• Home
  • Pasta Madre
  • VivaLaFocaccia TV – Puntata 4 – Il Lievito Naturale e le Ferie
VivaLaFocaccia TV – Puntata 4 – Il Lievito Naturale e le Ferie

Condividi con i tuoi amici:

Oppure puoi copiare e condividere questo url

Aggiungi ai preferiti

[userpro_bookmark width="100%"]

VivaLaFocaccia TV – Puntata 4 – Il Lievito Naturale e le Ferie

Istruzioni

In questa puntata di Vivalafocaccia TV parlo di un trucco per conservare il lievito naturale durante le ferie estive o durante periodi nei quali non panificate.Vi ricordo che trovate la mia video ricetta per fare il lievito Naturale in casa cliccando qui e tutti i consigli per usarlo in quest’altra pagina.

Innanzitutto il lievito naturale e’ duro a morire, se avete il frigo a circa 5 c, potente conservarlo tranquillamente in un’arbanella chiusa per 2 settimane, anche 3. Quando tornate rinfrescatelo subito.

Per periodi più’ lunghi, Linus Cast, un appassionato che segue questo blog, mi ha consigliato di metterne 50-100 g in un sacchetto e congelarlo.

Quando tornate dalle ferie lo lasciate scongelare a temperatura ambiente, dopodiché lo rinfrescate come al solito. Non demordete se sembra morto,rinfrescatelo quando aumenta di volume (4-8 ore all’inizio) oppure lasciatelo una notte in frigo e poi rinfrescatelo di nuovo. Vedrete che si riprenderà

Ecco la quarta puntata di VivalaFocaccia TV

Ciao

Vittorio

Recensioni Ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, utilizza il modulo qui sotto per scriverne una

Scrivi la tua recensione

Video Ricetta Pizza nel Forno a Legna - Le Ricette di VivaLaFocaccia
precedente
Video Ricetta Pizza nel Forno a Legna
Video Ricetta Pane Integrale
prossima
Video Ricetta Pane Integrale

24
Rispondi

avatar
11 Comment threads
13 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
14 Comment authors
Domenico TripodivivalafocacciaMihaela FenesanFabiolaFilo Recent comment authors
  Subscribe  
Notify of
Domenico Tripodi
Ospite
Domenico Tripodi

Ciao Vittorio, complimenti rispondi a tante domande in modo sintetico ma esaustivo…il mio dubbio è il seguente dici che il lievito in frigo può arrivare fino a tre settimane…proprio i giorni che io sarò assente. In questo caso cosa mi consigli, rinfrescarlo anche più volte prima di partire e lasciarlo… Read more »

Mihaela Fenesan
Ospite
Mihaela Fenesan

o rinfrescato il lievito era cresciuto poi o iniziato a fare un dolceto con lievito madre o meso acqua zuchero lievito madre a pezetini poi i voluto scioghierlo ma invece di scioghiersi e diventato tuo a paline granoloso gomoso poi o continuato la riceta sperando bene ma impasto era rigido… Read more »

Fabiola
Ospite
Fabiola

Caro Vittorio io ho fatto la pocedura come ci hai insegnato, il lievito mi è partito dopo 10 giorni, ha raddoppiato il volume quando ormai ero quasi decisa a buttare tutto , solo è qui che non capisco, ho rinfrescato il lievito tre volte e raddoppiava dopo circa 4 5… Read more »

Zen tsen tao
Ospite
Zen tsen tao

L’impasto per la pizza con lievito naturale (tua ricetta) non mi viene elastico. Come farine ho usato sia la Manitoba che la doppio zero.
Che problema ci può essere? Come risolverlo?

Grazie e cordiali saluti

Claudio
Member

Quando rinfreschi il lievito per fare la pizza che farina usi? prova ad usare gia la farina dell’impasto finale e prova un mix di manitoba e farina 0 al 50%…ma soprattutto non stropicciarla dopo la lievitazione delle palline ma stendila subito.

Filo
Ospite
Filo

Ciao Vittorio, per conservare il lievito io utilizzo questo procedimento: prendo una parte di lievito madre (deve essere abbastanza consistente, non troppo liquida) e la metto sopra il sale grosso per disidratarla e poi la metto in congelatore. Per riattivarlo lo scongelo in frigo e poi lo metto in acqua… Read more »

Claudio
Member

Grazie a voi sto scoprendo un sacco di metodi di conservazione interessanti…ma fammi capire bene sopra al sale grosso in che modo?

filotorb
Member

> Prendo una ciotola, ci metto del sale grosso e poi sopra il panetto di lievito.
Poi bisogna girarlo ogni tanto per farlo disidratare uniformemente.
Probabilmente si può anche coprire di sale, ma non ho mai provato…
Ciao ciao!

Claudio
Member

Ok …ora ho capito. Da provare ..Grazie! 🙂