nulla di così segreto e me lo avete eliminato….rimedierò in questo modo!!!

    Reply

    • dicembre 14, 2013 at 12:11 pm, vivalafocaccia said:

      Non eliminiamo nulla ( a parte la spam in automatico o le parolacce gratuite) …l’unica cosa che posso pensare è che avendo cambiato server in questi giorni il commento non sia stato trasferito correttamente e la cosa mi preoccupa perché potrebbe non essere l’unico. La tua firma è sempre stata l’Anonimo?

      Reply

  12. dicembre 12, 2013 at 7:07 pm, Walter said:

    Walter di Milano
    Ottengo ottimi risultati con le tue ricette volevo sapere per fare una focaccia più alta è sufficiente aumentare le dosi con la stessa teglia? E la cottura cambia?
    grazie

    Reply

    • dicembre 12, 2013 at 10:49 pm, vivalafocaccia said:

      Si il sistema è quello ..c’è più pasta nello stesso spazio e viene più alta…oppure puoi lasciarla lievitare di piu . La cottura non dovrebbe variare di molto.Grazie per gli “ottimi risultati” mi fa sempre molto piacere! :)

      Reply

  13. dicembre 12, 2013 at 1:23 pm, l'Anonimo said:

    Tu sei uno dei pochi che nelle ricette su internet (ricette salate, focacce e pane in genere) il sale lo mette alla fine e no come molti altri che sciolgono sale e lievito insieme :(( e fanno sballare tutte le ricette, anche se non viene spiegato realmente la funzione del sale e il perchè si mette alla fine non fà nulla. Però mio caro Vittorio devi aggiungere nella ricetta un altro ingrediente fondamentalissimo che è il lievito madre che và messo SEMPRE il quale serve a scindere l’amido e aiuta il lievito e a far si che la lievitazione sia completa ed omogenea. Infine sarebbe preferibile non usare mai una farina 00 ma la 0 o 1 e specificare il valore di forza (W) della farina da usare e di conseguenza sistemare la dose del sale e diminuire la farina all’aumentare della forza

    Reply

    • dicembre 12, 2013 at 1:25 pm, l'Anonimo said:

      o meglio più che aggiungere il lievito madre dire a tutti la dose del lievito madre dato che l’aggiungi sicuramente (PER FORZA) dato che sei un professionista

      Reply

      • dicembre 12, 2013 at 2:51 pm, vivalafocaccia said:

        Grazie per i complimenti! I miei erano dei professionisti..io sto cercando di adattare le ricette professionali dei miei, che avevano un forno, all’ambiente casalingo e proprio per quello una gran parte delle ricette è fatta con modalità più semplici e dirette.Poi c’è tutta una parte dedicata al lievito naturale compresa una tabella generalizzata su come sostituirlo al lievito di birra e un po di ricette ad hoc con il lievito naturale. Per il discorso forza in molte ricette l’ho messa ma di contro la gente si lamenta che è difficile verificarla sulle confezioni che si trovano abitualmente. Perchè invece scarteresti la 00 a priori?anche per i dolci?

        Reply

  14. dicembre 07, 2013 at 12:41 pm, Andrea said:

    Ciao Vittorio, volevo chiederti se è proprio necessario coprire la pasta durante la lievitazione perchè non dispongo di ciotole grandi con coperchio grazie; molto buona ho provato a fare una piccola prova ed è uscita buonissima, adesso però sono costretto a farne di più siccome siamo una famiglia numerosa :)

    Reply

    • dicembre 07, 2013 at 6:58 pm, vivalafocaccia said:

      Coprire gli impasti e’ quasi sempre fondamentale. Se non hai una ciotola, copri bene con un panno e con pellicola trasparente, e poi un panno
      - Vittorio

      Reply

  15. novembre 23, 2013 at 7:09 pm, rosetta said:

    Scusa Vittorio volevo fare la focaccia con il lievito istantaneo (bertolini per torte salate) come posso fare ? grazie

    Reply

    • dicembre 07, 2013 at 6:59 pm, vivalafocaccia said:

      Uhm,… lascia perdere. Usa il lievito di birra

      Reply

  16. novembre 23, 2013 at 7:06 pm, rosetta said:

    ciao Vittorio sei bravissimo però volevo un suggerimento ho comperato il lievito istantaneo mi puoi dire come la devo preparare? Grazie

    Reply

    • novembre 24, 2013 at 9:26 am, vivalafocaccia said:

      puoi provare ma il risultato non credo ti soddisferà..rimane molto più pesante.Il lievito istantaneo di solito va aggiunto all’ultimo prima di finire di impastare e poi va infornata subito.

      Reply

  17. ottobre 08, 2013 at 4:38 pm, annafiorasacco said:

    buonissima

    Reply

  18. settembre 09, 2013 at 10:24 pm, rosy said:

    ciao ho fatto stasera questa focaccia ma mi è venuta liquida non ho potuto farla neanche con i pollici e sembrava che aveva il colore del lievito e venuta buonina ma non come la tua ho misurato tutto mi è sembrato che la farina era poca forse è stato questo? grazie

    Reply

    • settembre 09, 2013 at 10:42 pm, vivalafocaccia said:

      E’ molto liquido in generale questo impasto ma magari la tua farina assorbe meno acqua della mia e in tal caso si ti conviene aggiungere un po di farina per rendere l’impasto piu simile al mio.

      Reply

      • dicembre 30, 2013 at 1:48 pm, Andrei said:

        Ciao…. io proverò a fare sta sera questa focaccia…. avendo fatto il corso di pizzaiolo sono in grado di farla e spero che uscirà come la tua

        Reply

        • dicembre 30, 2013 at 3:46 pm, vivalafocaccia said:

          Mettendo insieme le esperienze farai un ottimo lavoro!

          Reply

  19. settembre 01, 2013 at 2:26 am, Anny said:

    Ciao Vittorio,
    Ho appena scoperto il tuo blog, ed ho subito provato a fare la focaccia ed e’ venuta benissimo! Anche io come te vivo negli States e sono felicissima di aver trovato i tuoi videos, finalmente posso mangiare del buon pane come si fa in Italia…GRAZIE MILLE!!!!!!

    Reply

    • settembre 01, 2013 at 6:39 pm, vivalafocaccia said:

      Prego!! Welcome!!

      Reply

  20. agosto 14, 2013 at 12:49 pm, Grace said:

    ciao vittorio, trovo le tue ricette spettacolari, per l’appunto:D…volevo solo chiederti la ricetta della focaccia semplice è valida anche se fatta il giorno prima per esser mangiata il giorno dopo?cioè il giorno dopo si mantiene morbida?

    Reply

    • dicembre 07, 2013 at 6:59 pm, vivalafocaccia said:

      Abbastanza. Ma visto che puoi utilizzare il frigo per rallentare la lievitazione, lascia la pasta in frigo di piu’ e poi cuocila al momento che e’ piu’ buona
      - Vittorio

      Reply

  21. luglio 20, 2013 at 12:28 pm, Karen said:

    Ciao Vittorio ho fatto la focaccia per bene 3 volte,l’ultima con il doppio degli ingredienti perchè la dose semplice non bastava.Sono contenta perchè finalmente posso fare in casa la focaccia che usiamo per una cena,per fare i panini per una gita ecc senza andare a comprare in forno.Ti faccio i complimenti da parte di tutta la mia famiglia
    Grazie

    Reply

  22. maggio 27, 2013 at 6:42 pm, Maria said:

    Ciao Vittorio!!! Grazie per i preziosi consigli che condividi con tutti. Sono anni che impasto pizze e focacce, seguendo i metodi della mamma. Ieri ho trovato il tuo sito e ho provato il tuo metodo per fare la focaccia, il risultato è stato eccezionale!!!! Non vedo l’ora do provare qualcosa’altro.
    Grazie.

    Reply

  23. maggio 17, 2013 at 3:07 pm, Roberto said:

    Sensacional!
    Já fiz algumas vezes e ficou bárbaro!!!
    Parabens!

    Reply

  24. aprile 17, 2013 at 4:37 pm, Astra said:

    Ciao Vittorio.
    Proprio adesso che ho trovato il tuo sito, ho gia’ la focaccia in forno a cuocere :(
    Volevo chiederti se hai sperimentato anche la versione integrale e con lievito madre essiccato?
    Gazie
    Virgo80

    Reply

    • maggio 27, 2013 at 9:27 pm, vivalafocaccia said:

      mi deve essere sfuggito il post..mi spiace.. non ho esperienze con il lievito naturale secco e la farina integrale l’ho provata un po di velte nel pane ma non nella focaccia..è una buona idea…provero.

      Reply

  25. aprile 15, 2013 at 4:17 pm, Cristina said:

    Ciao Vittorio,
    ho già avuto modo di provare questa tua ricetta con risultati davvero soddisfacenti. Ora sono qui per chiederti se posso usare, al posto della farina 00, quella integrale. Dovrei cambiare qualcosa nelle dosi o nel procedimento?? Grazie mille per tutti i tuoi consigli!!

    Reply

    • dicembre 07, 2013 at 7:00 pm, vivalafocaccia said:

      Puoi provare. Si sviluppera’ meno

      Reply

  26. aprile 06, 2013 at 5:49 pm, Barbara said:

    Ho già provato la focaccia di patate, mi è venuta benissimo, stasera provo quella semplice…
    Grazie Vittorio per le tue ricette e i tuoi video.
    Thank you

    Reply

  27. aprile 03, 2013 at 10:03 am, Cristina said:

    Carissimo Vittorio,
    i tuoi video sono sempre fantastici, e utilissimi.
    Anche io faccio la focaccia un po’ dove mi trovo, e a seconda delle situazioni adatto la ricetta al tempo.
    Sovente uso una ricetta con solo un’ora di lievitazione, la focaccia resta perfetta per farne dei panini da portare via, e comoda nei tempi.
    Da quando ho scoperto il tuo blog ho fatto mia la tua ricetta della focaccia (ho dovuto fare delle variazioni nei tempi di lievitazione: se la faccio lievitare un’ora alla fine mi collassa), e nei momenti di “urgenza” mi aiuto con il forno acceso a 50°/60° (proprio acceso, non solo la luce). In questo modo dimezzo i tempi, ma mantengo l’ottima qualità della focaccia.
    Grazie!

    Reply

    • aprile 03, 2013 at 3:18 pm, vivalafocaccia said:

      :) anche io se sono di corsa la “spingo” un po col caldo…

      Reply

  28. marzo 30, 2013 at 11:59 pm, Paolo said:

    Grazie Vittorio. Provata questa sera a cena con amici. UN SUCCESSONE!!

    Reply

    • maggio 20, 2014 at 7:05 pm, vivalafocaccia said:

      Prego

      Reply

  29. marzo 28, 2013 at 6:51 pm, lidia said:

    l’ho fatta 2 volte, e l’ho portata al lavoro è stato successone!!!! :-)

    Reply

    • maggio 20, 2014 at 7:05 pm, vivalafocaccia said:

      Sono contento!!

      Reply

  30. marzo 27, 2013 at 12:17 pm, Dufraisy Couraud said:

    Caro Vittorio,
    Ho scoperto che ogni utilizzo del piano per la focaccia e ciabatta, la cucina è stata completata (ma non sono cotti). Io non ho questo problema con le lecca fritti e in posa impasto su carta sulfirisé.j ‘vorrei capire perché?

    Vi ringrazio in anticipo.

    Daniel

    PS: Come io sono francese e non parlo italiano, io uso il traduttore “google” per i miei messaggi.

    Reply

    • marzo 27, 2013 at 3:33 pm, vivalafocaccia said:

      > Non sono sicuro di aver capito la domanda. Non ti cuoce bene la focaccia? Hai provato a cuocerla con il forno piu’ basso? Lo metti un pentolino di acqua bollente nel forno durante i primi 5 minuti di cottura?
      - Vittorio

      Reply

  31. marzo 27, 2013 at 7:06 am, Dufraisy Couraud said:

    Caro Vittorio,
    Credo che la quantità di acqua (360 gr per 400 gr di farina) è troppo importante.La pasta è troppo sottile e non regolatore suffisament.Je ritiene che la quantità ideale di acqua deve essere di 250 gr.
    Cordialmente.
    Daniel

    Qui è il mio indirizzo e-mail: [email protected]

    Reply

    • dicembre 07, 2013 at 7:01 pm, vivalafocaccia said:

      Per queste ricette no-knead l’idratazione deve essere piu’ alta. Prova ad usare una farina piu’ forte
      - Vittorio

      Reply

  32. marzo 24, 2013 at 10:43 am, Giulio said:

    >imp SCOTT/TIGER file=http://vivalafocaccia.com/2012/04/16/ricetta-focaccia-ingredienti-impasto-casa ignore=Y commit=y

    >import terminated with warnings.
    sqlplus scott/tiger
    sql > exec crea_focaccia_genovese
    sql> cannot execute crea_focaccia_genovese.
    Function has error

    Buongiorno Vittorio, al di là del modo che io reputo scherzoso di chiederti aiuto, ho provato a fare la focaccia con le quantità che indichi e con ingredienti di qualità.
    L’impasto è però risultato molto liquido (si vedeva subito la differenza rispetto al tuo) ma ho preferito comunque non fare modifiche e procedere. A livello di gusto ci siamo, non mi sono però uscìti i tipici buchi della focaccia (l’impasto si richiudeva subito)

    Ti chiedo quindi in questi casi in cui la consistenza non sia quella che mostri, da che cosa può dipendere, dato appunto che gli ingredienti che uso sono di qualità e per quanto tempo mediamente bisogna impastare a mano.

    Grazie.
    Giulio – Pietra L.

    Reply

    • marzo 25, 2013 at 7:48 am, vivalafocaccia said:

      > Dipende dalla qualita’ e forza (e umidita’) della farina. Prova a tagliarla con un 30% di manitoba perche’ mi sa che quella che usi e’ troppo debole. Oppure fai la pasta un po’ piu’ dura. Per il tempo di impasto, devi impastare fino a quando non e’ bella liscia e piuttosto elastica. Guarda come faccio io in questo video
      http://vivalafocaccia.com/2011/11/24/ricetta-focaccia-genovese-pizza-casa-ingredienti/
      Vittorio

      Reply

      • marzo 25, 2013 at 12:27 pm, Giulio said:

        > Ok, Grazie mille!
        Proverò con la manitoba!
        Ciao,
        G.

        Reply

  33. marzo 23, 2013 at 3:28 pm, Sara said:

    Ciao Vittorio ho fatto questa ricetta e devo dire che è piaciuta a tutti quelli a cui l’ho fatta assaggiare veramente buona e poi dura giorni senza seccarsi complimenti oggi proverò la pizza a taglio spero mi riesca ;)
    Ciao Sara

    Reply

    • marzo 23, 2013 at 5:47 pm, vivalafocaccia said:

      Bene!! se hai fatto la focaccia vai tranquilla anche con la pizza!!

      Reply

  34. marzo 21, 2013 at 8:56 pm, daniela said:

    oggi insieme alle sfogliatine sto facendo la focaccia.
    Io vivo a Napa in California e devo dire che dopo 7 anni sono riuscita a trovare il sale grosso, in scatole da 1kg. A me piace andare in giro per negozi per trovare le occasioni e i saldi: si puo’ pubblicare qui in questo sito il nome della catena dove ho trovato il sale senza incappare in pubblicita’ occulta o qualche altra infrazione? grazie daniela

    Reply

  35. marzo 17, 2013 at 9:53 pm, Matteo said:

    Ciao Vittorio, complimenti per le ottime ricette e per il blog!
    Ho provato anche io a fare la ricetta, ma non ho avuto lo stesso risultato. Ti spiego: mentre stendevo la pasta già lievitata, mi sembrava un pò troppo liquida(le dosi le ho prese dalla tabella excell) e infatti mentre facevo i buchi con le dita, questi si chiudevano immediatamente. E quando l’ho sfornata, era piatta sopra, ma soffice e BUONA!! Secondo te è un problema di farina troppo debole o bisogna lavorare un pò più l’impasto a mano?
    Grazie in anticipo
    Matteo

    Reply

    • marzo 18, 2013 at 6:51 am, vivalafocaccia said:

      > Forse solo una farina piu’ umida. Metti un goccio meno acqua.
      - Vittorio

      Reply

  36. marzo 15, 2013 at 12:23 pm, Roberto said:

    Come anticipato la focaccia mi è venuta benissimo e buonissima. Grazie ancora per i suggerimenti. Se ti rimane un attimo di tempo vorrei sapere per poter spiegare ai frettolosi e approssimativi che me lo chiedono, i motivi tecnici per cui dopo la prima lievitazione bisogna metterla in teglia senza sovrapporla. Il resto è chiarissimo. Salutoni

    Reply

    • marzo 15, 2013 at 12:33 pm, vivalafocaccia said:

      Perchè dopo che è lievitata se la stropicci troppo o se la pieghi rafforzi la maglia del glutine senza motivo. Dove hai fatto la piega e fra sopra e sotto crei delle aderenze che sono difficili da stendere e la pasta ti diventa troppo elastica.

      Reply

  37. febbraio 28, 2013 at 2:18 pm, Sebastiano said:

    Finalmente ho mangiato la vecchia e gustasa focaccia che preparava nel suo forno a legna …Grazie buona solo che sapeva di poca, in casa i miei ragazzi l’hanno divorata Waoooooooooooooooo!!!!!!!!!!

    Reply

    • marzo 11, 2013 at 6:45 pm, Roberto said:

      Grazie per la ricetta veloce completa anche dei piccoli consigli e segreti.
      Sto solo aspettando che finisca la seconda lievitazione e non vedo l’ora di cuocerla e ……mangiarla.

      Reply

  38. febbraio 19, 2013 at 12:34 pm, Raffaella said:

    Ciao Vittorio complimenti x gli ottimi consigli che ci dai. Ho fatto la focaccia xrò x non si è cotta nei tempi che tu hai dato, non ha niente se la temgo in forno finchè diventa dorata, oppure viene troppo asciutta. Un altra cosa mi hanno regalato 5 kg di farina mista ovvero quella da panettiere con il frumento, cosa posso farci, oltre che il tortano napoletano? Ciao e grazie

    Reply

    • febbraio 19, 2013 at 12:49 pm, vivalafocaccia said:

      Ogni forno ha il suo carattere quindi è giusto tenerla fino alla giusta colorazione..se dovesse venire troppo asciutta puoi metterla più in alto in modo che la superficie prenda la giusta doratura prima che asciughi troppo..dovrai trovare la giusta “intesa” col tuo forno. :)

      Reply

      • febbraio 19, 2013 at 12:51 pm, vivalafocaccia said:

        > ah…non conosco il tortano napoletano… cos’è?? vado a cercare…

        Reply

        • febbraio 19, 2013 at 12:55 pm, vivalafocaccia said:

          uhhh che spettacolo…..non saprei pero….puoi provare e poi mandare qualche foto!!

          Reply

  39. febbraio 07, 2013 at 10:59 pm, VincenzoGagliardi said:

    Una info generica: usi forno ventilato? Che tipo di impostazione usi? (Sotto, sopra, di lato, ventilato, non ventilato….)
     
    Grazie mille
     
    Vince

    Reply

  40. febbraio 01, 2013 at 11:51 am, valeriaa said:

    grazie per questo ottimo articolo! ci provo subito! :)

    Reply

  41. gennaio 21, 2013 at 9:02 am, EmiDiSebastiano said:

    Ciao Vittorio ho già avuto modo di sperimentare la tua focaccia….ottima! Mi chiedevo se questa ricetta andasse bene anche come base per una pizza al taglio…..hai avuto modo di provare questo esperimento e cosa ne pensi? Grazie per i tuoi preziosi consigli

    Reply

  42. gennaio 03, 2013 at 11:05 am, NonnoNando said:

    Ho in seconda lievitazione la schiacciata di patate fra mezzora accendo il forno è uno spettacolo seguire le tue ricette.Ciao Vittorio e BuonAnno

    Reply

  43. dicembre 10, 2012 at 8:12 pm, ziolupo64 said:

    Ciao Vittorio, ho preparato la focaccia seguendo strettamente le istruzioni che hai indicato. Ma purtroppo la pasta è venuta troppo molle… Cosa posso avere sbagliato?
    grazie
    marco

    Reply

    • dicembre 10, 2012 at 11:10 pm, vivalafocaccia said:

      @ziolupo64 potrebbe essere la farina o il clima…ma non ti scoraggiare se e’ molla…e’ un impasto cosi…lascialo un po riposare e riprendi ad impastare finche non arrivi alla consistenza giusta.

      Reply

      • gennaio 22, 2013 at 3:55 pm, ziolupo64 said:

        @vivalafocaccia Grazie Vittorio. L’ho rifatta ed è venuta molto meglio :-)

        Reply

  44. novembre 22, 2012 at 9:25 am, kri said:

    ciao Vittorio!ho provato a fare la schiacciata con sopra patete e rosmarino ma il risultato non è stato dei migliori. si è attacata al forno(ma questo si può risolvere mettendo la carta da forno). ma oltre a ciò l’impasto era insipido e nonostante abbia lievitato tantissimo poi è rimasta mezzo cruda! devo dire ke le patate ke ho messo sopra le ho mese dopo ke ho steso l impasto in teglia per lievitare per un ora? dove sbaglio?grazie sei un Grande :)

    Reply

    • novembre 22, 2012 at 6:27 pm, vivalafocaccia said:

      @kri se ha lievitato comunque bene il problema e’ nella cottura.Prova a diminuire la temperatura e a tenerla piu tempo per dare modo di cuocere piu uniformemente.

      Reply

    • novembre 23, 2012 at 9:23 am, paoletto79 said:

      ho avuto tante volte questo problema….
       
      in rete ho trovato questo “manuale” dei difetti che personalmente mi ha aiutato molto a capire gli errori che facevo:
       
      http://www.tibiona.it/shop/files/panedifetti.pdf
       
      Secondo me sei nel caso della “troppa lievitazione” quindi uno dei motivi potrebbe essere:
       
      - Poco sale (per la focaccia puoi anche mettere 30g di sale per Kg di farina) che ha anche l’effetto di limitare la lievitazione
      - lievitazione troppo lunga e/o a temperature/umidità troppo elevata
       
      Per il fatto che si è attaccata dipende molto dalla lievitazione quindi per le prossime evita la carta, oliando bene il fondo e avendo cura di mettere la temperatura del forno al massimo (io consiglio il ventilato che ha una resa di temperatura migliore).
       
      Spero di esserti stato utile !
       
      Ciao !

      Reply

      • novembre 23, 2012 at 10:28 am, kri said:

        @paoletto79 grazie mille per le dritte..ok terrò conto di tutto…in effetti è stato il mio primo esperimento..quindi avrò modo di rifarmi  :)..devo dire ke ha influito molto il caldo di sto periodo, perchè quì in Sardegna siamo ancora a maniche corte  :D

        Reply

        • novembre 27, 2012 at 11:22 am, paoletto79 said:

          non dirmelo…. sono nato e cresciuto ad Alghero…. e ora vivo a Torino.
            :(
           
          Prova ad usa una farina + resistente in termine di W (oppure aggiungi 1/3 di  farina manitoba alla solita farina che usi) così eviterai molto i difetti dovuti alla troppa lievitazione.
           
          Se non vuoi mai sbagliare la lievitazione, fai lievitare l’impasto ben coperto dalla pellicola trasparente  in frigo per 24 ore (7gr di lievito secco o 14g di lievito in cubetti per 500g di farina).
           
          Ciao e salutami la Sardegna !!!!!

          Reply

        • novembre 27, 2012 at 1:19 pm, kri said:

          @paoletto79 ok caro conterraneo :) mi fà piacere incontrare amici sardi anke quì..pensa ke io son nata a Vercelli ma vivo a Oristano! ho fatto il contrario di te :)…grazie per gli altri consigli…starò attenta e continuerò a sperimentare..la Sardegna ricambia i saluti  :))

          Reply

  45. novembre 21, 2012 at 6:04 pm, vivalafocaccia said:

    Potrebbe dipendere dalla teglia….a volte capita.

    Reply

  46. novembre 21, 2012 at 4:52 pm, afucelli said:

    Grande Vittorio, ieri mi sono divertito e sinceramente è venuta uno spettacolo … L’unico problema si è attaccata … ufff … suggerimenti ? (avevo oliato con il pennello) grazie …

    Reply

  47. novembre 21, 2012 at 4:50 pm, afucelli said:

    sd

    Reply

  48. novembre 17, 2012 at 8:21 am, ElisaMasetto said:

    grz…oggi o domani la provo e poi ti dico…..buon sabato/domenica!!

    Reply

  49. novembre 07, 2012 at 1:42 pm, paoletto79 said:

    permettetemi di proporre un SUGGERIMENTO !!!!!
     
    il mio impasto per la focaccia risulta un pochino più “solido” di quello della foto:
     
    Prima di stenderlo nella teglia mettete SUL FONDO della teglia (quindi sotto l’impasto) mezzo bichiere d’acqua tiepida e una tazzina d’olio extravergine; stendete sopra l’impasto (che dovrà galleggiare ;) ) e poi mettete altrettanta acqua e olio sopra (NON IL SALE !!!!). lasciate riposare circa 1 ora (deve lievitare e assorbire l’acqua diventando morbida).
    A questo punto portate a temperatura il forno (massima, ventilato)  mettete altro olio e sale grosso (all’ultimo momento, prima di infornare).
     
    Provate !!!!

    Reply

  50. ottobre 28, 2012 at 9:42 pm, FabioSturniolo said:

    Ciao Vittorio, ho seguito alla lettera la tua ricetta ma non capisco perchè non mi riesce, ho provato a cambiare farina, ma il risultato è stato identico; focaccia bassa, i buchi non mi vengono e non è gonfiata per niente, dove sbaglio? :-(

    Reply

    • ottobre 29, 2012 at 11:02 am, vivalafocaccia said:

      @FabioSturniolo In questa focaccia i buchi sono molto meno accentuati che nella classica genovese pero se non ti lievita e’ un problema… La prima lievitazione almeno deve raddoppiare ..cerca di non manipolarla quasi piu se non per schiacciarla e nella seconda lievitazione prova ad aspettare un po di piu se vedi che rimane bassa…facci sapere se e’ cambiato qualcosa.

      Reply

  51. settembre 27, 2012 at 9:32 am, Cristina said:

    Grazie della ricetta Vittorio, e’ venuta buonissima!!!

    http://www.flickr.com/photos/87731573@N04/

    Reply

  52. settembre 04, 2012 at 2:20 pm, pigi said:

    Ciao Vittorio
    Oggi ho fatto la tua focaccia semplice proporzionando gli ingredienti con la tabella. É venuta perfetta e buonissima, specie dopo averla riempita con i fichi. Non mi hanno dato neanche il tempo di fare una foto.
    Complimenti alla tua pazienza nel farci crescere nell’arte bianca.
    Pier Luigi

    Reply

  53. settembre 04, 2012 at 8:38 am, Cristina said:

    Ciao Vittorio,

    complimenti per le tue ricette, ormai sei popolare per tutto l’Internet e le varie comunita’ di Italiani sparsi all’estero!
    Grazie per le buonissime ricette e la tua esperienza che hai deciso di condividere con tutti noi. La focaccia e’ fantasica!!!

    Un abbraccio dagli UAE!!!

    Reply

  54. agosto 28, 2012 at 9:29 pm, Eli said:

    Ciao Vittorio,

    Grazie alla tua ricetta la focaccia e’ riuscita benissimo… croccante fuori e morbidissima all’interno, perfetta da farcire con della mortadella per un aperitivo con gli amici… ;-D Ti mando una foto:

    http://www.flickr.com/photos/elisue/7871801592/

    Reply

    • agosto 29, 2012 at 12:17 am, vivalafocaccia said:

      > Spettacolo!!!! e che buona con la mortadella!!

      Reply

  55. agosto 24, 2012 at 12:27 pm, Gabriele said:

    Ciao Vittorio, complimenti per le videoricette tanto semplici quanto utili e dettagliate!
    Io abito da anni in Grecia e il tuo blog mi ha aiutato a far conoscere ed apprezzare ad amici e parenti prodotti di panificio che qui non sono mai arrivati, come la focaccia e la panissa.

    Recentemente ho fatto questa tua focccia semplice ma ho avuto un problema con la lievitazione: forse per il caldo, dopo solo un’ora l’impasto era gia’ raddoppiato per poi sgonfiarsi su se stesso, rimanendo liquido.

    Per non buttare tutto ho infornato lo stesso ottenendo un ottimo risultato a livello di sapore, ma senza ovviamente avere quella croccantezza esterna/morbidezza interna tipica della focaccia.

    Dove ho sbagliato? Dovevo farlo lievitare di meno vista l’alta temperatura (circa 34 gradi in casa)?

    Grazie, Gabriele.

    Reply

    • agosto 24, 2012 at 5:32 pm, vivalafocaccia said:

      > Probabilmente il caldo ha fatto gonfiare l’impasto piu del solito e l’impasto non ha retto.Puoi fare due cose:controllare l’impasto a periodi biu brevi (dopo 1 ora e poi controlli ogni mezz’ora) e vedere a occhio quando e’ raddoppiato di stenderlo …oppure tagliare la farina con della farina manitoba (un 30%) per renderlo piu elastico in modo che tenga di piu la lievitazione…(ma per non rischiare non andare oltre il raddoppio di volume).Ciao!!!

      Reply

      • agosto 24, 2012 at 8:12 pm, Gabriele said:

        Grazie mille per la risposta e per i consigli!
        Riprovero’ al piu’ presto e ti faro’ sapere…
        Grazie mitico!>

        Reply

  56. agosto 23, 2012 at 6:06 pm, Michela said:

    Ciao Vittorio,ho appena scoperto il tuo sito e la ricetta di questa semplice focaccia è meravigliosa.la prima volta mi è venuta molto liquida..una volta cotta però era squisita.Grazie a un post che ho letto,nel secondo tentativo ho usato il 70% di farina 00 e il restante 30 % di manitoba…risultato perfetto!!!era croccantosa fuori e morbida all’interno con un alveolatura da far invidia!!!ho fatto un figurone..e tutti mi hanno chiesto il link del tuo sito…
    grazie mille e complimenti!!!

    Reply

  57. luglio 31, 2012 at 11:07 am, adriana said:

    Seguo sempre il tuo splendido sito, caro Vittorio, ma vorrei una precisazione: quando tu parli di forno a una data temperatura, intendi forno normale o a turbina? Quale tipo di cottura va meglio?
    Grazie per la tua disponibilità, sei fantastico!!!!

    Reply

    • agosto 01, 2012 at 2:06 am, vivalafocaccia said:

      Ciao, io qui ho solo il forno elettrico statico classico quindi quello normale.

      Reply

  58. giugno 09, 2012 at 12:29 pm, lele said:

    Sciaoooo volevo chiederti ma il foglio di calcolo per gli ingredienti va bene anche per la pizza tradizionale????? grazie millle sciaoooo by lele

    Reply

  59. giugno 09, 2012 at 7:51 am, lucia said:

    ho 1 kg. di farina di ceci come la posso utilizzare? ho già fatto la farinata, ma vorrei sapere cosa posso fare di diverso.
    Grazie per i consigli…

    Reply

    • giugno 09, 2012 at 11:20 am, vivalafocaccia said:

      > > Puoi fare la Panissa. non ho ancora fatto la ricetta sul blog ma se cerchi in rete trovi sicuramente. Mi hai dato uno spunto per una nuova videoricetta…Grazie!!!

      Reply

  60. maggio 28, 2012 at 11:56 am, Giovanna said:

    uhm uhm… ho sfornato la ciabatta semplice, quella a lievitazione lunga… è la quinta che faccio ed ha l’aspetto splendido!
    Adesso ho appena fatto lievitare questa focaccia ma, come leggo anche per altri tuoi “fan”, l’impasto è proprio molle e non sono riuscita a fare i buchi… spero si rassodi un po’ durante la seconda lievitazione. Qualora ciò accadesse (e qui spero tu mi risponda proprio subitissimo…) posso provare a fare i buchi di nuovo o è meglio che la metto in forno senza provarci? Grazie mille!
    ps: ok la prossima volta proverò con la farina 0, invece della 00, o faccio metà 00 e metà manitoba…

    Reply

    • maggio 28, 2012 at 1:05 pm, vivalafocaccia said:

      > questo impasto e’ mollissimo. I buschi non vengono profondi come quelli della focaccia genovese. Puoi provare a mettere piu’ farina nell’impasto la prossima volta, comunque secondo me sei sulla buona strada – Vittorio

      Reply

    • maggio 28, 2012 at 8:32 pm, Giovanna said:

      >anche se con pochi buchi, è comunque venuta ottima :)

      Reply

  61. maggio 24, 2012 at 8:14 am, nicola said:

    Ciao Vittorio, ho scoperto il tuo sito x caso ed ora non riesco piu a farne a meno..complimenti!!!! .. ho provato la focaccia semplice , molto buona di sapore ma un po troppo croccante sopra ….forno a 230 gradi quasi 20 minuti posizionata in mezzo al forno.troppo tempo in forno? ho aspettato che prendesse colore prima di toglierla …..
    grazie mille…..
    sei un grande!!!

    Reply

    • maggio 24, 2012 at 4:17 pm, vivalafocaccia said:

      > Grazie per i complimenti. Prova a cuocerla meno o a forno piu’ basso – Vittorio

      Reply

  62. maggio 15, 2012 at 10:38 am, stefitel said:

    che meraviglia…
    una domanda… è possibile preparare la focaccia il giorno prima e poi consumarla il giorno dopo? dovrei portarla alla cena di classe di mio figlio e devo prepararla la sera prima… si conserva morbida? e come?
    grazie

    Reply

    • maggio 15, 2012 at 11:33 am, vivalafocaccia said:

      > Se la fai prima raffreddare e poi la metti in un sacchetto di plastica chiusa in frigo si conserva morbida ma non e’ la stessa cosa che appena sfornata…
      L’ideale sarebbe prepararla il giorno prima e poter mettere le teglie in frigo coperte dopo che hai steso le focaccie…tirarle fuori un’oretta prima e infornarle.
      Altra soluzione che puoi adottare è di chiuderla in un sacchetto di plastica e metterla in freezer. Farla scongelare e passarla un attimino nel forno.

      Reply

      • settembre 26, 2012 at 6:28 am, Stefania said:

        Ciao Vittorio, ti seguo anche io dalla California e sono una tua fan dagli inizii della apertura del tuo sito!! Ho letto che qualcuno ti ha gia’ chiesto riguardo a come fare per preparare la focaccia in anticipo : se le preparo il giorno prima e la metto in frigo: devo farla lievitare come se la cuocessi lo stesso giorno?
        E po potresti spiegare meglio: “Altra soluzione che puoi adottare è di chiuderla in un sacchetto di plastica e metterla in freezer. Farla scongelare e passarla un attimino nel forno”: cioe congelarla dopo cotta? E se uno volesse congelare l’impasto…si puo’ fare e avresti qualche consiglio? Grazie mille!

        Reply

        • settembre 26, 2012 at 6:39 am, Vittorio said:

          > Grazie per l’attenzione. Puoi fare cosi’. Fai la focaccia, la dfinisci con i buchi, la metti in frigo a 5c. Il giorno dopo la tiri fuori e quando raddoppia di volume (prob. 90-150 minuti) la inforni. Per congelarla, la congeli cotta (fredda). Poi la tiri fuori e la fai passare in forno a 200 c per 5 minuti e la mangi subito.
          - Vittorio

          Reply

  63. maggio 10, 2012 at 4:11 pm, Roberta said:

    Ciao, complimenti per il lavoro e la passione! Posso fare una domanda stupida, ma le dimensioni delle teglie che indichi sono prese compreso i bordi o tenendo conto solo dell’area utile per stendere la focaccia? grazie!

    Reply

    • maggio 10, 2012 at 8:05 pm, vivalafocaccia said:

      > Grazie per i complimenti!! le misure riguardano l’area utile…quindi l’interno.

      Reply

  64. maggio 04, 2012 at 2:36 pm, gabriele said:

    Ovviamente rimoscolare il composto di acqua e farina prima di versarlo nella teglia … Ps con le stesse proporzioni di ingredienti si preparerà la panissa e la si cuocere in pentola x 1 ora come se fosse polenta, la si lascia raffreddare in uno stampo unto, la si taglia a fettine e la si frigge … :)

    Reply

  65. maggio 03, 2012 at 1:36 am, Marina said:

    Potresti spiegarmi perche’ la focaccia mi si attacca alla teglia? Ci ho messo un sacco d’olio, ma si attacca lo stesso. Sara’ che l’impasto e’ troppo liquido? Non riesco a capire.

    Reply

    • maggio 03, 2012 at 2:06 am, vivalafocaccia said:

      > Non saprei magari il la farina che usi assorbe meno e ti rimane troppo appiccicoso.Prova ad aggiungere un po di farina…o ad usare una farina che assorbe di piu

      Reply

  66. maggio 01, 2012 at 10:18 pm, gabriele said:

    Caro Vittorio, stupiscimi ancora una volta… Ricetta della farinata… ??? !!!

    Reply

    • maggio 02, 2012 at 12:47 am, vivalafocaccia said:

      Arriva, arriva. Io e la Nonna Laura stiamo provando diversi modi per cuocerla in casa con e senza il Testo – Vittorio

      Reply

      • maggio 05, 2012 at 2:42 pm, gabriele said:

        > niente antiaderente per cottura e quindi gusto .. la “pastella scivolerebbe via salendo al centro e rimanendo troppo sottile al bordo .. provala viene perfetta!! I tempi di cottura Sono circa di 20 min. Comunque fino a quando la farinata ha una crosticina marrone sopra … La sua insomma ;) p.s. ormai la focaccia mi viene perfetta, da panettiere …

        Reply

    • maggio 04, 2012 at 2:26 pm, gabriele said:

      >orgogliosamente .. ricetta farinata: 1 litro acqua, 300 g. Farina di ceci (o farina 00 se la si vuole bianca) 4 g sale.
      Si mescola bene sciogliendo i grumi e si lascia a riposo 3 ore.
      Teglia di alluminio (tortiera va benissimo) NON USARE ANTIADERENTE! IN CUI METTERE CIRCA 1 MM DI OLIO EVO. Versare il composto (che sarà molto liquido) raggiungendo uno spessore di circa 3 – 4 mm. Mischiare olio e composto dal bordo verso il centro. Prerscaldare la refrattaria al solito … E informare a 250 il più vicino al grill superiore possibile . Lasciare raffreddare, tagliare a spicchio e buona farinata… ;)

      Reply

      • maggio 04, 2012 at 5:13 pm, vivalafocaccia said:

        > Grazie Gabriele!!! La facciamo di nuovo domani. Perche’ non si puo’ usare la teglia anti aderente? – Vittorio

        Reply

  67. aprile 25, 2012 at 5:53 pm, Daniele said:

    Interessante.Dopo la focaccia genovese con la classica ricetta che ho fatto l’altra volta proverò questa,che non mi costringerà a passare il pomeriggio in casa.

    Volevo però farti una domanda che non c’entra con la focaccia.
    Hai mai provato a fare il pane e/o i panini con farina integrale?
    Pensi che il procedimento cambi rispetto alle solite ricette per il pane?
    Se non ci hai mai provato,ti dò l’idea…sarebbe interessante!

    Reply

  68. aprile 22, 2012 at 5:36 pm, Michele said:

    Ciao, che forza deve avere la farina per questa ricetta?
    Grazie

    Reply

    • aprile 22, 2012 at 10:46 pm, vivalafocaccia said:

      Penso che una qualunque farina funzioni abbastanza bene. Se ti collassa la focaccia, la prossima volta tagliala con un un 20-30 di Manitoba – Vittorio

      Reply

  69. aprile 22, 2012 at 4:08 am, Giusy said:

    Caro Vittorio,
    oggi ho fatto la tua focaccia…strepitosa, semplice, squisita.Mi è venuta identica a quella della tua foto. L’ho semplicemente condita con prosciutto e sottiletta, un successo coi miei figli.Ho fatto diverse tue ricette,molte buone. Adesso sono curiosa di sapere della farinata. Ma volevo chiederti un consiglio. Abito in Canada da quasi un anno, e penso che ci sono gli stessi prodotti di dove abiti tu. Mi piacerebbe sapere se tu usi la farina Five Roses o la Robin Hood! E se qui è possibile trovare la farina manitoba e come si chiama. Grazie, e grazie per le tue ricette
    Ps: i miei figli vanno matti per la ricetta dei tuoi pan cake (io ho sostituito l’olio col burro o margarina) ;)

    Reply

  70. aprile 21, 2012 at 5:20 pm, Raffaella said:

    Grazie Vittorio, ora è troppo tardi, ma domani proverò senz’altro questa ricetta! Sei strepitoso! Mi hai aiutato tantissimo con le tue ricette del pane quando ero in Eritrea e ora che sono in Turchia e non c’è problema a trovare il pane, voglio continuare a seguirti per mettere in pratica le tue ricette sulla focaccia e sui dolci.

    Reply

  71. aprile 21, 2012 at 6:48 am, Federica said:

    La nostra è venuta strepitosa, ho fatto un figurone con gli amici!!!
    Da rifare e rifare!!
    Grazie!!

    Reply

    • aprile 21, 2012 at 5:06 pm, vivalafocaccia said:

      L’ho appena rifatta. se me lo posso dire da solo, e’ veramente semplice ed efficace – Vittorio

      Reply

  72. aprile 20, 2012 at 7:34 pm, Giusy said:

    Bravissimo Vittorio, sembra tutto semplice a guardarti….
    Grazie…

    Reply

  73. aprile 18, 2012 at 10:22 am, stefania said:

    Ciao Vittorio. Ti seguo un sacco e ho fatto tante tue ricette. Purtroppo le focacce non mi vengono mai molto bene.. mah! Questa, ad esempio, dopo la lievitazione, è talmente idratata che la definirei praticamente liquida (ingredienti pesati esattamente.. ho riverificato: ho una bilancia meccanica quindi vedo il peso che avevo impostato) e infatti non c’è verso di lasciare le impronte delle ditate. è una specie di fanga.
    Ora sta lievitando per un’ora.. vediamo alla fine.
    Grazie comunque di tutte le tue preziosissime ricette.
    Stè

    Reply

    • aprile 19, 2012 at 8:27 pm, vivalafocaccia said:

      Molto probabilmente usi una farina più umida della mia. Metti meno acqua o un 10-15% in più di farina. O cambia farina

      Vittorio

      Reply

      • maggio 02, 2012 at 7:00 pm, stefania said:

        > grazie, riporovo sicuramente! :)

        Reply

    • aprile 19, 2012 at 10:09 pm, Sophia said:

      Concordo con Stefania, anche la mia focaccia era veramente molla, impossibile fare i buchi, ha lievitato e ha cotto, si è attaccata tantissimo alla teglia ma era buona anche se aveva poco l’aspetto della cara fugassa (non c’erano buchi).
      Credo dipenda dalla farina, anche in un’altra tua ricetta, quella della ciabatta con il lievito madre, devo ridurre la quantità di acqua per avere un buon risultato. Farò lo stesso con questa ricetta e sicuramente verrà ottima!!!

      Reply

      • aprile 21, 2012 at 5:56 pm, vivalafocaccia said:

        Avevo sbagliato le proporzioni nel video. Sono corrette ora – Vittorio

        Reply

  74. aprile 17, 2012 at 4:56 pm, Monica M said:

    Fatta e mangiata! veramente ottima, con un po’ di crudo o mortadella è strepitosa. La devo rifare per postare una foto… che sacrificio :-)

    Reply

  75. aprile 16, 2012 at 11:43 pm, annalisa said:

    Ciao mi sono iscritta oggi al tuo sito che trovo davvero fantastico! Adoro i lievitati e non vedo l’ora di cimentarmi con le tue ricette. Ti farò sapere i risultati e grazie per condividere!
    A presto, Annalisa

    Reply

  76. aprile 16, 2012 at 8:45 pm, massimiliano said:

    fantastica questa ricetta!!
    conoscevo la tecnica “no knead” per il pane, ma non l’avevo mai vista usata per fare la focaccia.
    ma con un impasto così idratato anche se la teglia è unta per bene, la pasta non rischia di attaccarsi alla teglia?
    ciao e grazie.

    Reply

    • aprile 16, 2012 at 11:44 pm, vivalafocaccia said:

      a me non si e’ attaccata usando l’olio sotto ed una teglia anti-aderente – Vittorio

      Reply

  77. aprile 16, 2012 at 2:02 pm, ines said:

    provare provare provare !!!!!

    Reply

    • aprile 16, 2012 at 11:43 pm, vivalafocaccia said:

      sono contento che qualcuno abbia notato il riferimento cinematografico :)

      Reply

  78. aprile 16, 2012 at 12:14 pm, elisa said:

    è superbamente BUONISSIMA!!!!!!!Che bello poter stupire con queste semplici ricette la famiglia e gli amici!!!!CIAO!

    Reply

  79. aprile 16, 2012 at 11:56 am, Monica M said:

    Con questa ricetta mi sento come un bimbo quando ha un giocattolo nuovo! Adesso mi metto all’opera e poi pubblico la foto su fb. Grazie Vittorio!

    Reply

  80. aprile 16, 2012 at 11:34 am, elisa said:

    spettacolare…..la casa è profumattissima e l’aspetto nel forno è meraviglioso….a metà cottura ho aggiunto la mozzarella…ne avevo un paio da consumare e provo…vi farò sapere…ciao e grazie come sempre

    Reply

Leave a Reply